Censure anime – LADY OSCAR – LE ROSE DI VERSAILLES – Piccoli accorgimenti

Le Censure di – LADY OSCAR – LE ROSE DI VERSAILLES (Versailles no Bara)

Materiale inviato da: Chihiro, Nicoletta e Marichan.

PICCOLI ACCORGIMENTI

A cura di Chiki

ATTENZIONE: POSSIBILI SPOILER SULLA TRAMA!

Molte, anzi infinite rivisitazioni di questo fantastico “Anime” sono state proposte dalla rete televisiva “MEDIASET” negli anni ’90.
Quest’ultima però non ha mai tenuto fede all’integrità dei dialoghi e delle scene negli anime, così clamorosi “TAGLI” sono stati apportati anche a questa serie animata.
Il più clamoroso, non che il più evidente per appassionati e non, fu quello della sostituzione della storica sigla, non quella originale ma quella cantata da I Cavalerieri del Re, ma con la quale la fortunata serie raggiunse il quasi immediato successo in molte parti dell’Italia. Cantata da mamme e bambini la famigerata sigla venne impunemente sostituita, ma dopo una così detta sommossa dei fan più accaniti, la rete televisiva ripristinò la famosa sigla per la felicità di tutti.
Ma durante i numerosi anni di trasmissioni la “mediaset” commise molte altre infrazioni verso la serie.

– L’immagine tagliata –

Ciò che più mi colpì fu quello che impressero alla quartultima puntata: chi non ricorda l’attesissima puntata, la dove Oscar e Andrè consumano dopo mille peripezie il dolce fiore della loro passione?
La scena romanticissima di quel momento tanto atteso venne stroncata impunemente, a loro detta per la sicurezza dei bambini, ma com’è possibile che dei bambini del 2000 cresciuti con programmi televisivi violenti ed aggressivi, possano indispettirsi o scioccarsi per una scena che venne trasmessa nella sua interezza persino nel 1982?!?
La puntata si svolse più o meno cosi: dopo un’interminabile cavalcata verso la battaglia per la presa della Bastiglia e la salvezza del soppresso popolo francese, Oscar e Andrè si concessero un momento di riposo in un piccolo bosco poco lontano dall’accampamento delle bande francesi per la sommossa.
Oscar insicura quanto decisa confessò ad Andrè il suo amore e là, bruciò la loro passione rimasta sopita nel cuore di Andrè, per oltre vent’anni.
I loro corpi nudi, in piedi di fronte, completamente coperti da una fluente chioma color del grano d’estate (vedi immagine a lato). Due visi paralleli che dolcemente fondevano le loro labbra in un castissimo bacio pieno di amore e di dolcezza; Ed infine nuovamente due volti che lentamente si allontanavano nella felicita di un amore sbocciato ma nella consapevolezza di una battaglia che li attendeva alle soglie del mattino, che lentamente nasceva alle loro spalle. Ora più che mai erano consci di ciò che gli stava succedendo, avevano scoperto in loro l’amore che da quel momento fino alla fine delle loro esistenze li avrebbe uniti. Così consolidando la loro unione con un bacio al sorgere del rossastro mattino, si diressero sicuri e felici verso una battaglia che avrebbe reso la loro gente libera.
Cosa ne pensate? Credete veramente che una scena del genere possa scioccare un bambino? Ma mediaset la pensò diversamente e, non solo, censurò completamente la scena, ma tagliò alcune puntate che secondo loro erano superflue o in eccesso e così ebbero la “felice” idea toglierle.
Solo nel 2008, dopo numerose proteste, furono integrate gran parte di queste scene, ma non tutte. Per vedere Lady Oscar integralmente non rimane che affidarsi alla versione in dvd.

Con il cambiamento dei dialoghi hanno così modificato alcuni comportamenti dei personaggi.
– Oscar François de Jarjayes, durante il suo capitanare le guardie al servizio dl popolo, scopriva i suoi sentimenti per Andrè, il suo amico d’infanzia nonchè il suo primo vero amore, e per questo motivo non si accorse mai dei sentimenti che Alain suo sottoposto nutriva nei suoi confronti. Rispettandola prima come capitano poi come donna Alain se ne innamorò praticamente all’istante, ma per il rispetto e l’amicizia che lo legava ad Andrè, soppresse i suoi sentimenti fino all’ultimo, persino quando la fiamma vitale di Andrè si spense. Alain pur di starle vicino diventò suo amico il suo più caro amico, l’unico con il quale Oscar potè sfogarsi dopo la prematura perdita dl suo grande amore. Solo in rare occasioni Alain rimpiangeva il fatto di non poter avere l’unica donna che abbia mai amato dopo la sua Diane. Questo successe nel corso della serie cartacea, ma nell’anime Alain piega si, la sua testa alla superiorità fisica e morale di Oscar ma con il cambiamento dei dialoghi, hanno eliminato del tutto quel particolare, quel dolce particolare (l’innamoramento di Alain) che a mio parere è stato inserito nei dialoghi della serie di doppiaggio giapponese.
– Perché se Oscar è cresciuta nella consapevolezza di essere pressoché un uomo, ad un certo punto della sua vita comincia ad avere dei dubbi su questo? Lei la quintogenita della casata Jarjayes venne dopo la venuta di altre quattro figlie femmine: educata come un maschio e di questo ne andava più che fiera, dato che era grata a suo padre di averla educata in tal maniera e non averla resa una frivola dama di corte, che come unico pensiero aveva abiti e sciocchi artifici di moda.
Ma ad un certo punto ella viene presa dal panico e l’incertezza di questa sua vita a metà, tra l’essere un capitano delle guardie al servizio del re, ed essere una dama innamorata di un uomo. Questo suo cuore di donna, nascosto da un atteggiamento da uomo, e dei suoi dubbi in proposito, sono stati molto mitigati nella edizione italiana dell’anime.
– Un ultimo accorgimento che è saltato alla mia attenzione è il fatto che Oscar nella versione originale veniva chiamata “Capitano”, “Signore”, ma mai, e ribadisco mai, veniva chiamata “Lady” oppure “Madamigella” come in Italia.
Se nessuno avesse dovuto sapere che lei fosse una donna, come potevano gli altri ignari di questo fatto chiamarla appunto “Madamigella”?
Queste sono alcune delle censure nei dialoghi subiti da questa stupenda serie.

Lascia una recensione

1 Commento on "Censure anime – LADY OSCAR – LE ROSE DI VERSAILLES – Piccoli accorgimenti"

Notificami
MariVent
Bazarino
MariVent

Nella versione italiana la chiamano “lady” e “madamigella” perché volevano darci a bere che l’essere allevata come un uomo non avesse creato problemi psicologici a Oscar(che non è trans FtM).

wpDiscuz