anime – JOKER GAME – di Kazuya Nomura

A cura di Sereghil

SCHEDA

Titolo originale: Joker Game – ( ジョーカー・ゲーム)
Titolo internazionale: Joker Game
Genere: serie tv – seinen, mistero, storico, militare, spionaggio
Rating: adatto ad un pubblico adulto
Numero episodi: 3 – in corso (alla fine saranno 12)
Anno di uscita in Giappone: 5 Aprile 2016 – in corso
Tratto: da un romanzo di Yanagi Kouji

Regista: Kazuya Nomura
Sceneggiatura: Taku Kishimoto
Character design: Toshiyuki Yahagi
Musiche: Kenji Kawai
Studio di animazione: Production I.G

In Italia: inedito
Streaming: in visione, gratuita e legale, sul sito Crunchyroll, ecco il link visione.

Sigle:
Opening
“Reason Triangle” di Quadrangle
Ending
“Double” di Magic of Life

TRAMA

La storia si svolge in Giappone, nel 1937, alla vigilia della seconda guerra mondiale.
Il colonnello Yuuki dell’esercito imperiale giapponese recluta brillanti laureati che, dopo durissime prove che li vedono intenti ad imparare il bon ton, le arti marziali, l’eleganza, le lingue straniere, e quant’altro; li trasforma in agenti segreti pronti per essere mandati nelle nazioni straniere come “spie”.
La loro regola, che si contrappone a quella dei militari, è la seguente: “non uccidete, non siate uccisi, non fatevi catturare”.
E’ questa la “agenzia D”.
Ad essi si contrappone Sakuma, tenente dell’esercito imperiale, in cui è fortemente radicato il credo giapponese.
Esso disprezza le spie, ritenendo onorevoli solo gli insegnamenti militari: in caso di sconfitta il seppuku consente una morte onorevole.
Durante una perquisizione, ordinatagli dal suo diretto superiore, cade in un’imboscata volta a screditare la D agenzia, e che potrebbe costare a lui stesso la vita…

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

Doppiatore – Personaggio
Kenyuu Horiuchi – Yuuki
Tomokazu Seki – Sakuma
Hiro Shimono – Miyoshi
Jun Fukuyama – Jitsui
Kazuya Nakai – Fukumoto
Kenjiro Tsuda – Jirō Kamō
Kentarou Tone – John Gordon
Nobuyuki Hiyama – Alan Lelunier
Ryohei Kimura – Kaminaga
Ryota Takeuchi – Jean Victoire
Shizuka Itou – Marie Torres
Takahiro Sakurai – Tazaki
Tesshô Genda – Colonel Mutō
Toshiyuki Morikawa – Amari
Yoshim-a Hosoya – Odagiri
Yuuki Kaji – Hatano

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Joker Game” presente sul sito:

  • Le frasi più belle

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

Un Commento

  1. YuiHimawari
    Commento di YuiHimawari :

    Ho visto solo due episodi, ma questo anime mi intriga!
    La cosa che più salta all’occhio è la contrapposizione fra le visioni antitetiche dei protgonisti: il colonnello Yuuki forma giovani che non rispettano nessuna delle regole tipiche dell’impero giapponese.
    Sakuma al contrario è il perfetto soldato, indottrinato fino all’osso, è pronto a fare “seppuku” in caso di fallimento.
    Più volte proclama il suo disprezzo per il modo di fare delle “spie”, che usano sistemi a suo dire “non onorevoli”
    Ad un certo punto, causa l’inganno del colonnello Mutou, superiore di Sakuma( e decisamente poco onorevole), il giovane tenente si trova a far fronte ad una situazione senza via d’uscita.
    E’ il momento per lui di morire per raggiungere i commilitoni, come aveva spavaldamente proclamato al colonnello Yuki, al giovane Myoshi…eppure in quel momento, quando dovrebbe , da bravo soldato imperiale offrire la sua vita in espiazione , si ricorda di un gioco di carte che aveva fatto con le disprezzate spie.
    Il Joker game : è quel gioco ad offrirgli la salvezza!
    Fin da subito appare sconvolgente la “miopia” legata alla propaganda militare, a certe forme di culto dell’imperatore, tali da impedire ad un soldato, durante la perquisizione, di toccarne il ritratto!
    D’altronde è proprio per evitare, aggirare questi rigidi modi di pensare , che il colonnello Yuuki ha scelto i suoi uomini fra i laureati e non fra i soldati.
    Una storia che ci permette di conoscere da vicino, in modo più o meno realistico, il Giappone pre guerra.

Lascia un commento