anime – EMMA: UNA STORIA ROMANTICA – ATTO 1 (Eikoku Koi Monogatari Emma) – di Tsuneo Kobayashi

A cura di Dana

SCHEDA

Titolo originale: Eikoku Koi Monogatari Emma
Titolo internazionale: Victorian Romance Emma
Genere: serie tv – seinen, romantico, storico
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di uscita in Giappone: 2006
Rete tv giapponese: TBS
Tratto: dal manga “Emma” di Kaoru Mori
Numero episodi: 12 (conclusa)

Regista: Tsuneo Kobayashi
Sceneggiatura: Mamiko Ikeda
Character design: Keiko Shimizu e Yuko Kusumoto
Musiche: Kunihiko Ryo
Studio di animazione: Studio Pierrot

Titolo in Italia: Emma: Una storia romantica
In Italia le due serie dedicate a Emma (di 12 episodi ciascuna) sono state messe assieme, in un’unico cartone animato di 24 puntate e con lo stesso titolo.
Anno di pubblicazione in Italia: 2010
Trasmissione in tv: Hiro
Censura nella trasmissione televisiva: sì, anche se poca.
Edizione italiana: mai uscito in Dvd

Sigle:

Sigla iniziale giapponese
“Silhouette of a Breeze” di Kunihiko Ryo
Sigla finale giapponese
“Menuet for Emma” di Tokyo Recorder Orchestra

Sigla italiana
“Emma” di Cristina D’Avena

Anime relativi:
– ” Emma: A Victorian Romance Second Act” – serie tv – sequel

TRAMA

In una Londra vittoriana, la giovane Emma viene raccolta da una anziana signora, ex insegnante, che la istruisce e ne fa la sua cameriera personale.
Un giorno, il giovane William, primogenito di una ricca famiglia della gentry, va a trovare la sua anziana insegnante, e resta affascinato dalla compassata Emma.
Anche la ragazza non è indifferente al ragazzo, ma i due sono di due classi sociali troppo diverse…

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

PERSONAGGI – DOPPIATORI ORIGINALI
Emma – Yumi Touma – Beatrice Caggiula
Willam Jones – Tokuyoshi Kawashima – Davide Albano
Kelly Stownar – Taeko Nakanishi – Graziella Porta
Hakim Atawar – Yuji Ueda – Massimo Di Benedetto
Richard Jones – Akio Nojima – Mario Scarabelli
Eleanor Campbell – Sanae Kobayashi – Loretta Di Pisa

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Emma” presente sul sito:

Altre opere per la regia di Tsuneo Kobayashi presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Marichan
Staff

– commento di Dana –

CHARACTER DESIGN

Il tratto di questo autrice è molto semplice, a volte quasi goffo, ma accurato. I volti sono molto tondeggianti, gli occhi grandi, le sopracciglia a volte spesse sciupano un po’ la bellezza dei volti. I personaggi si somigliano un po’ tutti, in questo caso poi sono tutti biondi e questo finisce per confondere.
Ben fatti i fondali.
Peccato che per alcune scene, come quella del ballo, venga usata una grafica computer un po’ scadente che rende dozzinale l’animazione e tutto l’insieme.

CRITICA

La trama dell’anime è svolta con molta cura e attenzione. Con una delicatezza tutta particolare cominciamo a conoscere i personaggi che a volte risultano un po’ scontati e ovvi, proprio come la trama di un romanzo vittoriano.
Non riesce a coinvolgere la protagonista, Emma, che ha sul volto sempre la stessa espressione e, con una compostezza tipicamente inglese, non si lascia mai andare anche quando le vengono fatte vistose profferte d’amore.
Non sappiamo e non comprendiamo veramente a fondo il suo carattere; la sua vita continua nella routine familiare di lavori domestici e non la scopriamo mai a sognare e a trascurare le faccende….
Almeno è vero fino ad adesso. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.
Suscita un po’ di simpatia la goffaggine di William il giovane indiano che corteggia Emma.

Gli sfondi sono molto accurati, specie nel caratterizzare l’ambienzazione londinese e la miseria di case, strade, persone.
Bella la sigla di testa che ci porta, con la sua melodia di sottofondo, a spasso per la Londra della regina Vittoria.
Buona l’animazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi