testo sigla italiana – CANTIAMO INSIEME (Trapp Ikka Monogatari)

* SIGLE

Inviata da Roberta

Voce: Cristina D’Avena
Versione: integrale

Cantiamo assieme

Se guardi qua, se guardi la’,
se cercherai la strada troverai,
prova anche tu a gurdare laggiu’,
vedrai che il cielo non e’ solo blu.

Tu lo sai gia’, che un po’ piu’ in la’,
qualcuno c’e’, smarrito come te,
in compagnia, si ritova la via,
cantare insieme mette sempre tanta allegria!

Dai,
la tua voce guidera’ la mia,
tra le note della melodia! Melodia!
Dai, cantimo insieme,
la tua mano strigera’ la mia,
e nel cuore la poesia,
tingera’ la vita di magia!

OOH! OOH! OOH! OOH!

Dai, cantiamo insieme,
la tua mano strigera’ la mia,
e nel cuore la poesia e la fantasia
tingeranno il mondo di magia!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Carlo_Manigoldo Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Carlo_Manigoldo
Bazarino
Carlo_Manigoldo

Non è la classica canzone di Cristina che viene usata per la sigla di un cartone!
Leggete il testo (sopratutto se completo): nessun riferimento alla storia, alla vita di Maria o alla famiglia Trapp! Semplicemente viene celebrato il potere che la musica (elemento centrale della storia VERA dei Trapp) ha nella vita delle persone, specialmente nell’unirle tramite un atto semplice come il cantare insieme, ritrovando la forza di superare le difficoltà. “Tu lo sai già/che un po’ più in là/ qualcuno c’è/smarrito come te./ In compagnia/ si ritrova la via”: nessun uomo è un’isola, ed è normale perdere la bussola, ma è proprio ripartendo dalla piccole cose e fidandoci di chi abbiamo vicino che possiamo ritrovare la nostra strada!

Forse solo “Temi d’amore” (pur essendo improntata sull’adolescenza e le prime cotte) è la sola paragonabile a “Cantiamo insieme” sia dal punto di vista musicale che di un testo staccato dalla trama e dai personaggi, che si concentra solo sulla tipologia di situazioni vissute dai protagonisti (grazie alla musica Maria riesce a rinsaldare il rapporto fra il comandante e i suoi figli, capendo poi che la sua strada è quella di rimanere al loro fianco come figura materna).
Chi critica le sigle italiane usate da Mediaset per gli anime in maniera indiscriminata, dovrebbe (ri)sentirsi proprio “Cantiamo insieme” per questi suoi elementi caratteristici.

Si tratta di un testo che apprezzi crescendo: una lode alla tenacia (“Se credi in te/la forza c’è/ il passo in più/ puoi farlo solo tu”), al non perdere la facoltà di meravigliarsi (“Prova anche tu/a guardare laggiù/vedrai che il cielo non è solo blu”) che è diventata in grado di commuovermi ad un livello più profondo della semplice “sigla di quando ero piccolo”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi