speciali – COME NASCE UNA FIERA DEL FUMETTO?

Intervista Valleycon, come nasce una fiera del fumetto?

Articolo e video a cura di Beppe Black Red

Prima intervista per il BAZAR DI MARI 14 Settembre 2019.

Noi del Bazar di Mari adoriamo le fiere del fumetto e cosplay con la loro magia, ma come nasce una fiera? E cosa si prova a organizzare un evento simile magari proprio alla prima edizione?
Con grande onore e piacere Guido Cosplayer e protagonista in diverse fiere con il gruppo “I Love GhostBuster” ci spiega il dietro le quinte di una fiera direttamente dal ValleyCon di Colle val D’elsa.

Bazar di Mari – Buongiorno siamo qui con Guido, il presentatore del ValleyCon alla nostra prima intervista per il Bazar di Mari.
Allora Guido, Buongiorno come è nata l’idea del Valleycon? E quali sono state le difficoltà nel farlo?

GUIDO – Allora: l’idea del Valleycon è nata tramite Virginia, come è nata, come gli è venuta in mente io non ne ho la più pallida idea.
Io vi posso dire che per spiegarvi; una bella notte alle due passate del mattino Virginia che è una amica mi ha mandato un messaggio dicendo se ero interessato a dargli una mano, se ero interessato ad aiutarla nella realizzazione di questa fiera; Virginia è una amica e io le ho detto Si, assolutamente ti do una mano, basta che mi chiedi quello di cui hai bisogno e lei ha coinvolto me, ha coinvolto la mia associazione che sono i ragazzi di “I Love Ghostbuster” che infatti oggi qua siamo con lo stand infatti io oggi sono vestito da Mario cosi un po’ per variare e ho deciso di dare una mano, anche a livello di palcoscenico che diciamo è il posto dove mi trovo un po’ meglio; diciamo a fare un po’ il giullare, il buffone con il mio pubblico ed a fare divertire la gente.
Quindi tutto è nato in una notte alle due e mezzo del mattino in cui ero ancora sveglio e mi ha tenuto al telefono tipo verso, fino alle tre e mezzo, 4 (del mattino ndr) a mandarci messaggi su WhatsApp ee poi a un certo punto: Senti Virgi, ne parliamo domani per favore che domani alle sette devo andare a lavoro; e sono andato a dormire.

Bazar di Mari – Cosa ti ha stupito nel realizzare una fiera di queste dimensioni?

Guido – Allora io di solito non realizzo fiere, io di solito faccio lo standista, quindi l’idea di passare dalla barricata e dire “Vabbeh organizzo2 (sorride) è andata così: abbiamo organizzato e mi ha stupito una cosa, mi ha stupito molto positivamente il fatto che Sofia, Virginia, Lorenzo (gli organizzatori e dello staff insieme a Guido della fiera ndr) insomma i ragazzi del ValleyCon si siano dati veramente da fare e si siano veramente spaccati sia loro che i ragazzi del Basket e tutto l’organizzativo sono stati veramente propositivi e in più mi ha stupito vedere quanta gente e lo dico son sincero, quando io dicevo vieni al Valley Con, porta il tuo stand fai…
E tutti mi dicevano “si volentieri, siete dei ragazzi a posto” e poi tanti sono anche amici miei quindi è stato molto bello vedere che c’è stata coesione per fare il Valley Con, quindi tanta gente ha detti si per simpatia, cioè per simpatia nei confronti miei, di Virginia, dei ragazzi di Colle val D’Elsa.

Bazar di Mari – Uhm non ti aspettavi allora una simile ehm partecipazione?

