anime – PSYCHO-PASS – EDIT VERSION – di Naoyoshi Shiotani

A cura di Galulu

SCHEDA

Titolo originale: Psycho-Pass – Edit Version
Titolo internazionale: Psycho-Pass – Edit Version
Genere: serie tv – azione, fantascienza, psicologico, thriller
Rating: adatto ad un pubblico adulto
Numero episodi: 11 episodi (concluso), da 50 minuti ciascuno
Anno di uscita in Giappone: 2014
Rete tv giapponese: Fuji TV – Noitamina
Tratto: storia originale, creata da Gen Urobuchi
NOTA: “Psycho-Pass – Edit Version” è una versione modificata della serie televisiva del 2012 “Psycho Pass” (edita anche in Italia e trasmessa su Rai4). Questa nuova versione riprende gli episodi della serie tv e li divide in 11 episodi, ciascuno da circa un’ora, con anche l’aggiunta di (non molto) nuovo materiale inedito.

Director: Naoyoshi Shiotani
Series Composition: Tow Ubukata
Script: Makoto Fukami (eps 1-8) Ryō Yoshigami (eps 5-7) Tow Ubukata (eps 1-8)
Character design: Naoyuki Onda (concept di Akira Amano)
Music: Yūgo Kanno
Studios: Production I.G

In Italia: inedito

Sigle:
sigle iniziali:
1- “Abnormalize” di Ling Tosite Sigure
2- “Out of Control” di Nothing’s Carved in Stone
sigle finali:
1-“Namae no nai Kaibutsu” di EGOIST
2- “All Alone With You” di EGOIST

TRAMA

Uguale a quella della prima serie, che qua riporto.
(trama a cura di Marichan)

Tokyo. Anno 2100. I progressi tecnologici hanno reso possibile misurare e monitorare con precisione lo stato mentale, la personalità e le disposizioni delle persone usando lo Psycho-Pass, un dispositivo installato nel corpo di ogni cittadino. Questo strumento viene usato per valutare le probabilità che una persona commetta un crimine, e fermarlo prima che infranga la legge. Questi individui vengono chiamati “criminali latenti”.
Tutto questo è rappresentato dal “Coefficiente di Criminalità”: se il soggetto è in condizioni normali il colore è “Purple” mentre, se una persona è predisposta ad essere un criminale (gli agenti chiamano questo evento “intorbidimento”), può salire al livello estremo chiamato “Green Forest”, in cui i casi sono due: o il soggetto non è particolarmente pericoloso, perciò deve essere solo stordito e arrestato; o il soggetto rappresenta un grave pericolo per la comunità e deve essere ucciso senza esitazione. A decidere il coefficiente sono le Dominator, particolari pistole che si trasformano e sparano in base a chi hanno davanti.

E’ una brutta serata piovosa, e Akane Tsunemori inizia il suo primo giorno di lavoro del Dipartimento di Pubblica Sicurezza che si occupa di stanare e occuparsi di questi futuri criminali. Per sfortuna, le tocca subito un uomo pericoloso, che individuato come “criminale latente” da un agente, è scappato con un ostaggio e si è rifugiato in un quartiere malfamato.
L’ispettore Ginoza le spiega sommariamente come funziona il lavoro, abbastanza diverso dalla teoria che ha studiato, ma soprattutto le presenterà gli “Agenti”. Essi sono persone che a causa del loro alto coefficiente di criminalità sono state rinchiuse, ma gli è permesso di restare in vita in cambio della loro collaborazione: vengono infatti usati come braccatori dei criminali in fuga. In pratica gli “agenti” sono il braccio e coloro che si sporcano più le mani, mentre la mente sono gli “ispettori”, che sono anche chiamati anche a monitorare il lavoro e il comportamento degli “agenti”, chiamati anche con fare dispregiativo “cani da caccia”.
Fra tutti, Akane rimane molto colpita da Shinya Kogami, un silenzioso ma forte ragazzo che sembra perfettamente a suo agio con la pistola in mano, mentre la ragazza è impacciata e non se la sente di sparare ad un altro essere umano.

E’ un lavoro duro, ma qualcuno dovrà pur fermare la criminalità prima che agisca, in modo da fare in modo che la società rimanga pacifica e perfetta.

Ma ben presto questa immagine di società perfetta andrà letteralmente in pezzi, e Akane con Kogami si accorgeranno delle zone buie della stessa Pubblica Sicurezza…

EPISODI

1: Primo episodio che riassume i primi due episodi semplicemente incollandoli insieme. Non pretendo di ricordare a memoria i primi due episodi, avendoli anche visti un pò di tempo fa, ma direi che le aggiunte finora sono davvero poche, anche se ho comunque apprezzato l’episodio in sè essendo proprio l’opera di alto livello. Speriamo che prossimamente ci saranno più aggiunte…ma di nuovo, anche senza, l’opera resta ottima.
2: Altro epi:sodio classico, bello e fedele ma finora con aggiunte quasi impercettibili come al primo. C’è da dire che gli episodi così incollati insieme rendono molto più bella e scorrevole l’opera…ma finora è cambiato davvero poco, quindi non c’è molto da dire. Se avete già visto Psycho Pass, finora è solo un piacevole rewatch, ma magari più avanti le cose cambiano…

Spoiler title
3: Ancora un altro bell’episodio perché era bello l’originale. Qualche scenetta extra c’era anche qui, magari più godibile delle altre finora perché ci fa “vedere” gli ultimi momenti di Sasayama, ma a parte questo davvero nulla in più. Queste brevi scene extra sono carine ma finora nulla di che, e riguardano tutte Kogami o Makishima, spero però che ce ne siano alcune anche per gli altri personaggi…per il resto, ottimo prodotto come sempre.
4: Per l’ennesima volta si nota il vantaggio di incollare due episodi così la storia è meno spezzata e, soprattutto, c’è meno suspance (non che quest’ultima sia una cosa completamente negativa, ma comunque può far piacere). C’è stata una leggera aggiunta, ma come al solito davvero roba da poco, quasi impercettibile e di poco conto. L’episodio è bello perché, ancora una volta, lo era nell’originale.
5: In questo episodio c’è stata un’interessante aggiunta che, seppur breve, ha migliorato ancora di più l’episodio, che come al solito è davvero buono, ed anche se il pezzo di storia in sé risulta un pò spezzettato, ribadisco che mettere insieme gli episodiì così rende il tutto molto più scorrevole.
6: Ecco un altro bell’episodio, anche se unisce due storie completamente diverse. E’ quasi ufficiale che molte delle aggiunte saranno discorsi di Makishima, il che comunque non è tanto male, anche se qualche altro tipo di extra non sarebbe male… Ancora una volta, davvero poco da dire, l’anime originale era perfetto, quindi lo è anche adesso.
7: Ecco finalmente una bella scena extra che vale la pena vedere! Non che quelle finora fossero così male, però almeno questa è originale perché tratta di due personaggi che sicuramente meritano un pò di spazio in più (non che non ne abbiano affatto, ma sicuramente un pò di più fa piacere) e così cambiamo anche un pò e non ci sono solo Makishima od un pò di Kogami in queste scene extra. Ed intanto ci avviamo verso il finale…se tutto va bene, ci sarà un incrementarsi di scene extra che forse saliranno anche di qualità come è successo adesso.
8: Fortunatamente in questo episodio hanno messo una scenetta extra con Kagari che più che speravo, pretendevo. Certo, non è stata tutto questo granché, ma è stata comunque carina e sempre meglio di niente. E…beh, che dire? Episodio bello sì, ma che lascia molto con l’amaro in bocca, specie il modo in cui finisce…anche se sapere il “motivo” del terminator in gonnella in pensione ti lascia un pochino meno male proprio perché sai tutta la storia, ma la prima volta che la vedi è davvero una bella botta. C’è da dire poi che la scena extra fa pesare ancora di più il finale. Inoltre è una scena extra che compromette chi non sa già tutta la storia.
9: In questo episodio c’è stata una scena extra molto particolare…analizzare due personaggi che nessuno o quasi ricordava dalla serie originale è una scelta un pò azzardata ma interessante ed originale. La scena in sé infatti non è stata male. Ah già, è da un pò che non ripeto che gli episodi sono ottimi come c’è da aspettarsi dato che era buono l’anime originale, quindi approfitto di questo spazio per ribadirlo. E ci avviciniamo oramai alla fine…metteranno qualche ultima scena extra buona?
10: Altro bell’episodio con una simpatica aggiunta che non ha guastato, ma per il resto, ancora una volta, tutto nella norma. Ottimo episodio ancora una volta, anzi, ottimo penultimo episodio.
11: Ed eccoci all’ultimo episodio. Partendo dall’episodio in sé, la scenetta extra iniziale è stata molto bella e profonda, e questo episodio ha reso proprio bene tutto insieme perché ha unito gli ultimi due episodi. Una nota generale sulla serie in sé poi…Psycho Pass resta comunque un capolavoro, anche se questa Edit Version non ha aggiunto molto, probabilmente è stata fatta tanto per far venire l’acquolina in bocca in attesa della seconda stagione, o magari era per far conoscere la prima stagione a chi non l’aveva ancora vista. Diciamo comunque che è un’ottima serie se volete rivedere Psycho Pass, perché potete farlo ma con qualche cosina in più e con gli episodi messi insieme in modo più compatto.

IMMAGINI clicca per ingrandire

OPERE RELATIVE

Anime:
1- Psycho-Pass – serie tv – opera capostipite
2- Psycho-Pass 2 – serie tv – sequel
3- Psycho-Pass 3 – serie tv – sequel
– Psycho-Pass Movie – film d’animazione

Manga
– Psycho-Pass: Ispettore Akane Tsunemori
– Psycho Pass: Ispettorer Shinya Kogami

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Psycho-Pass” presente sul sito:

Altre opere di Naoyoshi Shiotani presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi