anime – D’ARTAGNAN E I MOSCHETTIERI DEL RE (Anime Sanjushi) – di Kunihiko Yuyama

A cura di Carlo

SCHEDA

Titolo originale: Anime Sanjushi
Titolo internazionale: Three Musketeers
Genere: serie tv – avventura, storico, sentimentale
Rating: consigliato a tutti
Numero episodi: L’opera si compone di 52 episodi, divisi in due stagioni di 26 episodi ciascuna (conclusa)
Anno di uscita in Giappone: 1987/89
Rete tv giapponese: NHK
Tratto: si tratta di un adattamento animato del romanzo i “Tre moschettieri” di Alexander Dumas. Il cartone è andato in onda per la prima volta in Giappone nel 1987 e in Italia nel 1991, con la collaborazione, tra l’altro, di Mokey Punch (autore di Lupin III).
Insieme ad altri anime famosi come “Heidi” o “Là sui monti con Annette” appartiene al genere detto World Masterpiece Theater (in giapponese “Sekai Meisaku Gekij” o più semplicemente “Meisaku”) basato sui romanzi storici europei.
Questo però è Meisaku prodotto di proposito dalla NHK (la principale televisione pubblica del Giappone) per un target infantile, presentando così molte differenze col romanzo di Dumas.

Regista: Kunihiko Yuyama
Character design: Shingo Ozaki
Musiche: Kouhei Tanaka
Studio di animazione: Gakken

Titolo in Italia: D’Artagnan e i moschettieri del re
Anno di pubblicazione in Italia: 1991
Trasmissione in tv: Italia 1 – Rai Gulp – Man-ga
Censura nella trasmissione televisiva: no
Edizione italiana italiana: Edito in dvd dalla Yamato Video, in 2 Box Speciali, contenenti tutta la serie tv e il film.

Sigle:

Sigla iniziale originale:
“Yume Bouken”, cantata da Sakai Noriko

Sigle finali originali:
1) “Pledge Heart” di Pumpkin (eps 1-19)
2) “Taiyou no Hareshon” di Pumpkin (eps 20-52)

Sigla italiana:
“D’artagnan e I moschettieri del re”, cantata da Cristina D’avena

Anime relativi:
– “La Grande Avventura di Aramis” (Aramis no bouken”) – film special

TRAMA

D’Artagnan parte dal suo paese natale per raggiungere Parigi. Salutato tristemente dai nonni, i quali gli offrono un cavallo color rosso di nome Ronzinante, una spada e una pomata miracolosa per le ecchimosi. Durante il viaggio D’artagnan conosce Jean (piedescalzo) un piccolo trovatello alla ricerca della madre e che D’artagnan decide di portare con sè a Parigi per aiutarlo nell’intento
A Parigi D’artagnan incontra una ragazza, innamorandosene a prima vista, ma non sapendo nulla di lei, nè perde le tracce. Prende la decisione di unirsi alle guardie del cardinale Richelieu ma, proprio quando sta per riuscirvi, scopre che la ragazza di cui si è follemente innamorato si chiama Costance Bonacieux e che e la dama di compania della Regina Anna. Cosi decide definitivamente di diventare Moschettiere del Re.
Il giorno dopo si reca dal signor De Treville (capitano dei moschettieri.). Non è certamente il suo giorno fortunato, poiché Milady (scagnozza del Cardinale Richelieu e donna molto perfida) fà in modo che il giovane sfidi a duello i tre migliori moschettieri della capitale francese che, in seguito, diventeranno i suoi più grandi amici: Athos, Porthos e Aramis.

La trama risulta ispirata alla storia originale di Dumas per lo più solo nella prima parte della storia, poichè dalla seconda in poi (dove D’Artagan compagni si scontrano con Maschera di ferro) la storia è frutto della fantasia degli sceneggiatori dell’anime, ispirato al terzo e ultimo romanzo del ciclo dei moschettieri (il visconte di Bragelonne).
Alcune delle differenze principali sono: l’introduzione di personaggi (come Jean, il bambino amico di D’Artagan o Pepe la scimmietta di Milady che è il personaggio più odioso della serie!) e la leggera modifica di personaggi come Milady o Costance, che rimangono tuttavia fedeli allo spirito dei personaggi originali del libro. La differenza più importante è che nel cartone il moschettiere Aramis è una donna che si è travestita da uomo per vendicare il suo amato, ucciso dagli uomini di Maschera di Ferro.

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

D’ARTAGNAN: DIEGO SABRE
ATHOS: GABRIELE CALINDRI
PORTOS: ANTONIO ZANOLETTI
ARAMIS: BENEDETTA FOLONARI
JEAN: VERONICA PIVETTI
COSTANCE : MARINA MASSIRONI
ROCHEFORT: MAURIZIO SCATTORIN
MILADY: LIDIA COSTANZO
REGINA ANNA D’AUSTRIA: KARIN GIEGERICH
RE LUIGI XIII/PRINCIPE PHILIPE: DANIELE DEMMA
CARDINALE RICHELIEU: ANTONIO PAIOLA
NARRATRICE: DANIA CERICOLA

LINK inerenti alla serie

Materiale su “I Tre Moschettieri” presente sul sito:

Altre opere per la regia di Kunihiko Yuyama presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

2
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
nia_samaCarlo_Manigoldo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
nia_sama
Bazarino
nia_sama

Concordo assolutamente, è un anime bellissimo, ben realizzato e i personaggi sono ben delineati caratterialmente.
Ho sempre amato il genere tratto dai romanzi di “cappa e spada”. E’decisamente un evergreen che non passa mai di moda.
Grazie per le tante informazioni raccolte, di cui onestamente non ero al corrente.

Carlo_Manigoldo
Bazarino
Carlo_Manigoldo

Poichè D’Artagnan è il mio primo anime (sì, è lui il mio primo amore!) il commento su questa serie (dopo aver anche letto il libro originale in versione integrale) non può essere che positivo!
Sarà che uno dei primi cartoni che ricordo insieme a “James Bond jr” e “I gemelli del destino”; sarà il mio amore per i vecchi anime; sarà il mio carattere nostalgico… ma per me D’artagna è un bell’anime, la cui bellezza non è intaccata dai vent’anni (che porta anche bene), ed adatto alla fascia di età a cui è rivolto!

Il cast italiano vanta doppiatori molto bravi: grandi nomi come Gabriele Calindri (Athos), Diego Sabre (D’Artagnan), Dania Cericola (la narratrice) e un’ (all’epoca) esordiente Veronica Pivetti su Jean.
Segnalo inoltre che in questo cartone dell’era pre-moige, nato già in patria come cartone destinato ad un pubblico pre adolescente, l’adattamento italiano non presenti censure a termini come uccidere, assassinare o giustiziare cosa invece comune nei cartoni di ultima generazione, spesso riadattati per un target più basso!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi