anime – NANA’ SUPERGIRL (Nanako SOS) – di Akira Shigino

1
3.5 2 Voti
Vota l'opera (solo registrati)

A cura di Anne

SCHEDA

Titolo originale: Nanako SOS – (ななこSOS)
Titolo internazionale: Nana the Super Girl
Genere: serie tv – comico, fantascienza, supereroi
Target: shounen
Rating: adatto a tutti
Numero episodi: 39 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: 1983
Tratto: dal Manga “Nanako SOS” di Hideo Azuma

Director: Akira Shigino
Series Composition: Yu Yamamoto
Script: Kazuhiko Abe, Mami Watanabe, Yu Yamamoto, Yukiyoshi Ohashi, Yumiko Suzuki
Character design: Tsuneo Ninomiya
Music: Ichiro Nitta
Studios: Kokusai Eigasha

Titolo in Italia: Nana’ Supergirl
Anno di pubblicazione in Italia: 1984
Trasmissione in tv: reti Mediaset
Censura nella trasmissione televisiva: no (nomi a parte)
Edizione italiana: nel 2007 la Yamato Video pubblica “Nana’ Supergirl – Memorial Box” cofanetto con 5 Dvd

Sigle:

sigle originali
Opening
“Orange no Dancing” by Miyuki Takahashi
Ending
“Hoshizora Nokutaan” by Miyuki Takahashi

sigla italiana
“Nana’ Supergirl” cantata da Cristina D’avena

TRAMA

Nanà è una ragazza dotata di superpoteri, che però non ha memoria di chi sia. Viene aiutata da uno scienziato in erba, Leonetto, e dal suo amico Bobo, entrambi studenti.
Leonetto, geniale ma anche opportunista, decide di usare i poteri di Nanà per aiutare chiunque abbia bisogno di aiuto… in cambio di denaro, ovviamente! Ma la ragazza, dolce e ingenua, si ritroverà anche a dover affrontare dei nemici, tra cui uno scienziato pazzo e megalomane che vorrebbe usarla per conquistare il mondo.

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

Doppiaggio italiano
Nanà – Francesca Rossiello
Leonetto – Alessio Cigliano
Bobolo – Graziella Polesinanti
Dott. Ishikawa – Bruno Cattaneoero.
Gotanda – Bruno Cattaneo (1ª voce) e Marco Bonetti (2ª voce)
Pannocchione – Bruno Cattaneo
Klondike – Luciano Marchitiello
Omar – Mino Caprio
Seven – Alessio Cigliano
Eleven – Francesca Rossiello

OPERE RELATIVE

Manga
Nanako SOS

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Nanà Supergirl” presente sul sito:

Altre opere di Akira Shigino presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

Subscribe
Notificami
1 Commento
Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Laplace Demon
Staff
Super
1 mese fa

Durante una delle mie solite chiacchierate in chat con il mio amico che mi consigliò la visione di Metropolis e Il Conte Di Montecristo, a una certa se ne esce chiedendomi se ho mai visto Nanà Supergirl. Inutile dire che non seppi rispondergli perché tutt’ora non so se l’ho visto, ma l’ho rimosso, o non me lo sono mai filato. Allora, nel dubbio, mi disse di vederlo. Ed ecco perché ora sono qua. XD Allora… l’anime è un po’ alla Yattaman, nel senso che succedono robe, molte delle quali sull’assurdo totale. Non so dirvi se m’è piaciuto o no, ma forse sono decisamente più propenso sul no e ora vado a spiegarvi il motivo. È divertente e simpatico, questo non lo nego, ma forse è un po’ troppo, kodomo (per bambini) a mio parere. Poi, diciamolo, quanto è antipatico Leonetto (Yotsuya Eiichirou) da 1 a 10? Almeno 2000 per il suo comportamento. Dovrebbe ispirare simpatia, invece a me ha causato solo tanta irritazione. W Bobolo (Hakase Iibayashi) tutta la vita! Almeno lui con Nanà è più gentile. E poi… non fatemi parlare del finale, va, che se no partono le urla e le parolacce. Mamma mia che urto. Mai visto un finale più insulso! Quello di Rozen Maiden, a confronto, è oro. M’è (quasi) venuta voglia di leggere il manga, Santa Brigida! Ah giusto, il doppiaggio, per quanto sia un adattamento italiano anni 80 con i nomi assurdi dati ai personaggi (i già citati Leonetto e Bobolo o anche il “cattivone” Pannocchione, per dire), tutto sommato è decente e con voci note (Nanà ha la voce di Francesca Rossiello, ovvero Arale, Leonetto di Alessio Cigliano, ovvero Kenshiro e Bobolo ha la voce di Graziella Polesinanti, ossia Bart, sempre di Ken Il Guerriero, ma era anche la tartaruga Camilla di Fantazoo), quindi… sì dai, è decente. Insomma, anime gné, rovinato completamente dai “problemucci” di cui sopra.

1
0
Lascia una recensione!x