Guido – Uhm mi aspettavo che la gente venisse, perchè speravo nel richiamo sia del posto perchè comunque la Val D’elsa è un posto bellissimo e ci sono tanti comuni qui intorno che fanno la Val D’elsa e quindi mi aspettavo che venisse un po’ di gente, ma non mi aspettavo che tutti gli standisti che sono venuti arrivassero perchè, quando sono arrivato il Valley Con era in una situazione in cui non si sapeva ancora se la cosa poteva andare, la cosa non poteva andare quindi eravamo un po’ con l’ansia di dire “ma ci riusciamo? non ci riusciamo? ” Ci si è riusciti; alla faccia di chi ci vuol male il palazzetto è pieno di standisti, i visitatori sono arrivati, siamo contenti quindi, oggi che è sabato ci sarà la gara KPOP, domani che è domenica ci sarà il Contest Cosplay; a cui partecipa anche il nostro amico qua (riferito a Beppe black red), evviva, e poi abbiamo dei begli ospiti perchè voglio dire abbiamo Mattia Riganti con voci in carrozza, abbiamo Fiore di Luna, abbiamo le Honey Hime che stasera canteranno, Domani sera ci sarà la Tekkaband che farà lo spettacolo di chiusura, abbiamo tanta, tanta bella gente che è venuta a darci una mano, anche artisti quindi io sono molto orgoglioso che ad esempio la Mia Socia Fiore di Luna venga domani a cantare qua: Oggi ho cantato io Fiore (Guido saluta verso la camera) ed è cosi.

Bazar di Mari – Hai detto che di solito sei come standista ma oggi sei in veste di presentatore, vuoi dire e spiegare ai nostri utenti quali differenze hai trovato nelle due cose/fra le due cose?

Guido – Mah in realtà non è che io trovi differenze perchè comunque anche quando sono al mio stand con l’associazione ” I Love Ghostbusters” io comunque faccio lo showman, sono un po’ il frontman quindi davanti allo stand canto, ballo, intrattengo il pubblico e faccio quello che poi è il mio lavoro preferito ed il palco è la mia casa naturale, io adoro presentare, adoro fare il quizzone come prima, presentare, far divertire la gente e presentare i vari Cosplay; sul palco mi trovo bene.
Sarà che quando lo racconto anche ad altri colleghi, altri ragazzi, artisti ecc. non mi credono ma io quando salgo sul palco non esiste nessun tipo di paura (sorride): Salgo, so che non sono Paul Newman anzi sono più vicino a Super Mario però so che posso fare il mio e la gente può divertirsi e può … e tanto mi basta.
Io sono felice quando la gente giù dal palco ride, sorride, si diverte. Vi racconto una scemenza; io faccio e lo farò domani un talk Show sul cinema diciamo anni ’80 o sul parody e cose sul genere, bene ero ad una fiera scendendo sul palco e cinque, sei ragazzi mi hanno detto “grazie” e io gli ho chiesto perchè? e loro mi hanno risposto “perchè finalmente abbiamo sentito parlare di qualcosa che non sia Endgame, che non sono gli Avengers” ed io ho riso fortissimo, non ho nulla contro Avengers Endgame per l’amor del cielo però il fatto che questi ragazzi all’ennesimo talk che trattava sempre il solito mainstream hanno trovato piacevole le mie chiacchiere sul cinema Horror, sul parody perchè poi a quella fiera parlai dei Gremlins e della prospettica del trucco, quindi come siamo arrivati dai Gremlins a una roba come il labirinto del fauno di Del Toro, quindi lo sviluppo di queste cose nel cinema Horror e loro hanno gradito e questo mi fa contento. quando io scendo dal palco e vedo che il pubblico è felice lo ho fatto per qualcosa, tutto lì.

Bazar di Mari – Perfetto io ti ringrazio Guido è stato un vero piacere e spero che il ValleyCon sia la prima edizione di tante altre.

Guido – Oh! ciao a tutti gli amici del Bazar di Mari e seguite la pagina, poi seguite le nostre avventure andate a cercare “I Love Ghostbuster” e ci mettete un Like e lì trovate anche il sottoscritto quindi Forza Bazar di Mari, ciao un grazie a voi!

Ringrazio il Valley Con e Guido in primis per avercela concessa.

Online da: Settembre 2019

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi