film – DEATH NOTE – di Shusuke Kaneko

A cura di Show93

SCHEDA

Titolo originale: Death Note
Titolo internazionale: Death Note
Genere: film cinematografico – live action, mistero, thriller
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Paese: Giappone
Durata: 126 minuti
Anno di uscita: 2006
Tratto: dal manga “Death Note” di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata

Regista: Shusuke Kaneko
Sceneggiatura: Tetsuya Oishi
Musiche: Kenji Kawai
Fotografia: Hiroshi Takase
Montaggio: Yousuke Yafune
Produzione:

In Italia: annunciato da poco dalla casa editrice Dynit

Sigle:
Apertura – “Dani California” dei Red Hot Chili Peppers
Chiusura – “Manatsu No Yoru No Yume” di Shikao Suga

Film relativi:
Death Note: The Last Name – film – sequel
Death Note: L Change The World – film – sequel

TRAMA

Quando una serie di morti misteriose decimano i maggiori criminali in tutto il mondo, la polizia dei principali paesi industrializzati abbandona l’ipotesi che si tratti di una semplice coincidenza, e inizia ad investigare alla ricerca di un misterioso personaggio che in qualche modo riesce ad uccidere le persone provocando loro un attacco di cuore.
Agli occhi di molte persone questo “giustiziere” rappresenta la giustizia, e perciò gli venne dato il nome Kira.
Ma le indagini della polizia però non sembrano portare a nulla e viene deciso per questo motivo di affidare il caso alla supervisione del famoso L, un formidabile detective di cui non si conosce né nome, né aspetto fisico.
Light è un universitario modello, molto intelligente, prende il massimo dei voti per poter un giorno seguire le orme del padre ed entrare in polizia. Una sera si imbatte in un brutto ceffo che si vanta in un bar di non poter essere giudicato da alcun tribunale e quindi di essere libero di compiere ogni efferato delitto a piacimento. Uscito dal bar disgustato, Light trova un quaderno per terra, il Death Note, che decide di raccogliere e portare a casa.
Light naturalmente immagina che sia una presa in giro e, accesa la televisione, mette alla prova il Death Note scrivendo il nome di un criminale appena presentato al telegiornale. Il mattino dopo l’uomo viene dato per morto dalla stampa e il ragazzo inizia a capire che forse il quaderno è autentico.
Diversi giorni dopo, i misteriosi omicidi si susseguono senza sosta. Light infatti prende la decisione di uccidere tutti i criminali per creare un mondo perfetto di cui lui sarà l’unico Dio.
A questo punto in televisione compare il volto di Lind L. Taylor, uno straniero che dice di essere l’investigatore L, e che afferma di essere sulle tracce di Kira. Light accetta la sfida e uccide all’istante l’uomo. La trasmissione si interrompe per poi riprendere con una unica schermata fissa con la lettera L a tutto schermo. Una voce camuffata annuncia che l’uomo morto in diretta era un prigioniero condannato a morte e non il vero L. In più conferma di conoscere l’ubicazione di Kira poiché il messaggio è stato mandato in onda soltanto nella zona di Kanto in Giappone. Light capisce allora che per poter continuare il proprio piano ha bisogno di liberarsi di questo L.
Chissà chi vincerà?

IMMAGINI clicca per ingrandire

CAST

Tatsuya Fujiwara: Light Yagami
Ken’ichi Matsuyama: L
Asaka Seto: Naomi Misora
Shigeki Hosokawa: Agente Ray dell’FBI
Erika Toda: Misa Amane
Shunji Fujimura: Watari
Takeshi Kaga: Souichiro Yagami
Hikari Mitsushima: Sayu Yagami
Yu Kashii: Shiori Kashino
Sota Aoyama: Detective Matsuda

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Death Note” presente sul sito:

Discussioni sul forum:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

2 Comments

  1. Commento di ryoga :

    lo ho visto è mi è piaciuto davvero tanto anche per la sua fedeltà alla serie originale anche l’attore che interpreta Light assomiglia un pò al Light del manga.

  2. Marichan
    Commento di Marichan :

    – commento di Show93 –

    La grafica è a di poco stupenda… sono stati veramente bravi a fare Ryuuk.

    Il film rispetta da una parte il manga, ma dall’altra aggiunge un personaggio (non vi dico chi è, se no faccio spoiler) che sa veramente distinguere il bene e il male (cosa che il manga non fa).