A cura di Sophitia

SCHEDA

Titolo originale: Soil (ソイル)
Titolo internazionale: Soil
Autore: Atsushi Kaneko
Genere: seinen – horror, mistero, psicologico, soprannaturale, grottesco
Rating: adatto ad un solo pubblico adulto
Anno di pubblicazione in Giappone: 2004
Casa Editrice giapponese: Enterbrain (rivista “Comic Beam”)
Volumi: 11 (concluso)

Titolo in Italia: Soil
Anno di pubblicazione in Italia: 2014
Casa Editrice italiana: Planet Manga. Edizione con sovracopertina, a 6,50 € al volume.
Volumi: 10 (in corso)

Trasposizione video:
– “Soil” drama (telefilm con attori veri) di 8 episodi

TRAMA

“Soil” è un manga (ma, allargando la visuale, anche un fumetto) decisamente atipico, e direi unico, sia per trama che per disegni. A vedere le copertine, non sembra nemmeno un manga, tanto è lontano da certi stereotipi.
La storia è un ibrido di vari generi, anche se spicca il grottesco, che lo rendono però una lettura non adatta a tutti.

“Soil New Town” è la cittadina perfetta, che sembra uscita da una pubblicità americana anni ’50: famiglie serene e sorridenti, case tutte uguali e ordinatissime, mai un problema o un’anomalia.
In questo paradiso, una notte durante un blackout sparisce nel nulla una famiglia, i Suzushiro, composta da tre persone: padre, madre, figlia adolescente, e anche il criceto di quest’ultima.
Contemporaneamente però nel paese cominciano ad apparire oggetti bizzarri e insoliti: come torri di sale, o strani uomini coperti di scaglie.
Sul caso comincia ad investigare uno sgangherato team di detective, venuto da fuori, formato dalla giovane e goffa Onoda, e lo sgradevole e maschilista sergente Yokoi.
Eppure i due saranno i primi ad accorgersi che, dietro ad una facciata di rispettabilità e perfezione, gli abitanti di “Soil” nascondono: fobie, astio, bizzarre abitudini, crimini crudeli e inquietanti avvistamenti….

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

– Ogni copertina di Soil rappresenta, in monocrome con linee nere e bianche, la famiglia scomparsa Suzushiro, in varie scene di serena quotidianità. Ma, facendo attenzione, si può notare una sagoma nera inquietante, nascosta in vari angoli della casa e della città.

COMMENTI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi