approfondimenti – SAILOR MOON – La storia delle Sailor Starlight

SAILOR MOON – LA STORIA DELLE SAILOR STARLIGHT

A cura di Tigrotta

ATTENZIONE! POSSIBILI SPOILER!

Ciò che state per leggere è un’intervista apparsa su un giornale (americano), “Animangaland”. Nell’intervista il reporter chiese a Naoko Takeuchi da dove saltavano fuori le Sailor Star Lights, e lei gli rispose:

sailor starlightIn un’altra galassia, molto tempo fa, brillava una stella chiamata Healer. Questa stella era sotto il dominio della Regina Alina, una misteriosa e fredda donna. Gli abitanti degli altri sistemi solari la evitavano perché pensavano fosse glaciale. Ma la regina Alina era fredda solo con gli stranieri e con le persone che non provenivano da Healer. Lei era molto amata e rispettata dagli abitanti del suo pianeta.
Un oscuro giorno la Regina Metalia e suo figlio Mihat, con l’aiuto del buco nero Galaxy, attaccarono la stella Healer . La Regina delle Stelle, che era un’amica stretta di Alina, mandò due Sailor Senshi per aiutarla. Le due Sailor erano Sailor Star Hienix e Sailor Star Stlian. Con il loro aiuto la Regina Alina fu in grado di rinchiudere Metalia nel buco nero, suo figlio Mihat, che era molto più potente di sua madre, era solo stato ferito ed era caduto inconsciamente sulla superficie del pianeta. Sfortunatamente la battaglia non poté finire senza il sacrificio di Sailor Star Hienix che morì battendosi contro Metalia. Sailor Star Stlian disse alla Regina Alina che voleva usare tutto il suo potere scacciare il malvagio dal corpo di Mihat. Ma dopo aver pronunciato “Jooka Suru Star!” morì per aver utilizzato i suoi ultimi poteri. La Regina Alina ora era sola con l’inconscio Mihat. Gli aveva preparato una camera e lo curava per farlo tornare in salute. Ma quella che prima era preoccupazione per Mihat si trasformò in amore e ora, libero dalla strada del male, Mihat capì che anche lui amava la Regina Alina. Tre anni dopo si sposarono e la Regina Serenity fu il loro testimone di nozze. Dopo 5 anni di felicità e amore Alina e Mihat decisero di avere un figlio. Ebbero due gemelli, una bambina di nome Yaten un maschietto di nome Loutus. L’anno dopo ebbero un’altra figlia, Shana. Ma la felicità durò poco perché al 5° compleanno di Yaten e Loutus, Metalia riapparse più potente di prima e attaccò il pianeta. Con una brutale ferocia uccise tutti gli abitanti di Healer. La Regina e la sua famiglia erano disarmati dentro il castello al momento dell’attacco. La Regina Metalia attaccò i difensori del castello. Vinse e fece la sua prima vittima: la figlia più giovane di Alina e Mihat, Shana. A questo punto Metalia si voltò verso Mihat. In preda ad una pazzia omicida diede il colpo mortale al suo figlio traditore e a suo figlio Loutus. Vedendo ciò Alina e sua figlia scapparono, Metalia riunì le sue energie e lanciò un attacco con l’intenzione di cancellare la vita su Healer. Quando provò l’attacco Alina si buttò a terra sperando che con il suo corpo avrebbe potuto fare da scudo alla figlia. L’ondata passò e tutto era distrutto su Healer, Metalia era alquanto sicura che tutto fosse morto, quando un’esplosione di energia la colpì. Riconobbe il colpo, era lo Ginzousho. La Regina Serenity partì così alla volta del Sistema Solare della Terra e della Luna. Un paio di ore dopo l’attacco, Yaten riprese conoscenza. Sua madre non era sopravvissuta all’attacco. Yaten gridò quando vide il corpo morto della madre, del padre, del gemello e della piccola Shana. Incominciò a scuotere il corpo morto di Alina cercando di svegliarla, ma era veramente troppo tardi. Yaten si allontanò lentamente da sua madre e afferrò la spada del padre. Disperata e con il viso segnato dalle lacrime voleva suicidarsi per raggiungere la sua famiglia. Ma le fu tolta la spada, con uno strattone, prima che potesse ferirsi. In lontananza l’ombra di una donna era apparsa. Era immobile lontana ma quando s’inginocchiò, Yaten corse a piangere da lei. Iniziò a piangere tra le braccia della donna e pianse senza pronunciare una parola. La donna le accarezzava i capelli per calmarla e le sorrise. Yaten, con gli occhi pieni di lacrime, guardò il sorriso rassicurante e sorrise a sua volta.
La donna chiamò Yaten “Principessa Star Healer” e le disse che sarebbe diventata una dei guardiani di Kinmoku. La donna prese Yaten tra le sue braccia e volò verso Kinmoku. I resti della stella Healer esplosero un attimo dopo che Yaten fu presa da lì. Il nome della donna era Regina Kakyoku e quando arrivarono sul pianeta diede a Yaten il suo vecchio nome Kou e la presentò alle sue nuove sorelle adottive: Seiya e Taiki. Poi le presentò alla sua vera figlia, la Principessa Kakyuu. La Regina Kakyoku morì, ma prima allevò Yaten, Seiya e Taiki come sue lasciando alla sua vera figlia il trono di Kinmoku e alle 3 forti Sailor Senshi il compito di proteggerla. Un giorno, un potentissimo attacco abbatté Kinmoku e le sole sopravvissute… ma già conoscete questa storia….

Ultimo aggiornamento: Gennaio 2016

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi