anime – SAILOR MOON R: LA PROMESSA DELLA ROSA – PRETTY SOLDIER SAILOR MOON R: THE MOVIE (Bishojo Senshi Sailor Moon R: The Movie) – di Kunihiko Ikuhara

A cura di Carlo

SCHEDA

Titolo originale: Gekijōhan Bishōjo Senshi Sailor Moon R (劇場版 美少女戦士セーラームーンR)
Traduzione letterale: La bella ragazza guerriera Sailor Moon R – Il film
Titolo internazionale: Sailor Moon R – The Movie (nell’edizione statunitense è noto anche col sottotiolo “The promise of the rose”)
Genere: film d’animazione – shoujo – fantasy, sentimentale
Durata: 62 minuti
Anno di uscita in Giappone: 1993 (cinema)
Tratto: dal manga “Sailor Moon” di Naoko Takeuchi
Si tratta del primo film dedicato a Sailor Moon, preceduto alla sua uscita nei cinema giapponesi dal corto Make Up! Guerriere Sailor (Make Up! Sailor Senshi, trasmesso in Italia da Mediaset durante la quarta serie).

Regista: Kunihiko Ikuhara
Character design: Kazuko Tadano
Studio di animazione: Toei Animation

Titolo in Italia: Pretty Soldier Sailor Moon R: The Movie (edizione Home Video Shin Vision 2003), Sailor Moon R – La promessa della rosa (titolo trasmissione Hiro 2010), La pianta malefica (videocasetta Bim Bum Bam Video anni ‘90)
Anno di pubblicazione in Italia: 1996 (TV, trasmesso in tre episodi separati, come normali puntate della serie tv)
Censura nella trasmissione televisiva:
Edizione italiana: Il film ha avuto in Italia ben tre passaggi televisivi e fu distruibuto in VHS prima dalla Bim Bum Bam Video e successivamente in VHS e DVD dalla Shin Vision (in quest’ultimo caso con una doppia traccia audio, doppiaggio storico e doppiaggio incensurato) prima del blocco dei diritti del 2003. Prossimamente sarà distribuito in DVD dalla Dynit.

Sigle:
Sigla iniziale giapponese Moonligth Densetsu
Sigla finale giapponese La Soldier
Sigle italiane Sailor Moon e il cristallo del cuore (prima messa in onda), Sailor Moon la Luna splende (passaggi successivi)

TRAMA

Durante una gita con Chibiusa all’orto botanico, Usagi (Bunny), Mamoru (Marzio) e le loro amiche incontrano uno strano ragazzo che sembra conoscere Mamoru, dicendogli di aver mantenuto la promessa e di aver trovato il fiore che l’avrebbe reso felice, salvo per poi arrabbiarsi dopo aver scoperto che il suo amico Mamoru è ora fidanzato con Usagi.

Il giorno dopo (a seguito di una battaglia contro un mostro floreale) la verità si palesa davanti alle guerriere: il ragazzo (il cui nome è Fiore) è un alieno che Mamoru incontrò quando era ricoverato all’ospedale dopo aver perso genitori e memoria, diventando il suo migliore amico prima di dover tornare sul suo pianeta, e a cui il piccolo Mamoru regalò una rosa come regalo d’addio.
Tuttavia Fiore è ora controllato da un fiore demoniaco: lo Xenian, una pianta che s’impossessa del cuore delle persone sole per distruggere interi pianeti…

DISTRIBUZIONE IN ITALIA

Questo film ha una storia complicata di distribuzione in Italia, in quanto fu mandato in onda per la prima volta su Rete 4 (con la sigla della terza serie, sebbene sia tratto dalla seconda), diviso in tre episodi dal titolo Uno strano ragazzo, La pianta malvagia e Insieme per vincere, mentre la videocassetta della seconda serie edita da Bim Bum Bam Video lo riporta solamente come La pianta malvagia. 

Il titolo Pretty Soldier Sailor Moon R The Movie è stato invece utilizzato nell’edizione Shin Vision, mentre il passaggio su Hiro del 2010 ha preso il titolo Sailor Moon R – La promessa della rosa, riprendendo così il sottotitolo dell’edizione statunitense. Infine il film è stato successivamente suddiviso in tre episodi per la trasmissione in chiaro su Italia 1 negli ultimi giorni del 2010.

IMMAGINI clicca per ingrandire

ADATTAMENTI ITALIANI

Il primo adattamento italiano è stato eseguito a Milano, e presenta nomi di personaggi e attacchi che seguono l’edizione televisiva. Il doppiaggio fu realizzato, probabilmente, ai tempi della terza serie come si può intuire sia dal cast (Sailor Mars è infatti doppiata da Giusy Di Marino e non da Alessandra Karpoff), sia dal fatto che le guerriere si riferiscano ai mostri al servizio di Fiore chiamandoli “Dèmoni” (traduzione dell’originale Daimond, termine greco che indica gli esseri a metà fra la natura umana e quella divina, da non confondere coi diavoli o demòni), o che Usagi/Bunny chiami (erroneamente) la sua spilla “Magico Cuore”, sebbene nel film sia presente la seconda spilla che ha una forma rotonda e non a cuore.
A parte questi “dati tecnici” bisogna dire che il doppiaggio Mediaset presenta alcuni “alleggerimenti” nei dialoghi nella scena in cui le guerriere si chiedono chi sia Fiore, apparso in forma umana in una scena precedente, ed Usagi pensa al perché Mamoru non gliene abbia mai parlato e quanto sappia poco del passato del fidanzato. Se in originale (e nel secondo adattamento italiano) Ami lascia trapelare l’idea che tra Mamoru e Fiore ci sia stato in passato qualcosa di più di una semplice amicizia, l’adattamento televisivo fa invece riferimento a dei generici “segreti”.

Per quanto riguarda il secondo doppiaggio esso si presenta fedele nei dialoghi, con nomi e formule che seguono l’originale. L’unica eccezione è data dal nome di Tuxedo Kamen, tradotto letteralmente in “Lo Smoking Mascherato”.

IL CORTO

Make Up! Guerriere Sailor è il corto proiettato insieme al film alla sua uscita nei cinema. Inseguito raccolto anch’esso nell’edizione DVD della Shin Vision, anch‘esso con doppio doppiaggio.

Il corto vede Usagi e Chibiusa sedute al bar accanto a due ragazze che parlano dei vari membri del Sailor Team, e man mano che le nominano Usagi e Chibiusa commentano mostrando flashback delle varie guerriere e le loro sequenze di trasformazione e attacco.

Curiosamente la prima trasmissione del corto nel nostro paese seguì la trasmissione della quarta serie e del terzo film (insieme a Il primo amore di Amy, corto proiettato per la prima volta in patria insieme al secondo film) col titolo Le guerriere Sailor unite per la libertà!

CURIOSITA’

– Sebbene il doppiaggio Shin Vision sia stato realizzato in gran parte da doppiatori di scuola romana, la voce di Artemis è quella di Simone D’Andrea il quale doppia sia a Roma che a Milano. D’Andrea è stato anche la del personaggio di Yaten nella quinta serie di Sailor Moon, essendo di fatto l’unico doppiatore ad aver prestato la sua voce sia per il doppiaggio Mediaset che per quello Shin Vision.
– Grazie al corto possiamo notare che se fosse stato realizzato il doppiaggio gli anglicismi dei titoli nobiliari di Serenity, Endymion, Metaria e Beryl sarebbero stati tradotti in italiano come nel doppiaggio storico.
– Nell’edizione telvisiva non è presente la canzone Moon Revenge, presente invece nell’edizione home video per entrambe le tracce.
– Nel doppiaggio Mediaset in una scena Sailro Venus dice “Aiutiamo la regina Serenity!” sebbene Sailor Moon sia trasformata nella principessa Serenity. Curiosamente in un episodio della terza serie si trova un errore simile, dove Luna (commentando la pessima e sbrigativa scrittura di una lettera di Neo Queen Serenity, l’Usagi del futuro) dice “Non c’è da stupirsi, dato che la principessa Serenity non è altro che Bunny nel futuro!” invece che “… dato che la regina Serenity …”

DOPPIATORI

PERSONAGGI
VOCE GIAPPONESE
VOCE MEDIASET
VOCE SHIN VISION
Usagi/Bunny
Kotono Mitshuishi
Elisabetta Spinelli
Federica De Bortoli/
Benedetta Manfredi (bimba)
Ami/Amy
Aya Hisakawa
Debora Magnaghi
Domitilla D’Amico
Rei/Rea
Michie Tomizawa
Giusy Di Marino
Giorgia Lepore
Makoto/Morea
Emi Shinohara
Donatella Fanfani
Stella Musy
Minako/Marta
Rica Fukami
Jasmine Laurenti*
Ilaria Latini
Mamoru/Marzio

Torhu Furuya/
Megumi Ogata (bambino)

Marco Balzarotti

Massimiliano Manfredi/
Jacopo Bonnani (bambino)

Chibiusa
Kae Araki
Debora Morese
Letizia Ciampa
Luna
Keiko Han
Graziella Porta
Laura Lenghi
Artemis
Yasuhiro Takato
Pietro Ubaldi
Simone D’Andrea
Fiore
Hikaru Midorikawa
Falvio Arras/
Patrizia Scianca (bambino)
Francesco Bulkaen/
Alessio Nissolino (bambino)
Xenian
Yumi Tôma
Emanuela Pacotto
Giò Giò Rapattoni

*All’epoca nota come Roberta Gallina Laurenti

Doppiatori aggiunti per i flashback del corto (edizione Shin Vision):
Queen Beryl/Regina Beryl: Cinzia De Carolis
Queen Serenity/Regina Serenity: Melina Martello

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Sailor Moon” presente sul sito:

Discussioni sul forum:

Altri anime per la regia di Kunihiko Ikuhara recensiti da questo sito:

COMMENTI

Hai visto questo anime e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Carlo_Manigoldo Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Carlo_Manigoldo
Bazarino
Carlo_Manigoldo

Personalmente penso che il film sia molto bello, al di là dell’adattamento, difatti mi piace molto in entrambe le versioni.
Da notare che nessuna delle due mi soddsfa pienamente, difatti se nella prima ci sono le censure, per quanto riguarda la seconda non mi convince la scelta delle voci del secondo doppiaggio (eccetto Letizia Ciampa su Chibiusa e i doppiatori di Fiore e Xenian) , forse perché sono troppo abituato e affezionato alle voci storiche. In modo particolare non condivido la scelta di D’Andrea su Artemis e la Lenghi su Luna! Li trovo i meno adatti di tutti, e dopo aver sentito quelle originali, il penso che Ubaldi e la Porta siano le voci italiane migliori per i due gatti, specialmente come tono.
Penso anche che gli adattatori romani potevano risparmiarsi l’orrida (a mio parere) traduzione letterale di Tuxedo Kamen in Smoking Mascherato, insomma se proprio volevano tradurre potevano usare la versione americana (Tuxedo Mask). Insomma se devo scegliere tra il mediasettiano Milord e questa traduzione letterale, come suono preferisco il primo!

In entrambi i casi è un film consigliato a tutti i fan delle guerriere che vestono alla marinara, e lo consiglio caldamente in qualunque versione!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi