manga – MISORA PER SEMPRE (Itsumo Misora) – di Mitsuru Adachi

A cura di Dana

SCHEDA

Titolo originale: Itsumo Misora – (いつも美空)
Titolo internazionale: Misora – Eternal Blue Sky
Autore: Mitsuru Adachi
Genere: shounen – sentimentale, soprannaturale, sportivo
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 2000 – 2001
Casa Editrice giapponese: Shogakukan
Tratto: 5 (concluso)

Titolo in Italia: Misora per sempre
Anno di pubblicazione in Italia: 2006
Casa Editrice italiana: Star Comics
Volumi: 5 (concluso)

TRAMA

Un gruppo di sei ragazzi delle superiori, a causa di un intervento divino, si ritrovano con dei poteri paranormali di dubbia utilità.
I ragazzi inizialmente sono in contrasto tra di loro, divisi in due fazioni. Ma poi in un secondo momento fanno amicizia, e diventano per caso tutti membri dello stesso club scolastico: il “rental club”.
La normalità non dura a molto, infatti una minaccia mondiale viene individuata grazie al potere di preveggenza di uno di loro, da questo momento in poi i ragazzi tenteranno tutto il possibile per fermarla.

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Mitsuru Adachi presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Mr.mister Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Mr.mister
Bazarino
Mr.mister

Questa serie di Adachi non mi ha entusiasmato molto…sembra che manchi qualcosa. Può darsi che sia dovuto alla brevità dell’opera, ma non credo: Adachi riesce a creare belle storie indipendentemente dalla loro lunghezza. Penso che il problema sia legato alla componente paranormale. L’Adachi migliore è quello in grado di parlare della vita di tutti i giorni, del quotidiano. Con quest’opera ha voluto evidentemente cambiare registro, ma a mio avviso non ha centrato del tutto il bersaglio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi