made in Japan – I RONIN

Articolo a cura di dario55

I RONIN

La parola Rônin significa letteralmente “uomo onda”, uno che è sbattuto di qua e di là come un’onda del mare. Era usata per indicare una persona di sangue nobile, con diritto di portare le armi, la quale, essendo stata separata dal suo signore feudale per un’azione da lui commessa o per essere stata cacciata via o per volere del destino, vagava per il paese con la cattiva fama di cavaliere errante, senza apparenti mezzi di sussistenza e in certi casi offrendosi per denaro a nuovi padroni, in altri casi mantenendosi con ruberie; oppure erano uomini che, caduti di grado nella scala sociale, si davano al commercio o diventavano semplici guardie del corpo.
Accadeva a volte che per ragioni politiche un uomo diventasse Rônin perché il suo signore non fosse implicato in un fatto di sangue che stava per compiere. Alcuni uomini invece diventavano Rônin e lasciavano la loro terra d’origine per qualche tempo, finché non fosse passata una brutta situazione in cui si erano trovati invischiati; dopodiché tornavano al loro precedente fedele servizio. In tempi successivi non era insolito che un uomo, anche di posizione elevata, diventasse Rônin e si mettesse al servizio di persone straniere nella speranza di imparare qualcosa della lingua e delle conoscenze dell’Occidente.

ronin01

Lascia un commento