Leggende Orientali – IL MITO DELLA CREAZIONE

Leggenda dal Giappone

Inviata da Olojin

IL MITO DELLA CREAZIONE

Le prime divinità diedero alla luce due esseri divini, l’essenza maschile Izanagi e l’essenza femminile Izanami, che incaricarono di creare la prima terra.
Per aiutarli in tale compito, venne loro donata un’alabarda ingioiellata, chiamata Amanonuhoko (Albarda Celeste della Palude). Le due divinità andarono quindi al ponte che collegava cielo e terra, l’Amenoukihashi (Ponte Fluttuante del Cielo), e mescolarono il mare sottostante con l’alabarda. Quando alcune gocce di acqua salata precipitarono da questa, si trasformarono nell’isola di Onogoro.
Izanami e Izanagi scesero dal ponte del cielo e realizzarono la loro dimora sull’isola. Vollero infine avere dei figli, così eressero un pilastro (chiamato Amenomihashira) e attorno ad esso costruirono un palazzo (chiamato Yahirodono, “La sala dall’area di 8 braccia di lunghezza”).
Izanagi e Izanami girarono attorno al pilastro in direzione opposta l’uno all’altra, e quando si incontrarono sull’altro lato Izanami, la divinità femminile, salutò per prima Izanagi, la divinità maschile. Questi pensò che ciò non fosse corretto, ma si coricarono assieme comunque. Ebbero due bambini, Hiruko (“bambino debole”) e Awashima (“isola pallida”); ma erano malformati e non sono considerati divinità.
Izanagi e Izanami misero i bambini in una barca e li lasciarono andare in mare aperto, pregando dunque gli altri dei che fosse data loro una spiegazione per ciò che avevano fatto di sbagliato. Venne loro detto che la divinità maschile avrebbe dovuto salutare per prima quella femminile durante la cerimonia, mentre era avvenuto il contrario.
Così Izanagi e Izanami ritornarono al pilastro, e vi rigirarono intorno, e questa volta quando s’incontrarono fu Izanagi a parlare per primo e la loro unione fu fruttuosa.
Dalla loro unione nacquero le Ōyashima, cioè le otto grandi isole del Giappone:
Generarono in seguito sei ulteriori isole e molte divinità. Izanami, tuttavia, morì dando alla luce il figlio Kagututi (incarnazione del fuoco) o Ho-Masubi (causa prima del fuoco). Venne sepolta sul monte Hiba, al confine delle antiche province di Izumo e Hoki, vicino l’odierna Yasugi della Prefettura di Shimane.
Incollerito, Izanagi uccise Kagututi, dalla qual morte vennero generate dozzine di altre divinità.
Gli dei nati da Izanagi e Izanami sono i simboli di importanti aspetti naturali e culturali, ma sono troppi per essere qui menzionati. Un esempio di conseguenza sulla cultura nipponica è, comunque, il fatto che (nel mito) fu necessario che la divinità maschile Izanagi assumesse la posizione di “guida”, mentre la divinità femminile Izanami dovette essere di “seconda posizione”. Ciò portò in Giappone alla concezione di un’implicita discriminazione nei confronti del genere femminile.

FINE

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi