manga – VOCI (Boku no Koe) – di Youka Nitta

A cura di La Fallen Angel

SCHEDA

Titolo originale: Boku no Koe
Traduzione letterale: “Voce Personale” o “La Mia Voce”
Titolo internazionale: Sound of My Voice – Love and Voice
Autrice: Youka Nitta
Genere: yaoi – sentimentale
Rating: consigliato ad un pubblico adulto
Anno di pubblicazione in Giappone: 2004
Casa Editrice giapponese: Biblos/Libre Shuppan
Volumi: 3 (concluso)

Titolo in Italia: Voci
Traduzione: Kaoru Yamada
Anno di pubblicazione in Italia: 2005
Casa Editrice italiana: edito dalla Kappa Edizioni per la collana “Boy’s Love” in formato di lusso, completo di sovracopertina satinata a colori, composto da 200 pagine circa, molto simile alla versione originale. Prodotto per fumetterie, prezzo 9.50 euro.
Volumi: 1 (interrotto) fermo dal 2005 al 1 volume

TRAMA

Jochi Wataru è un giovane ventisettenne da poco entrato nel mondo del doppiaggio. Per varie vicissitudini ha iniziato tardi a coltivare la propria passione, e ora si trova a doversi arrangiare con incarichi di poca importanza, nonché con un lavoro part-time…ma qualcosa sta per cambiare.
Il produttore della ditta per la quale lavora, inizia ad accorgersi del suo talento e lo convince ad iscriversi ad un’audizione che deciderà le voci di un cartone animato di prima categoria.
Ad essa partecipano anche grandi nomi del doppiaggio, doppiatori veterani dalla grande esperienza, e fra questi vi è Renji Kazama, un vero e proprio fuoriclasse nonostante i soli 27 anni.
Kazama riconosce subito in Jochi il suo vecchio compagno di elementari, ma egli non si ricorda per nulla di lui. Dal canto suo, Kazama non fa niente per attirare l’attenzione dell’amico ritrovato… anzi, col suo fare freddo e distaccato lo mette addirittura in seria difficoltà, tanto che Jochi è addirittura intenzionato a lasciare il mondo del doppiaggio. Non trova conforto nemmeno nelle parole della propria fidanzata, Miyuki, anche lei doppiatrice.
Saranno i colleghi a tirargli su il morale, nonché il riconoscimento di Kazama ed il suo riavvicinamento a lui.
Buone notizie dunque per Jochi Wataru… e non solo dal punto di vista lavorativo… riuscirà a superare le nuvole e volare in un cielo sgombro da rivali, questa nuova stella del doppiaggio?

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK inerenti alla seri

Altre opere di Youka Nitta presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Marichan
Staff

– commento di La Fallen Angel –

Un tratto assai spigoloso quello della sensei Youka Nitta, che tenta di avvicinarsi ad uno stile realistico.
C’è molta cura per i particolari, ma i visi maschili hanno tutti un ovale molto simile. La cosa che li differenzia maggiormente sono: occhi, capelli ed altri accessori aggiunti (occhiali, orecchini ecc…). Per gli occhi usa un tratto più o meno allungato, mentre i capelli paion si morbidi ma conservano una certa staticità.
C’è molta prevalenza di nero, e solo il personaggio di Kazama è in prevalenza bianco, tanto da risaltare moltissimo se accostato agli altri personaggi.
Molto spigolose ma curante anche le location e gli sfondi.

Dal punto di vista narrativo, la storia si snoda un po’ a rilento. La lettura risulta fluida, ma le volte vicissitudini personali dei personaggi, assai numerosi, rallentano le azioni del protagonista. C’è molta carne al fuoco, molte situazioni ammiccate ma non portate a termine, che preludono un lungo decorso della serie.
L’autrice da molto spazio anche alle vicende personali dei personaggi non protagonisti, il che risulta molto interessante ma alla lunga rallenta la storia principale.

Un manga comunque da seguire, per lo meno per la grandissima correttezza che la sensei Nitta ha usato nel descrivere il mondo del doppiaggio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi