recensione videogames – THE LEGEND OF ZELDA: TWILIGHT PRINCESS

A cura di Shadow Princess

SCHEDA

Titolo originale: The legend of Zelda: Twilight Princess
Titolo internazionale: The legend of Zelda: Twilight Princess
Genere: Avventura
Piattaforma: Wii – Nintendo Gamecube
Supporto: 1 dvd
Anno di uscita: 2006 (Wii) 2009 (Gamecube)
Paese: Giappone
Classificazione PEGI: + 12 anni

Produttore: Nintendo EAD
Pubblicazione: Nintendo
Regista: Eiji Aonuma
Produttore: Shigeru Miyamoto
Produttore esecutivo: Satoru Iwata
Direttore artistico: Satoru Takizawa
Disegnatore dei personaggi principali / illustratore: Yusuke Nakano
Musiche: Kōji Kondō, Toru Minegishi, Asuka Ota
Sceneggiatura: Aya Kyogoku, Takayuki Ikkaku

Titolo in Italia: The legend of Zelda: Twilight Princess
Anno di pubblicazione in Italia: 2006 (Wii) 2009 (Gamecube)
Lingua: Italiano
Traduzione italiana: Barbara Pisani

Videogames collegati: Fanno parte della saga di Zelda
– The Legend of Zelda
– The Legend of Zelda II: The Adventure of Link
– The Legend of Zelda: A Link to the Past
– The Legend of Zelda: Link’s Awakening
– The Legend of Zelda: Ocarina of Time
– The Legend of Zelda: Majora’s Mask
– The Legend of Zelda: Oracle of Ages
– The Legend of Zelda: Oracle of Seasons
– The Legend of Zelda: Four Swords
– The Legend of Zelda: The Wind Waker
– The Legend of Zelda: Four Swords Adventures
– The Legend of Zelda: The Minish Cap
– The Legend of Zelda: Twilight Princess
– The Legend of Zelda: Phantom Hourglass
– The Legend of Zelda: Spirit Tracks
– The Legend of Zelda: Skyward Sword

TRAMA

Il nome del personaggio principale è scelto dal giocatore prima dell’inizio del gioco, ma io lo chiamerò semplicemente “Link”, che è il nome originale.

Tutto ha inizio, come sempre, nel regno di Hyrule, e più precisamente nel villaggio Tauro. Qui, è nato e cresciuto Link, un ragazzo che di tanto in tanto svogle alcini lavori per gli abitanti del villaggio. Durante uno di questi compiti, Link viene incaricato, dal capo del villaggio suuo caro amico, di consegnare al castello di Hyrule, una spada forgiata appositamente per la famiglia reale.
Il giorno prima della partenza, Link è costretto ad avventurarsi nella foresta di Firone perché alcune scimmie disturbano le attività del villaggio in continuazione. Con una spada di legno, Link affronta inoltre dei mostri che si sono inspiegabilmente insediatinela foresta e hanno fatto prigionieri Furio, un bambino del villaggio e amico di Link, e una scimmia, riuscendo poi a liberarli.
Poco prima della partenza, il ragazzo ha una discussione con Iria, figlia di un membro del villaggio e sua grande amica, poiché quest’ultima ritiene che Link faccia affaticare troppo Epona (il cavallo di Link a cui si da il nome prima dell’inizio del gioco). Così Iria decide di portare il cavallo alla Sorgente di Ratane, la ciu acqua, sembra abbia poteri curativi.
Quando Link riesce finalmente a raggiungere Iria, i due fanno la pace, ma proprio in quel momento una banda di mostri (probbilmente orchi) in groppa a dei cinghiali fa irruzione nella sorgente, Link sviene stordito, mentre Iria e Colin, un altro bambino del villaggio, vengono rapiti.
Al suo risveglio, Link corre verso la foresta di Firone, (un luogo poco lontano dalla sorgente) dove crede che si siano diretti i mostri. All’ingresso però si trova dinanzi ad un portale che lo risucchia misteriosamente. Nuovamente storfdito, Link si risveglia all’entrata della foresta, ma qualcosa è cambiato… Infatti si ritrova trasformato in un lupo girgio. In quello stato confusionale, Link sviene di nuovo e si risveglia in una prigione, qui fa la sua apparizione Midna, e da qui cominciano le vere avventure di Link.
Midna è una strana demonietta, che decide di aiutare Link a riavere le sue sembianze umane, ma non gli rivela ancora il luogo in cui si trovano. Per fare ciò i due fuggono dalla prigione e passando torri e segrete, riescono finalmente ad arrivare al tetto. Qui Link si rende conto di trovarsi al castello di Hyrule, ma qualcosa è cambiato: il castello, il villaggio e tutte le zone circostanti sembrano pululare di mostri, ogni forma di vita (piante escluse), è diventata una semplice anima.
Midna spiega che questo è dovuto al perenne crepuscolo che domina tutto il regno di Hyrule. Il responsabile di questo cambiamento è Zant: il Re del Crepuscolo.
I due si dirigono verso la torre che ospita la principessa Zelda, ex sovrana di Hyrule ora maledetta da Zant: la sola che possa ridare a Link il suo vero aspetto.

ATTENZIONE! SPOILER SUL FINALE DEL GIOCO!

SPOILER! clicca -Apri- per leggere -->: Spoiler title Apri

IMMAGINI clicca per ingrandire

PERSONAGGI

Link: il protagonista della storia, l’Eroe del Tempo. Nel corso del gioco sarà capace di trasformarsi in un lupo grigio, acquisendone così le abilità. E’ il tipico ragazzo dal cuore d’oro disposto ad aiutare chiunque ne abbia bisogno. Insomma… il classico eroe di vecchio stampo. E’ stato prescelto dalle Dee per possedere la triforza del coraggio.
Midna: All’inizio si presenta a Link sottoforma di demonietto, ma in realtà il suo aspetto è ben diverso: infatti è una Twili, un’abitante nonchè la principessa del regno del Crepusolo, ma è stata sottomessa al potere di un’altro Twili: Zant, diiventando così una sua seguace. Nel corso della storia si renderà conto del valore di Link e cominciando ad affezionarsi a lui diventerà una sua preziosa aiutante
Zelda: la principessa del regno di Hyrule. E’ stata costretta da Zant a cederle tutti i suoi poter, facendo così cadare tutto il reame in un eterno crepuscolo. Possiede la triforza della saggezza.
Zant: Inizialmente si pensa che sia lui l’antagonista principale. Più avanti si scoprirà invece che non è altro che un Twili, fedele servitore di Ganondorf e accecato dal potere.
Ganondorf: il Re del Male, da sempre avversario di Link. Molti anni fa fu imprigionato nel regno del Crepuscolo da Sei Saggi, poiché il suo potere era troppo immenso. Purtroppo durante questo “rito”, Ganondorf riuscì ad uccidere uno dei Sei Saggi, ma rimase ugualmente impriggionato nel regno del Crepuscolo. Come Link e Zelda è stato prescelto per possedere una parte della triforza: quella della forza.
Twili: i Twili, sono gli abitanti del regno del crepuscolo, creature assolutamente pacifiche e mansuete con un intelligenza simile, se non superiore a quella umana.

SCENARI

Terre di Firone:
– Villaggio Tauro: è il primo scenario del gioco, il villaggio natio di Link dove hanno inizio le sue avventure
– Sorgente di Ratane: sorgente situata fra il villaggio Tauro e il ponte che conduce alla foresta di Firone. Le sue acque sembra che abbiano poteri curativi. Qui dimora lo spirito Ratane.
– Foresta di Firone: le uniche abitanti di questa foresta erano un tempo le scimmie, ma in seguito verrà misteriosamente popolata da strani mostri. In questa foresta dimora lo spirito Firone. All’interno di un’albero in fondo ad essa, si trova il primo cristallo oscuro, e più avanti ancora si troverà l’ultimo frammento di specchio oscuro.

Terre di Oldin:
– Villaggio Calabarico: questo villaggio un tempo, aveva principalmente una funzione commerciale (tra Goron e umani), e turistica (per le terme calde dai poteri curativi). Purtroppo con le invasioni di mostri, questo villaggio verrà quasi abbandonato del tutto; riprenderà il suo vigore solo dopo l’intervento di Link. All’entrata del villaggio è situata la fonte, dimora dello spirito Oldin.
– Montagna della Morte: Residenza della popolazione Goron. Dopo le varie incursioni di mostri, i Goron, hanno cominciato ad essere schivi nei confronti degli umani e quindi non lasciano più entrare nessuno nel loro territorio. I contatti con il mondo esterno verranno ristabiliti solo quando Link libererà il capo dei Goron rimasto impriggionato nel Monte. Al suo interno si trova il secondo cristallo oscuro.

Terredi Ranel:
– Villaggio degli Zora: villaggio costituito da laghi e cascate abitato dagli Zora.
– Lago Hylia: Profondo Lago nel quale è nascosto il terzo e ultimo cristallo oscuro. In una caverna sopra di esso, dimora lo dpirito Ranel.
– Deserto Gerudo/Patibolo: vastissimo deserto nel quale è stato costruito un patibolo, lo stesso dove fu giustiziato Ganondorf. Nel patibolo risiedono i Sei Saggi, che un tempo custodivano lo specchio oscuro, chiave per passare dal regno di Hyrule al regno del Crepuscolo
– Ghiacciaio: montagna in cui abitano un enorme uomo delle nevi e sua moglie all’interno di una villa in stile 800′. Proprio all’interno di quella villa è nascosto un frammento di Specchio Oscuro
– Città degli Eterei: città sospesa nel cielo abitata dagli eterei e raggiungibile solo con il cannone che si trova su un isolotto del lago Hylia

Castello di Hyrule:
– Borgo di Hyrule: villaggio principale di tutto il regno situato proprio al centro del reame. Qui si svolgono tutte le varie attività commerciali del paese e vi si possono trovae numerosi negozi e strani abitanti come Xenia (una ragazzina che si definisce la principessa degli insetti).
– Castello: residenza della famiglia reale di Hyrule. E’ diventata il centro d comando di Ganondorf e del suo servitore Zant, dopo la sua ascesa al potere.

LINK opere collegate

Materiale su “The legend of Zelta” presente sul sito:
– The legend of Zelda: a Link to the past – recensione manga
– The legend of Zelda: Majora’s mask – recensione manga
– The legend of Zelda: Ocarina of time – recensione manga
– The legend of Zelda: The Wind Waker  – recensione manga
– The legend of Zelda: the Wind Waker – recensione manga
– The legend of Zelda: Phanton Hourglass –  recensione videogames
– The legend of Zelda: Spirit Tracks – recensione videogames
– The legend of Zelda: The Wind Waker – recensione videogames
– Fanart
– Le frasi più belle
– Sigla italiana anime

COMMENTI

Hai giocato a questo videogioco e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

2
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
ChangingMr.mister Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Changing
Bazarino
Changing

Quando uscì questo gioco pensai che non sarebbe stato facile rinnovare la saga di Zelda, invece dovetti ricredermi. La trasformazione di Link in lupo è stata un idea davvero originale e ha reso il gioco molto più interessante grazie alle sue nuove abilità.
La grafica è assolutamente magnifica e l’ampiezza di questa nuova Hyrule, la più grande realizzata fin’ora, ha reso il tutto più intrigante, Persino l’animazione dei centri abitati è migliorata notevolmente, cosa che invece non è stata ripresa nell’episodio successivo della saga: “Skyward sword”.
La tradizione e l’innovazione hanno dato vita ad un (ormai non più) nuovo episodio degno della saga.

Mr.mister
Bazarino
Mr.mister

Uno degli Zelda più “cupi” della serie. L’idea della trasformazione in lupo mi è piaciuta molto, così come anche la presenza di alcuni dungeon fuori dagli schemi come quello di Snowpeak. Anche le sottoquest mi hanno piacevolmente intrattenuto. Ho avuto molte difficoltà a recuperare tutti gli insetti, ma a parte questo nessun problema. E’ molto bello da giocare nella versione per Wii, che rende molto di più a livello di sistema di comandi rispetto a quella per Game Cube.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi