poesie – Re Artù

LEGENDA RATING – Si prega di fare attenzione agli avvisi, per evitare di leggere componimenti non adatti alla propria età e sensibilità.
Dark = tipo di linguaggio forte, violento o volgare
Lime = nella poesia ci sono dei riferimenti sessuali espliciti
Smile! = parodia, comicità

Le poesie originali sono in ordine decrescente, dalla più recente alla più vecchia.

Note dell’autore sulle poesie:
Queste poesie, lette insieme, formano e spiegano un momento nella vita, durante il quale devi prendere la giusta via che ti porti al successo(non inteso come fama, ma come soddisfazioni personali).
Questo personaggio vuole ricominciare da capo quello che ha già vissuto, ma cambiandone lo scopo e il significato.
Lui crede nella rinascita in una nuova vita, e quindi cerca nella morte la soluzione per i suoi problemi.
All’inizio descrive come Lui vede la morte(uno straniero per molti e una visione nell’ombra), raccontando il “noto” messaggio come la vita che scorre(ancora non è momento di leggere tutta la vita, non è momento di morire).
Poi comincia il distaccamento astratto del corpo dalla vita reale, cercando di sbarazzarsi dei suoi ricordi (ieri è ieri).
La “fotografia di me con te” va intesa come la vera vita, Lui con la sua vita. Nella terza poesia già si gusta la sua scomparsa cercando di fuggire in un corridoio mentale(gli occhi guardano nell’infinito, mi mostrerai tu il resto della via che già ho esplorato?), e si convince che la prossima vita sarà meglio di prima (nuovo fiammante il nome si udirà nella via).
Alla fine Lui scongiura la sua vita di lasciarlo cadere, non gli importa di quello che ha fatto fino ad oggi, ma di quello che farà; la prega di non “salvarlo”, cioè di lasciarlo andare e spiega che è l’unica chance che ha per ricominciare.
“Alla fine Lui scongiura la sua vita…” Nella quarta poesia Lui scongiura…”
Nella quinta poesia, finalmente si “sveglia nel nulla”, è già morto e rimane solo da scegliere la sua via.
Ma dentro di sè pensa che la prossima vita sarà una specie di bugia, <mentendo> alle altre persone, poichè lui sa cosa ha passato.
Comincia a “correre” in cerca della via d’uscita così da incominciare a vivere di nuovo.Il suo più grande desiderio si è avverato!
Nelle ultime due poesie parlano i due opposti, la Morte e la sua Vita precedente. La Morte gli annuncia finalmente la sua rinascita e gli dà il “benvenuto nel suo nuovo mondo”. La Vita precedente viene “seppellita” e gli chiede perchè l’abbia abbandonato, pensando alle varie opportunità che gli avrebbe ancora offerto.
Ma alla fine lo abbandona.

1 – LA MORTE

E’ una visione nell’ombra,
uno straniero per molti.
Non può avere abbastanza,
ma più del necessario che uno ha.
Per fortuna è andata,
ma difficile da ammettere,
perché come è andata ritornerà.
Sul suo viso la mappa del mondo,
monti e fiumi assenti.
Da ieri sta giungendo il sentimento della paura.
Da ieri ci chiama,
ma non vuole ancora leggere il messaggio.
Siede sulla montagna,
non di roccia ma di peccati.
Attraverso il sangue impara la vita di chi è stato.
Osserva e intanto arriva il momento di leggere.
Deciderà lei quando ha finito con gli innocenti.

2 – ERA UN SOGNO?

Mi sono escluso dalla tua vita
ma fino all’ultimo non sarò solo.
Le mie intenzioni non cambieranno.
Quello che tu vuoi,
so di non desiderarlo, non è indispensabile.
E’ tempo di ritirarmi nell’ombra.
E’ questa l’unica prova?
L’ultima fotografia di me con te.
Ho cancellato la tua presenza dalla mia mente.
Ieri è ieri,
credimi, quando dico addio per sempre
è meglio.
Un muro costruito nelle profondità
del mio cuore.
E l’ultima fotografia di me con te?
Era, quello, un sogno?

3 – NUOVO NOME

Così corro, mi nasconderò e intanto mi dico:
ricomincerò con un nuovo corpo,
una nuova anima, un nuovo nome.
Corro, gli occhi che guardano nell’infinito.
Te l’ho detto una volta
e te lo ripeterò di nuovo.
Voglio che il mio messaggio sia pronunciato completamente
Ero quasi là,
per scomparire.
Mi mostrerai il resto della via?
La via che sto prendendo?
Corro,
e ripeto a me stesso che ricomincerò.
Nuovo fiammante il nome,
si udirà nella via.

4 – NON SALVARMI

Prima di mentire.
Prima di scoprire.
Prima di imparare.
Prima di credere.
Prima di passare all’azione.
Prima di cadere.
Prima della fine di ogni cosa.
Prima di conoscere l’opposto di tutto.
Prima che la sincerità diventi menzogna.
Questa è la mia opportunità.
Prima di vederti.
Non mi importa.
O adesso o mai più.
Lo voglio perché io posso.
Prima di perdere ciò che esiste per me.
Non salvarmi,
non mi importa.
Questa è la mia opportunità.
Non salvarmi.

5 – BUGIA

Notte.
Mi sveglio nel nulla.
Disteso, penso alla mia vita.
Sono diverso, cambiato?
Cerco di lasciar uscire la verità,
questo non è un gioco,
è tempo di dimenticare il passato.
Spazzar via ciò che è successo ultimamente.
Non chiedo troppo, nascondersi dietro un altro volto.
Mi alzo e corro, dove non so.
Una disperazione calma si sta espandendo in me.
Troppo calma.
Tutto quello che ho progettato,
tutte le future mosse,
una bella bugia in cui credere.
Una così bella bugia che mi rende felice.
Devo ricordare che non è un gioco.
Ma perfetta bugia.

6 – BENVENUTO

Hai aspettato in un depresso silenzio.
E il tempo sta arrivando,
il cambiamento è vicino.
Cancella questo viso.
Un nuovo giorno sta sorgendo.
Se hai qualcosa del passato, si annullerà.
Sulla montagna vivo, al sicuro sotto un cielo scuro.
Io, sopra le verità di chi è stato.
Mi hai evocato dall’ombra,
ed ho parlato.
Benvenuto nel tuo nuovo mondo

7 – RIMPIANTI

Sei venuto, mi hai abbattuto,
mi hai seppellito.
Ormai ho finito con te.
E se volessi supplicarmi di tornare?
È tardi.
E se volessi tornare di mia volontà?
Tu che faresti?
Guardami negli occhi
tutto ciò che volevo eri tu.
Ma hai provato ad essere qualcun altro.
Ora lo so, questo è ciò che sei dentro veramente.
Cadendo da me, hai rinunciato a tante opportunità.
Ma se tu sei felice così, seppelliscimi.

Lascia un commento