Censure anime – RANMA 1/2

Le Censure di Ranma 1/2

Materiale inviato da: Carlo

pokemon1 pokemon3 ranma3 ranma4
ranma5 ranma6

PREMESSA – Il caso Ranma 1/2

Per informazioni sul cartone animato (trama, anno di trasmissione, eccetera), vedi la Scheda sul nostro Sito.

Ciao a tutti! Ecco a voi il mio nuovo articolo sulle censure. Questa volta analizzerò le censure di Ranma 1/2, anime che vanta due doppiaggi: uno censurato per la TV (che analizzerò qui) e uno integrale per l’home video, realizzati da due studi diversi (la Dynamic per quello integrale e la CRC per il censurato). Bisogna però precisare che i due doppiaggi si trovano solo a partire dall’episodio 51, mentre i primi 50 episodi hanno lo stesso doppiaggio a cura della Granata Press e di cui il doppiaggio Dynamic ha ereditato quasi tutti i doppiatori. Piccola nota informativa: su MTV il doppiaggio incensurato è stato usato dall’episodio 51 a quello 125, mentre per i restanti episodi (dal 126 al 161)è stato usato il censurato.

Ho deciso d’intitolare l’articolo “Il Caso Ranma 1/2” per via della storia in Italia di quest’anime, diversa da quella di altre serie, specialmente quelle trasmesse su Mediaset. Ciò perché Ranma andò in onda sull’allora Telemontecarlo (detta anche TMC), ora La 7, all’interno del contenitore Zap Zap (poi Zap ZapTV) ma andiamo con ordine……

INTRODUZIONE – Il caso Ranma 1/2

Cominciamo dall’inizio, ossia dagli anni ’90, quando ancora c’era una TV dei ragazzi degna di questo nome, dandovi una panoramica della programmazione di anime in quel periodo.
All’epoca c’erano principalmente tre (in verità cinque a cui bisogna aggiungere la syndacation JTV, ma qui prendo in considerazione solo il pomeriggio) contenitori per bambini in cui venivano trasmessi anime:
*Solletico su Rai 1, in cui venivano riproposti vecchi anime come Heidi o Anna dai capelli rossi a fianco di produzioni americane più moderne e il cui UNICO anime inedito trasmesso fuSei in arresto! 
*Bim Bum Bam (insieme a Ciao Ciao di mattina e Game Boat di sera) sulle reti Mediaset. Massimo rivale di Solletico, e che trasmetteva in versione censurata e (molto) educolarata la maggioranza degli anime di quel periodo, a fianco di cartoni americani tutto sommato carini (es. The Mask).
Infine c’era Zap Zap, in onda su TMC (allora di propietà del Gruppo Cechi Gori) e che a differenza di Bim Bum Bam e Solletico non andava in onda alle 16.00 ma alle 18.00 circa. Gli anime trasmessi erano in gran parte vecchie glorie degli anni ’80 (Sally la maga, Sanpei, Hello Sandybell….) ed andavano in onda spesso con nuove sigle create per l’occasione, cantante dal gruppo dei Cartoon Kids.

Ranma 1/2 (o semplicemente Ranma, come fu reintitolato) fu, insieme a B’t X l’unico anime anni ’90 trasmesso (badate bene: anime non cartone animato, in quato Zap Zap mandò in onda il cartone francese de I Miserabili e la serie animata de La storia infinita) e aveva anche lui una nuova sigla e un’interessante riutilizzo degli eyecatch, usati per separe una puntata dalle anticipazioni della successiva (ma solo nel caso della prima messa in onda) per quanto riguardava i primi 50 episodi.

Nei primi 50 episodi le censure furono solo video e riguardarono quei pochi contenuti ritenuti “forti” per i bambini. Bisogna sottolineare che tali contenuti non avevano a che fare tanto con la violenza o che si facesse riferimento alla morte (Zap Zap trasmetteva L’Uomo Tigre e Sam ragazzo del west, nonchè una serie cartoni americana sulle avventure della pistolera Calamity Jane solo per farvi capire) ma con scene di nudo o riferimenti al corpo femminile.
La traduzione dei termini dall’italiano al giapponese di questi primi 50 episodi è buona, e spesso i nomi giapponesi di oggetti sono accompagnati da una piccola spiegazione (per esempio le okonomiaky all’inizio vengono descritte come focacce con le uova).

Le cose cambiano dall’episodio 51 al 161 dove viene impiegato il doppiaggio CRC di Roma, caratterizzato non solo dal cambio dei doppiatori, ma anche da un adattamento educolarato, eliminazione degli aspetti più caratteristici della cultura giapponese (tranne gli Yen), mancanza di traduzione (tramite sottotitoli) delle scritte in giapponese e sigle giapponesi senza crediti tradotti…. ma vediamoli ora uno per uno i vari tipi di modifiche apportati (scegli le voci del menù sopra).

ranma06

Online da: Luglio 2010 – Ultimo aggiornamento: Gennaio 2013

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi