anime – MEMOLE DOLCE MEMOLE (Tongari Boushi no Memoru) – di Osamu Kasai

A cura di Marichan

SCHEDA

Titolo originale: Tongari Boushi no Memoru
Traduzione letterale: “Memoru dal cappello a punta”. Il nome della protagonista di può leggere anche “Memole”
Titolo internazionale: Little Memole
Genere: serie tv – kodomo – fantasy
Rating: adatto a tutti
Numero episodi: 50 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: 1984
Tratto: Il cartone è tratto dall’omonimo manga per bambini in 3 volumi di Yasuhiro Nagura, pubblicato in Giappone dalla Shueisha, e inedito in Italia.

Regista: Osamu Kasai
Sceneggiatura: Shun’ichi Yukimuro
Character design: Kinichirou Suzuki
Musiche: Nozomi Aoki
Studio di animazione: Toei Animation

Titolo in Italia: Memole Dolce Memole
Anno di pubblicazione in Italia: 1985
Trasmissione in tv: Italia Uno (replicato più volte, anche su altri canali di mediaset)
Censura nella trasmissione televisiva: pochissima
Edizione italiana italiana: Purtroppo però la serie non è mai uscita in dvd. Esistono solo le VHS, ma incomplete.

Sigle:

Sigla di apertura giapponese
“Tongari Boushi no Memoru” di Satoko Yamano
Sigla finale giapponese
“Yasashii Tomodachi” di Satoko Yamano

Sigla italiana
“Memole dolce Memole” cantata da Cristina D’Avena

TRAMA

L’astronave che trasporta 245 abitanti del pianeta Filo Filo (“Riruru” in originale) ha un guasto, ed è costretta a un atterraggio di fortuna sulla Terra. Impossibilitati a ripartire per lo spazio, gli alieni decidono di costruire un villaggio in mezzo ai boschi su una montagna, nascondendosi agli uomini, e rimanere sul nostro pianeta. Gli abitanti del pianeta Filo Filo assomigliano a degli gnomi: sono minuscoli, hanno sembianze umane e girano con un buffo cappello a punta colorato.
Memole è la giovane nipote del capo villaggio, e al contrario dei suoi compagni, non ha paura degli esseri umani, anzi è curiosa di conoscerli. Così si avvicina a una villa, dove abita una ragazzina di nome Mariel (“Marielle”), cagionevole di salute e spesso sola. Le due faranno presto amicizia, sostenendosi l’una l’altra.

La prima parte del cartone è ambientata tra il paese di Memole e la casa di Mariel, dove seguiremo anche le avventure degli altri piccoli abitanti del villaggio e dei vicini di casa di Mariel.
Nella seconda parte, invece, Mariel si trasferisce in un collegio; ma Memole deciderà di seguirla, ma non sarà facile nascondersi agli occhi delle sue compagne di classe.
Nella terza parte, quella finale, Mariel e Memole torneranno a casa tra i monti, dove le aspetta una sorpresa, e Memole dovrà prendere un’importante decisione.

IMMAGINI clicca per ingrandire

EPISODI

Gli episodi sono 50:

1. Un dolce incontro
2. Ciao Memole
3. Un serpente con il fiocco rosso
4. Una nuova amica
5. Chissà perché ci viene fame
6. Un regalo per Mariel
7. Cattiva o buona sorte?
8. Il ciondolo ricordo
9. Un uovo misterioso
10. Memole perde la memoria
11. La scatola parlante
12. Il furto del pianoforte
13. La grande sfida
14. Concerto all’aperto
15. La finta bambola
16. Il sogno di una bambina
17. Il cappellino a punta
18. Visite dallo spazio
19. Una notte insonne
20. L’aquila reale
21. Oscar e Memole
22. Un appuntamento mancato
23. Addio Mariel
24. Un viaggio avventuroso
25. Nei guai
26. Memole è sola
27. Un brutto raffreddore
28. Il signore Bernard
29. La mini diva
30. Messaggi alla radio
31. Il viaggio di Niki
32. Lezione di danza
33. Una telefonata
34. Memole si innamora
35. Il segreto di Philo Philo
36. La baby sitter
37. La candela della felicità
38. Ritorno a casa
39. Una brutta avventura
40. L’invito
41. Un bel ricordo
42. L’infermiera
43. I cupidi
44. Popi se ne va
45. L’incidente
46. La casa in pericolo
47. Le foglie magiche
48. Sorridi Mariel
49. Alla ricerca di Niki
50. A presto Memole!

DOPPIATORI

PERSONAGGI
DOPPIATORI ORIGINALI
DOPPIATORI ITALIANI
Memole
Naoko Watanabe
Debora Magnaghi
Mariel
Akie Yasuda
Daniela Fava
Oscar
Isaho Nagahisa
Felice Invernici
Grazia
Fuyumi Shiraishi
Alessandra Karpoff
Popi
Chiyoko Kawashima
Donatella Fanfani
Mino
Ichirô Nagai
Paola Tovaglia
Piwy
Kumiko Nishihara
Graziella Porta
Barba
Isamu Tanonaka
Antonio Paiola
Cinzia
Reiko Katsura
Marcella Silvestri
Arsenio
Kôhei Miyauchi
Giorgio Melazzi
Contelu
Kei Tomiyama
Gianfranco Gamba
Michel
Junko Hori
Paolo Torrisi
Ermelinda
Nana Yamaguchi
Annamaria Mantovani
Bemolle
Kazuko Sawada
Pietro Ubaldi
Nicky
Kôzô Shioya
Paolo Torrisi

LINK opere collegate all’anime

Materiale su “Memole dolce Memole” presente su questo sito:

Altri anime per la regia di Osamu Kasai recensiti da questo sito

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Marichan
Staff

Sono affezionata a Memole perché è stato un cartone della mia infanzia, da bambina non mi perdevo una puntata. Non vedevo l’ora che uscisse uno gnomo anche dal bosco che c’era vicino a casa mia!

I disegni di Memole sono molto “morbidi”, dolci, tondeggianti: i personaggi sembrano proprio usciti da una favola. Predominano i colori chiari, e i fondali sono spesso colorati ad acquarello, dando ancora più l’impressione di un’atmosfera da sogno. Particolari gli occhi dei protagonisti, e i bordi a “ricciolo” degli oggetti e capelli.

Ottimo il doppiaggio italiano, buono l’adattamento. E’ stato anche un cartone animato pochissimo censurato da Mediaset (anche se alcuni dialoghi sono stati rimaneggiati), vuoi anche perché anche in originale era destinato a un pubblico di bambini.
Eppure non è una storia mediocre (a volte mi chiedo come mai molta gente pensa che le cose “per bambini” o “semplici” siano o devono essere “stupide”, non è per niente vero!).
Oltre a tanti momenti allegri e dolci, non mancheranno gli attimi malinconici e un bel finale.
Tutti i personaggi hanno un loro carattere ben definito, e alla fine ci affeziona a tutti (anche ai “cattivi”, che poi così maligni, non sono, anzi!).
A rivederlo adesso da adulti potrebbe sembrare a volte troppo melenso o lento; ma tutt’oggi pochi cartoni animati possono vantare un character design così originale.
Da vedere!

Bella e allegra la sigla italiana. Incantevoli anche quelle giapponesi, in particolare quella finale dove, invece che animazioni, ci sono dei “veri” pupazzi con le fattezze di Memole e delle case del villaggio dei folletti!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi