approfondimenti – SAILOR MOON – Chibiusa la palla al piede

SAILOR MOON – Chibiusa la palla al piede

A cura di Wizard09

ATTENZIONE: l’articolo contiene SPOILER!

A chi non è mai stata antipatica Chibiusa? Principessa del XXX secolo, figlia di Serenity ed Endimion?

In effetti nella seconda parte della serie, non era certo un mostro di simpatia. Eppure nel manga il suo personaggio prende una svolta fondamentale a partire proprio verso la fine della saga di Black Moon.
Ma prima di questo vorrei soffermarmi un attimo sul personaggio cartaceo. Diversamente dall’anime Chibiusa porta su di se un’enorme sofferenza. Non è solamente una bambina viziata che si sente sola.
Essa vive da ormai più di 900 anni. In tutti quei secoli il suo potere non si è mai manifestato (non possiede nemmeno il marchio di Silver Millenium), inoltre è prigioniera di un corpo che non cresce mai. Questo ha causato in lei un forte senso di inadeguatezza ed inferiorità nei confronti della madre e del padre. La sua unica amica era Sailor Pluto, per cui nutriva un affetto fraterno.
L’amore edipico di Chibiusa verso Mamoru è un chiaro sentore del suo malessere. Il desiderio di essere come sua madre si svilupperà in maniera scabrosa e distruttiva quando diventerà Black Lady.
La vera crescita e il risveglio della bambina avverrà con la morte di Sailor Pluto. Il trauma e il dolore per la perdita dell’amica romperà l’incantesimo di Wiseman, facendo scaturire da una sua lacrima il suo cristallo d’argento e trasformandosi nell’erede di sangue di Sailor Moon, Sailor Chibimoon. Il suo aiuto sarà determinante per la sconfitta di Death Phantom.
Nell’anime, mancando la parte sopracitata, viene tutto molto banalizzato. Il ruolo di Chibiusa è per lo più comico e per nulla incisivo durante le battaglie. Sembra che giochi a fare la guerriera più che svolgere un apprendistato. Nel manga invece, seppur alle prime armi, è al pari di Sailor Moon. Inoltre, come per Usagi, assisteremo alla sua maturazione personale e come principessa del XXX secolo.
Nella terza serie il furto del suo cristallo d’argento causerà il risveglio della Mistress 9 che lo ingoierà uccidendola. Una volta tornata in vita, aiuterà Sailor Moon nella battaglia contro Master Pharao 90, ottenendo un suo sacro calice e trasformandosi in Super Sailor Chibimoon. In questa serie si legherà molto, oltre ad Hotaru, ad Haruka e Michiru. Quest’ultima prenderà particolarmente a cuore la bambina, tanto che le lascerà come ricordo il Deep Aqua Mirror.
Nella quarta serie avrà un ruolo molto più di rilievo, molto simile all’anime con la differenza che Pegasus non dimora nei suoi sogni. Diventerà Sailor Star Chibimoon e salverà Elios con il suo Pink Moon Crystal. Grazie a Sailor Saturn, si scopre che l’Amazoness Quartet, in realtà sono le guerriere destinate a proteggerla nel futuro, le Sailor Quartet.
Nella quinta dell’anime Chibiusa appare solo per pochissimi episodi, per poi tornarsene nel futuro per tutto il resto della serie. Nel manga sarà uguale se non che ad un certo punto tornerà nel passato, insieme al Sailor Quartet, per salvare Sailor Moon, Chibi Chibi e Kakyu che stavano per essere sconfitte da Sailor Heavy Metal Papillon.
Vediamo i power up e gli oggetti di trasformazione legati a questa piccola guerriera.

Spille e cristalli nel manga Spille e cristalli nell’anime Differenze con l’anime
 Prism Heart Compact
chibiusa01 chibiusa02 Oltre l’aspetto, la differenza sostanziale è che il primo custodisce e protegge il suo cristallo d’argento illusorio.
 Holy Chalice
chibiusa03 Non appare Al momento della battaglia finale contro Master Pharao 90, quando Sailor Moon fa apparire il calice, anche a Chibimoon ne appare uno, permettendogli di trasformarsi in Super Sailor Chibimoon.
Chibi Moon Compact
chibiusa04  Identico Nella serie Dream, Sailor Chibimoon non riesce più a trasformarsi durante il primo attacco di Dead Moon. Inoltre non può più usufruire del potere del calice.
Tuttavia, la situazione di pericolo e il desiderio di proteggere i propri cari, risvegliano il misterioso potere donato dal calice manifestatosi alla fine della precedente battaglia. Il Prism Heart Compact evolve quindi nel Chibi Moon Compact. Sailor Chibimoon per la prima volta è riuscita ad aumentare da sola il suo potere.
Nell’anime, questo power up viene donato da Pegaus. Questo non ha senso poiché il poiché il power up è strettamente legato al potere del calice. Incredibilmente limitante è la trasformazione gemellata con Usagi; le due guerriere infatti non possono ne combattere ne trasformarsi separatamente . Nel manga invece sono si due power up gemelli, ma entrambe le guerriere possono trasformarsi separatamente
Pink Moon Crystal
chibiusa05

chibiusa06

Non appare

Il compact di Chibimoon, come per Eternal Sailor Moon, appare molto semplice ed ha il compito di custodire e proteggere il Pink Moon Crystal.
Essa può trasformarsi in Sailor Star Chibimoon con la formula “Pink Moon Crystal Power”.

Ultimo aggiornamento: Gennaio 2016

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi