J-Music – X JAPAN

Materiale inviato da: Sori

BIOGRAFIA

LA STORIA

La band,originariamente X, poi mutato in X Japan in quanto in America era già presente sulla scena musicale una band con questo nome, nascono nel lontano 1982 dall’idea di due amici d’infanzia ,Yoshiki Hayashi e Toshimitsu Deyama ;ma il vero e proprio gruppo si forma cinque anni più tardi:la prima formazione vede Yoshiki batterista,pianista e compositore,Toshi prima voce,Hide primo chitarrista e seconda voce,Taiji bassista e Pata secondo chitarrista.A causa di vari screzi con Yoshiki Taiji abbandona la band,venendo sostituito da Heat.La band così composta può dare inizio alla sua fiorente carriera,durata più di un decennio,nel mondo della musica rock.
Ma già sorgono le prime difficoltà:nei primi tempi di attività,la loro musica non è vista di buon occhio dalle etichette discografiche,perché considerata eccessivamente violenta;per far fronte a questo ostacolo,Yoshiki,finanziato dai risparmi di sua madre,decide di fondare una propria etichetta,la Extasy Record che sarà poi anche un punto di riferimento per le successive rockband emergenti come i Luna Sea.
Colonne portanti sono Yoshiki e Hide.Il primo,autore e compositore di quasi tutte le canzoni del gruppo,è un pianista e batterista di grande talento; Hide invece,è un chitarrista con ottime potenzialità e un forte carisma.
La band esplode negli anni 90,pubblicando numerosi album tra cui “Jealousy”, “Vanishing Vision” e “Dahlia”,oltre ad altrettanti singoli come “Weekend”,”Longing Togireta Melody” e il meraviglioso “Forever Love” che farà anche da sigla di chiusura all¹anime del gruppo CLAMP “X/1999”.
Ma nel frattempo, i problemi all¹interno della band cominciano a farsi sempre più profondi,fino ad arrivare a minare le fondamenta del gruppo
E¹ l¹inizio della fine:messi alle strette dalla dichiarazione di Toshi di voler abbandonare il gruppo,gli altri membri non possono far altro,sebbene a malincuore, il 22 settembre 1997,che annunciare lo scioglimento del gruppo.
Dopo lo scioglimento della band,come ultimo saluto ai fan,gli X Japan pubblicano alcune raccolte che oltre alle loro canzoni più famose (si ricordano l¹antologia ³ballad collection² e il doppio cd Perfect Best) riuniscono le loro performance live di Tokyo (³X Japan-Live in Hokkaido²),tenendo inoltre un ultimo concerto il 31 dicembre.
Il 2 maggio 1998 Hide viene trovato morto nella camera del suo appartamento di Tokyo con un asciugamano intorno al collo.Al suo funerale i membri superstiti della band,tra cui Taiji che reincontrerà per la prima volta i suoi compagni,cantano come estremo saluto Scars e Forever Love.

Come definire la musica di questa rockband straordinaria?
Ricondurla soltanto entro gli schemi del metal o del rock,piacevolmente variata ogni tanto da ballate malinconiche è quanto mai riduttivo.La loro musica è composta da sonorità talmente particolari che è impossibile attribuirgli un genere specifico.
Ascoltando i loro cd,la loro musica appare viva,come se avesse capacità di uscire da un momento all¹altro del suo supporto di policarbonato;e sono gli stessi componenti a renderla tale:la voce di Toshi, profonda,calda e sensuale, l’abilità di Yoshiki nel suonare la batteria e il pianoforte,violenta ed appassionata,l’ammirevole bravura di Hide unita alla straordinaria capacità di Heat e Pata di sapersi sintonizzare alla perfezione con i loro strumenti,trasformano la semplice musica in pura poesia,in puro appagamento dei sensi.
Forse,merito va dato anche alle loro origini:a mio modesto parere,ritengo che i giapponesi riescano più degli occidentali a comunicare sentimenti e sensazioni attraverso la musica.La poesia racchiusa in poche parole delle loro canzoni,le immagini che sono in grado di evocare al primo ascolto,è difficile ritrovarla in testi occidentali. Forse perché gli stessi occidentali,presi come sono dalla loro frenesia quotidiana,non riescono più a contemplare le semplici bellezze che gli stanno davanti,cosa che i giapponesi riescono ancora a fare,mostrandole con quella delicatezza,dolcezza,unita anche ad un piccolo tocco di mistero che da sempre attraggono gli stranieri.

LO SCIOGLIMENTO DELLA BAND

Sembra che una delle cause dello scioglimento degli X Japan sia stata proprio Toshi; sono state formulate molte ipotesi al riguardo, ma solo due sembrano le più attendibili.
La prima è collegata al suo matrimonio. In un’intervista realizzata nel 1997, Yoshiki aveva affermato che Toshi sarebbe stato vittima di una setta in Giappone.
I fatti che seguirono non poterono che dargli ragione:nello stesso anno,il cantante aveva sposato la famosa attrice Kaori Morisumi, membro di una setta chiamata “Remunia”; sotto l’influenza della sua nuova compagna,Toshi aveva preso parte al culto.
L’odio della moglie per tutto ciò che riguardava band, unito alle prediche del santone (o piuttosto “lavaggi del cervello” come asseriscono alcuni) lo avevano cambiato profondamente,al punto da farlo arrivare a vendere costumi usati nei concerti.
La seconda ipotesi è collegata alla sua celebrità: Toshi é stanco della vita da star e di tutto ciò che riguarda la band. Non è tagliato per essere una rockstar e vivere come un artista: non bisogna scordare, infatti,che il suo sogno più grande é quello di diventare un medico.Toshi é entrato a far parte della band su richiesta del suo amico Yoshiki senza pensarci troppo:e molto probabilmente è stata proprio la sua avventatezza ad essergli fatale; ha creduto di poter reprimere i suoi disagi,ma alla fine non ha retto all’estenuante pressione del mondo delle star. Non é libero di poter esprimere le proprie idee e i propri progetti: come confermeranno loro stessi in un’intervista, infatti, Yoshiki ed Hide lo hanno sempre istruito su come vestirsi, come suonare, come cantare. E’ naturale che si sia sentito braccato ed abbia deciso di andarsene: uccidendosi (teatralmente) sul palco, abbandonando l’eccentricità, punto di forza della band,in favore di uno stile più classico e sobrio. E le stesse interviste non fanno altro che confermare questa volontà:in una afferma: “ho bisogno di cambiare, voglio essere un cantante”. Nel momento in cui Toshi lascia la band, Yoshiki non se la sente di trovare un sostituto, così decide di annunciare,sebbene a malincuore, lo scioglimento del gruppo.

LA MORTE DI HYDE

Il 2 maggio 1998,alle 7.30, Hide viene trovato incosciente nel bagno del suo appartamento di Tokyo dalla sua compagna, Emi Takahashi.Viene trasportato immediatamente in ospedale,dove tuttavia ogni soccorso si rivela vano:i medici non possono far altro che costatarne la morte.Hide aveva 33 anni.
I motivo della sua fine resta tutt’ ora avvolto nel mistero: di tutte le ipotesi,due sono le più accerditate.
La prima,quella di suicidio, concorda con le indagini svolte dalla polizia: Hide infatti, era stato trovato con il collo penzolante da un asciugamano annodato alla maniglia della porta del bagno. Quella mattina, era tornato a casa ubriaco fradicio con il fratello minore: stando alla sua compagna, era andato direttamente a letto; essendo venuta un’ora dopo a controllare le sue condizioni, aveva fatto la triste scoperta in bagno. Nessuno aveva saputo dare una spiegazione logica al fatto,nemmeno i dipendenti della “Universal Victor” la casa discografica a cui Hide era affiliato.
L
a seconda ipotesi, quella dell’incidente, è la sola a cui vogliono credere i fans: siccome i chitarristi, per suonare, devono stare per molto tempo con le spalle piegate e inarcare il collo, tendono ad avere i muscoli indolenziti. Uno dei rimedi più popolari è quello di tirare indietro la testa, come se si stesse facendo un massaggio. Molti degli amici di Hide hanno confessato che soleva ripetere questa operazione a casa, annodando un asciugamano attorno al collo, fissandolo poi alla maniglia di una porta; quella mattina, dopo essere tornato a casa ubriaco, aveva ripetuto quel massaggio e sfortunatamente si era addormentato a causa dei fumi dell’alcool, ed era morto soffocato. L’ipotesi dell¹incidente sembra anche confermata dal fatto che, la sera prima della sua morte, Hide aveva partecipato al Ms Mayuko Kishi Show, dove aveva annunciato alcuni progetti per il futuro e sogni che voleva realizzare.
La band è sconvolta:il 4 maggio Yoshiki, sebbene assai scosso, si fa carico del doloroso onere di annunciarlo in una conferenza stampa

” Sono molto scosso per aver saputo della sua improvvisa morte. Non riesco ancora a crederci. Sembra stia dormendo con un volto così sereno.Ho cercato di svegliarlo più volte,pensando che stesse ancora dormendo. Di noi cinque, Hide era la persona più tranquilla, che riusciva a controllare le sue emozioni e riflettere prima di agire
Era Hide quello che mi tranquillizzava e dava consigli a me, che ero un leader troppo impulsivo. Naturalmente qualche volta perdeva le staffe quando era sotto pressione. 
Ma nei periodi più difficili, poteva contare su di me e , aveva chiesto sempre il mio parere per un sacco di casi. Parlavamo di tutto: della nostra band, la musica, gli amici, la vita, i fans.
Quakche volta era per me come un fratello minore, qualche volta, come un fratello maggiore. Qualche volta uscivamo e bevevamo insieme e ci prendevamo a botte, ma il giorno seguente veniva sempre da me e mi diceva: ‘Yoshiki, cos’ho fatto ieri? Scusami, non ricordo nulla’ .Ma questa volta si è addormentato senza dirmi nulla”
I suoi fans, i suoi amici, credo che siamo tutti terribilmente confusi . Non riesco ad esprimere la tristezza e il dolore che sto provando ora, ma dobbiamo farcene una ragione perché non possiamo cambiare nulla .Ora ognuno, inclusi i suoi genitori, sta cercando di lasciarsi alle spalle questa tragedia. Noi,gli X Japan, stiamo tentando di fare la stessa cosa.
Così; prego i fans di fare altrettanto. Vi prego salutate Hide, che ci ha sempre incoraggiato e supportato in un modo meraviglioso da parte nostra. Vegliate con amore sul suo sonno eterno

Il giorno dopo,più di 12000 fans partecipano al funerale indetto al Tempio Honganji, situato nel distretto Tsukiji di Tokyo. Nonostante l’appello fatto da Yoshiki, due ragazzi si suicidano nello stesso modo, una ragazza si taglia le vene, un’altra cerca di suicidarsi senza risultato e due ragazzi muoiono in un incidente stradale mentre si stanno recando al funerale.
Al funerale, Toshi e Yoshiki cantano,come segno di estremo saluto,”Forever Love” .Oltre al gruppo, prendono parte anche artisti musicali come i Luna Sea, I Glay, gli Shanza e Tetsuya Komoru.

HIDE

Hideto Matsumoto, più conosciuto come hide, nasce a Yokosuka nella prefettura di Kanagawa.La sua infanzia non è delle più felici: in prima elementare pesa 80 kg ed è il bersaglio perfetto degli scherzi e delle battute degli altri bambini. Perde peso,ma quel periodo lascia il segno su di lui,rendendogli difficile esprimere i suoi sentimenti. All’età di 15 anni,incomincia ad interessarsi al metal e alla musica rock,grazie ad un suo amico che gli presta alcuni dischi dei Kiss e dei BowWow.
Rimane fulminato all’istante da questo tipo di musica e s’innamora dello stile stravagante dei suoi artisti che sarà poi una delle cose che lo contraddistinguerà maggiormente all’interno degli X Japan. Ciò lo porta ad avvicinarsi alla musica e a desiderare di suonare la chitarra e di formare una propria band. In quell’anno, Hide si reca in America e compra una Gibson Les Paul Deluxe usata che inizia a suonare da autodidatta;non conosce nulla delle chiavi musicali, eppure impara mimando le canzoni e suonando ad orecchio.
Nel 1982 forma una propria band, reclutando i suoi più cari amici, i Saber Tiger; la band ha reminescenze metal dei Kiss, con Hide che oltre a porsi come leader, è prima chitarra e compositore. Iniziano però i primi problemi:la band non può suonare nella scuola,in quanto ha bandito l’elettricità, ma hide non si perde d’animo e si arrangia per suonare nei bar e in altri luoghi.
La perseveranza lo ripaga perché i Saber Tiger diventano in breve tempo una delle band più popolari di Yokosuka.
Ma i problemi non sono finiti:la band deve fronteggiare i problemi dati dal continuo cambiamento dei membri. Dopo l’ottavo cambiamento,nonostante hide faccia di tutto per far quadrare le cose,nel 1987 la band si scioglie.
La fortuna però non l’abbandona:poco dopo lo scioglimento della band,riceve una telefonata da un certo Yoshiki,leader di una band conosciuta come X,in cerca di un chitarrista.Hide accetta e nel 1987 entra a far parte ufficialmente degli X Japan.
Intorno al 1993,molti dei membri del gruppo cominciano a concentrarsi sulle loro carriere soliste,e Hide non è da meno.
La sua estrema duttilità nel gruppo si riflette nel comporre canzoni come ‘Drain’, ‘Orgasm’,’Scars’ e ‘Joker’ e nella carriera solista nel debutto con due singoli,’50%50%’ (una canzone influenzata dallo Speed Rock) e ‘Eyes love you’ (lento nello stile Glam degli anni ’70)
Hide ribalta i comuni pregiudizi secondo cui, essendo membro di una delle band più famose come quella degli X, il suo stile e la sua musica dovrebbero riflettere ed essere limitati a quello di questo gruppo. Il suo stile è qualcosa di completamente diverso che gli viene dalla sua innata creatività; stessa cosa vale per la musica: si diverte a sperimentare diversi generi,dallo Ska al Metal, dal Punk al rock di Los Angeles.

I suoi due singoli balzano in vetta alle classifiche dell’Oricon (‘Original Confidence’,il giornale della musica giapponese commerciale)e “Eyes love you” vince il ‘Viewer’s Choice Award’ dell’MTV nipponica. Sull’onda del successo,collabora con Tusk del gruppo degli Zi: Kill alla creazione di un video “Seth et Holth’ che in breve scala la classifica dell’Oricon Viedo Chart.

Dopo ciò, hide ritorna a concentrarsi sugli X Japan, lasciando tuttavia aperta la porta della carriera solista. Nel febbraio del 1994,pubblica il suo primo album solista “Hide your face” e in marzo si organizza per un tour solista “Hide our Psycommunity” che verrà documentato da due video. Nel momento in cui gli X Japan,il 22 settembre 1997,si sciolgono,ha già pubblicato due album “Hide your face” e “Psyence” e una serie di singoli subito in vetta alle classifiche tra cui,”Misery”,”Beauty and stupid” e “Mix lemoned Jelly”
La musica di Hide è unica e deriva dalla sua voglia di mescolare diverse sonorità:c’è dello Speed rock in “Dice”,il Glam degli anni ’70 in “Misery”,il metal in “Doubt” and “Bacteria”,Pop in “Tell me” and “Goodbye”.
Dopo lo scioglimento della band che lo ha portato alla consacrazione,Hide fonda il suo gruppo solista,formato da alcuni dei più cari amici che hanno suonato con lui durante i suoi concerti solisti,dandogli il nome di “Hide with Spread Beaver”. Si concentra sulla promozione della band e la sua emersione dal nulla e in gennaio,pubblicano il loro primo singolo “Rocket Dive”,dal quale emerge la loro energetica natura,che ben presto si piazza al quarto posto dell’ormai nota classifica dell’Oricon.Parte per Los Angeles,con la testa piena di progetti:il primo album degli Spread Beaver e il suo secondo album aperto da due singoli “Pink spider” e “Ever free”.
Nello stesso tempo lavora con gli Zilch,una metal band americana che aveva formato con alcuni amici conosciuti a Los Angeles,nella quale era allo stesso tempo prima voce e prima chitarra.Nutre molte speranze per la band e il gruppo stesso sarà un grande trampolino di lancio per lui nella scena musicale americana.
Il 1998 lo vede entusiasta: ritorna in Giappone per promuovere i suoi singoli con gli Spread Beaver,e viene scritturato per apparire al Rocket Punch,un popolare programma musicale sulla Fuji TV.

Ma tutto ha una fine.

La morte di hide provoca un’ondata di shock tra i fans e l’industria della musica: hanno perso quello che consideravano essere il più grande contributo all’industria della musica nipponica.
Dopo la sua morte,I.N.A. (l’esperto di mixaggio e di computer degli Spread Beaver) è determinato a pubblicare il terzo album.Hide aveva già completato la maggior parte della registrazione prima della sua morte su demo tapes che I.N.A. era capace di redigere e completare,ma c’era un’ultima canzone che hide non aveva ancora registrato.
E’ il suo parente più stretto, il fratello Hiroshi, a prestare la voce:l’album “Ja,zoo” viene pubblicato a dicembre. Un anno dopo,è sempre il fratello ad annunciare,nella speciale commemorazione della sua morte ai Seibu Dome di Tokyo, la costruzione di un museo in suo ricordo,museo che verrà poi terminato nel 2000 ed aperto il 2 maggio.
Hide era una persona complessa:i suoi amici lo descrivevano come una persona gentile e disponibile ad ascoltare i problemi degli altri,che ispirava in loro fiducia e positività;era giocoso ed allegro,nonostante fosse una persona che non si aprisse subito agli latri,per il motivo sopra citato. L’unico punto debole era rappresentato dalla sua dipendenza dall’alcool,che poteva trasformarlo in un’altra persona;nonostante ciò,come più volte affermato da Yoshiki,era sempre il primo a scusarsi se il suo stato di ebrietà lo aveva portato a combinare qualche guaio. La sua morte resterà per sempre un mistero,ma tuttavia ci resta tutto ciò che di straordinario è riuscito a fare seppur in così poco tempo.
Te ne sei andato troppo presto, piccolo folletto dai capelli rossi, ma hai lasciato una parte di te in tutti noi,così che ci sentissimo meno soli.
Riposa in pace hide.

IL MUSEO DI HIDE

Il museo di hide è situato al 3-28-2, Hesei-cho Yokosuka-shi nella prefettura di Kanagawa,una struttura della forma di una delle sue chitarre più famose avente al suo interno altri locali pensati per i fan come il “Cafe le Psyence”.
Il museo è diviso in tre stanze che racchiudono tutta la sua vita:

Nella prima stanza…: si è avvolti dalla musica di hide da ogni parte: manichini su cui sono posti i costumi di scena da lui indossati, la sua macchina che splende in tutta la sua gloria, le sue chitarre, e non ultimi, i suoi effetti personali come vestiti, cd e libri. Vi si trovano anche i suoi disegni e scritti.

Nella seconda stanza…: si ha una visione più ampia della sua vita: le sue opere, come il muro verde di pelliccia, i video tapes, i gioielli e gli Awards vinti; vi si trovano i suoi giocattoli dell’infanzia, la maschera per “hide your face” e i costumi di scena in “pink spider”.

Nella terza stanza…: si possono scrivere messaggi dedicati a Hide su un muro dove trovano posto gli altri scritti dei fans. Si possono notare anche altri suoi particolari: il giaguaro d’argento sul display del pavimento e le canzoni scritte di suo pugno.

IL “CAFE LE PSYENCE”

Seduti in questo piccolo luogo di ristoro,si possono gustare torte e altri prodotti di pasticceria, insieme a varie bevande, mentre si è avvolti tutt’intorno dalla musica di hide. Qualora si facesse la conoscenza di un’affascinante straniero, sarebbe possibile sposarlo sulla piattaforma gialla della forma di una chitarra, dove molti matrimoni hanno già avuto luogo. Senza arrivare a questo, si possono inoltre visionare su grandi schermi le interviste e le performance di hide.

IL “LEMONED”

Originariamente, il Lemoned viene creato quando Hide sviluppa un certo interesse per una band americana,gli Zeppet Store. Sa che questa band dallo stile unico potrebgbe non venir presa sul serio dalle etichette discografiche, da quando è in uso tra la gente etichettare le nuove band come qualcosa di ‘già conosciuto’; quindi che fa? Fonda il “Lemoned”,l’etichetta discografica che rappresenterà il trampolino di lancio per molte altre band come i Luna Sea, Spread Beaver e Kuroyume.
Ma non è finita qui. Il “Lemoned” cresce,diventando un punto fisso per i fan di Hide.Non è più solo un’etichetta discografica,ma anche un’etichetta di vestiti, un’hair stilyng (chiamato “squash”) e perfino una stazione radio. Il Lemoned è situato vicino ad Harajuku,sulla Omotesando

DISCOGRAFIA DI HYDE

Hide Your Face (23/02/1994)

-Psychommunity
-Dice
-Scanner
-Eyes love you
-Drink or die
-Crime of breen
-Doubt
-A Story
-Frozen bug `93
-T.T. Groove
-Blue sky comprex
-Oblaat remix
-Tell me
-Honey Blade
-50%&50%
-Psychommunity exit

Psyence (02/09/1996)

-Psyence
-Erase
-Genkai Aretsu
-Damage
-LEMONed I Scream
-HI-HO
-Flame
-Beauty & Stupid
-Oedo Cowboys
-Bacteria
-Good Bye
-Cafe Le Psyence
-Lassie
-Pose
-Misery
-Atomic M.O.M

3.2.1. Zilch (23/07/1998)

-Electric Cucumber
-Inside The Pervert Mound
-Sold Some Attitude
-Space Monkey Punks From Japan
-Swampsnake
-What’s up Mr.Jones
-Hey Man So Long
-Psyche
-Fuctrack #6
-Doubt
-Pose
-Easy Jesus

Ja, ZOO (21/11/1998)

-Spread Beaver
-Rocket Dive
-Leather face
-Pink Spider
-Doubt `97
-Fish Scrach fever
-ever free
-Breeding
-Hurry go round
-Pink Cloud Assembly

hide Tribute-hide forever and ever” V.A. (01/05/1999)

-Introduction (Yoshiki)
-Rocket Dive
-Beauty & Stupid (Shoji)
-Tell me (Tetsu)
-LEMONed I scream (Shame/Cornelius)
-Flame (Zeppet Store)
-Scanner (Luna Sea)
-Doubt 99 (Buck Tick)
-ever free (Transtic Nerve/ Oblivion Dust)
-Misery (Glay)
-Celebration (hide)
-Good bye (Yoshiki)

hide SINGLES °“Junk Story (24/07/2002)

-Eyes Love You
-50% & 50%
-Dice
-Tell Me
-Misery
-Beauty & Stupid
-Hi-Ho
-Good Bye
-Rocket Dive (hide with Spread Beaver)
-Pink Spider (hide with Spread Beaver)
-ever free (hide with Spread Beaver)
-Hurry Go Round (hide with Spread Beaver)
-Tell Me (hide with Spread Beaver)
-In Motion
-Junk Story
-COMMENT [Aug 10th,1995] Bonus Track

hide 7th Memorial Project Best Album CD+DVD :King of Psyborg Rock Star (28/04/2004)

-Miscast
-Damage
-Doubt(Mixed Lemoned Jelly Mix)
-Frozen Bug (Digger Version)
-Flame (Psyence Faction version)
-Squeeze IT!!
-Pose(Live at Yoyogi on Oct.20,1996)
-Bacteria
-Oblaat (Remix Version)
-Breeding
-Pink Spider (Live at Yokohama on Nov.18,1998)
-Frozen Bug (MxAxSxS) [Bonus Track]

MEMBRI DELLA BAND

Membri

Toshi, vero nome Toshimitsu Deyama – voce, chitarra acustica (live)
Pata, vero nome Tomoaki Ishizuka – chitarra
hide, vero nome Hideto Matsumoto – chitarra, considerato ad honorem componente attivo della band nonostante la morte
SUGIZO, vero nome Yune Sugihara – chitarra, violino (live) dal 2009
Heath, vero nome Hiroshi Morie (dal 1992) – basso
Yoshiki, vero nome Yoshiki Hayashi – batteria, pianoforte, tastiere

Ex componenti

Taiji, vero nome Sawada Taiji – basso (1985; 1986-1992)
Yuji “Terry” Izumisawa – chitarra (1982–1985)
Tomoyuki “Tomo” Ogata – chitarra (1984–1985)
Atsushi Tokuo – basso (1984–1985)
Kenichi “Eddie Van” Koide – chitarra (1985)
Yoshifumi “Hally” Yoshida – chitarra (1985)
Mita “Zenon” Kazumitsu – chitarra (1985–1986)
Hisashi “Jun/Shu” Takai – chitarra (1985, 1986)
Hikaru Utaka  – basso (1985–1986)
Masanori “Kerry” Takahashi – chitarra (1986)
Satoru Inoue – chitarra (1986)
Isao – chitarra (1987)

DISCOGRAFIA

ALBUM

Vanishing Vision – 14 aprile, 1988
BLUE BLOOD – 21 aprile, 1989
Jealousy – 1º giugno, 1991
ART OF LIFE  – 28 agosto 1993
DAHLIA – 4 novembre, 1996

SINGOLI

I’ll Kill You – 15 giugno, 1985
Orgasm – 20 aprile, 1986
Kurenai – 1º giugno, 1989
“ENDLESS RAIN” – 1º dicembre, 1989
WEEK END – 21 aprile, 1990
Silent Jealousy” 11 settembre, 1991
Standing Sex – 25 ottobre, 1991
Say Anything – 1º dicembre, 1991
Tears – 10 novembre, 1993
Rusty Nail – 10 luglio, 1994
Longing – Mekody – 1º agosto, 1995
DAHLIA – 2 febbraio, 1996
Forever Love – 8 luglio, 1996
CRUCIFY MY LOVE – 26 agosto, 1996
SCARS – 18 novembre, 1996
Forever Love (Last Mix)-  18 dicembre, 1997
THE LAST SONG – 18 marzo, 1998
Forever Love Gold Disc Edition – 22 luglio, 1998
SCARS Gold Disc Edition – 22 luglio, 1998
Forever Love – 11 luglio, 2001 – sigla finale del film d’animazione “X movie”
I.V. – 23 gennaio 2008
Scarlet Love Song -BUDDHA MIX – 8 giugno, 2011 – usata come sigla finale del film d’animazione “Buddha: The Great Departure”
Jade – 28 giugno, 2011

FOTO

Vuoi recensire questo artista; dire se ti piace o no; consigliarne o sconsigliarne i cd agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! (per aggiungere invece altro materiale scrivete via mail, lo spazio qua sotto è solo per le recensioni!)

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi