k-music – K-Pop, questo sconosciuto!

Articolo a cura di: Neliel.

K-POP, QUESTO SCONOSCIUTO!

Il k-pop, letteralmente korean pop, è un genere musicale proprio della Corea del Sud. La popolarità di tale genere viene considerata come conseguenza della cosiddetta korean wave, un movimento musicale che ha portato la cultura coreana sotto le luci della ribalta a partire dai tardi anni novanta fino ai giorni nostri.
Questo fenomeno sta velocemente spopolando soprattutto per il suo ritmo accattivante e divertente (come ad esempio la canzone tanto conosciuta Gangnam Style). Ma il kpop non è composto solo da PSY, ma anche da numerose band e solisti. Tra le band più celebri si possono citare i Super Junior, i Big Bang, gli EXO, le Girl’s Generation e le 2NE1. Tranne per gli EXO, tutte le restanti band sono tra le prime ad aver spopolato anche fuori dalla Corea.
Sono molte le differenze tra il kpop e gli altri generi musicali. Prima tra tutti la musica. In molti la definiscono bizzarra e strana, ma la verità è che questa musica può essere solo amata. E’ un genere che delizia tutti i tipi di palati, ma per il solo fatto di provenire dall’Oriente viene sottovalutata da molti, che giudicano senza nemmeno ascoltarla.
In molti vi si avvicinano per la bellezza dei componenti delle varie band. Infatti gli idol coreani sono di una bellezza unica e fuori dal comune. Questo è anche in parte merito (non sempre però) della chirurgia plastica, che sta spopolando in tutta la Corea, soprattutto tra i giovani che vogliono assomigliare agli idol.
Però gli idol non sono solo belli, ma anche pieni di talento. Infatti ognuno di loro, prima di debuttare, deve affrontare almeno 5 anni di apprendistato, nei quali ogni giorno deve esercitarsi nel canto, nel ballo e nella recitazione. Questo perché ogni canzone ha un proprio ballo (per lo più complesso, soprattutto tra le band maschili) e alcuni idol recitano in drama (telefilm coreani).
Ogni cantante appartiene ad una compagnia (o società) e le 3 grandi compagnie di intrattenimento coreane sono la YG Entertainment, la SM Entertainment e la JYP Entertainment. Infatti le band citate prima fanno parte delle prime due compagnie.
Gli idol possono essere facilmente visti in giro per Seoul (sede delle maggiori compagnie) dalle fan coreane, ma per le sfortunate fan internazionali essi possono essere visti tramite concerti, performance live e soprattutto show televisivi. Infatti affinché il pubblico conosca gli idol non solo per come sono sul palco ma anche per come sono nella vita di ogni giorno, vengono fatti diversi show e vere e proprie televisioni dedicate solo a loro (es. BigbangTV, 2NE1TV, ecc.). Grazie a queste i fan possono “condividere” alcuni momenti con i propri idoli o divertirsi fino alle lacrime con quello che combinano quei pazzi.
Le fan, che sono la forza che fa andare avanti un idol, sono “suddivise” in fandom. E ogni fandom ha un nome che gli stessi idol scelgono per le proprie fan. Ecco alcuni fandom:
-Big Bang >> V.I.P
-2NE1 >> Blackjackes
-Super Junior >> ELF (EverLasting Friends)
-EXO >> EXO-L
– Girl’s Generation >> SONES
Ma non è detto che una persona non possa appartenere a più fandom! Il solo inconveniente sono lefan war, che iniziano per decidere quale band sia la migliore. Ma alla fine non si arriva mai ad un “vincitore” perché tutto dipende dai gusti di ognuno.
Il mondo del kpop non è solo rosa e fiori. Infatti una grande vergogna sono proprie le fan, se così si possono chiamare. In Corea c’è una grande distinzione tra le fan e le “sasaeng”. In parole povere, una sasaeng è una sorta di “stalker”, una fan che segue ogni mossa del proprio idol. Quello che era iniziato come gruppi di ragazze fan di kpop idol, si è trasformato in un fenomeno molto preoccupante.
Le sasaeng sono di solito ragazze, da 13 anni a circa 22, e lo scopo della loro vita è essere notate e perseguitare i loro idol, con le buone o con le cattive. Molte di loro saltano la scuola o la abbandonano completamente. La loro vita diventa lo stalking.

Dormono in sacchi a pelo fuori dalle case e dai dormitori degli idol, li seguono durante tutti gli appuntamenti della giornata, cercano di introdursi nelle loro case e quando ci riescono non si limitano a rubare oggetti o curiosare in giro, ma lasciano anche “regali” che spaziano dagli assorbenti usati alle lettere d’amore (scritte sia con sangue mestruale che ricavato tagliandosi le vene).
Entrano nei cellulari e negli account dei social network degli idol per controllare chi frequentano, quanto e perché.
Non serve a nulla cambiare numero di telefono, perché molte sasaeng si fanno assumere in compagnie telefoniche e altre agenzie in cui è facile accedere ai dati privati dei propri idol.
Alcuni sasaeng si prostituiscono per sostenere le spese dei loro inseguimenti quotidiani – un affare costoso visto che molte sasaeng, non sapendo guidare, assumono tassisti speciali per seguire i loro idol. Spesso questi inseguimenti hanno creato incidenti a catena, dove anche gli artisti sono rimasti coinvolti.
Ci sono sasaeng che hanno provato a rapire o avvelenare i propri diol.
Diversi idol si sono sfogati e hanno lanciato appelli su social network, show e fanmeeting per denunciare queste stalker, ma non è stato sufficiente a fermarle.

EXO

Ultimo aggiornamento: Settembre 2014

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi