recensione anime – C’ERA UNA VOLTA POLLON (Ochamegami Monogatari Korokoro Poron) – di Takao Yotsuji

A cura di Marichan

SCHEDA

Titolo originale: Ochamegami Monogatari Korokoro Poron
Genere: serie tv – shoujo – comico
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 46 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: 1982
Rete tv giapponese: Fuji TV
Tratto: dal manga “Olympus no Poron” di Hideo Azuma

Regista: Takao Yotsuji
Sceneggiatura: Yu Yamamoto
Character design: Toshio Takagi
Musiche: Masayuki Yamamoto
Studio di animazione: Toei Animation

Titolo in Italia: C’era una volta Pollon
Anno di pubblicazione in Italia: 1984
Trasmissione in tv: trasmesso per la prima volta dalla rete Italia Uno. E’ stata replicata più volte sulle reti mediaset.
Censura nella trasmissione televisiva: nelle prime trasmissioni no, poi nelle repliche più recenti sono state fatte delle piccole censure togliendo alcune scene più “maliziose”
Edizione italiana: pubblicato in Dvd, in versione integrale e rimasterizzata, dalla casa editrice Yamato Video. L’intera serie è stata editata in 2 Box da 3 Dvd ciascuno.

Sigle:

Opening giapponese
“Olympus no Poron” di Yoshie Hara

Ending giapponese
“Kibun wa megami Chikku” di Yoshie Hara

Sigla italiana
“Pollon combinaguai” di Cristina D’Avena

TRAMA

Sulla cima del Monte Olimpo vivono le divinità greche, che hanno pregi e soprattutto difetti degli essere umani, in un mondo folle in cui si mescolano anche congegni moderni, tradizioni giapponesi, animali parlanti… e chi più ne ha più ne metta!
Pollon è la figlia di Apollo, il dio del sole, e vuole con tutta sé stessa diventare anche lei una dea. Il nonno Zeus le dona quindi un salvadanaio speciale: ad ogni buona azione compiuta dalla bambina, Zeus metterà dentro una moneta che farà ingrandire il trono che è in cima al salvadanaio: quando sarà abbastanza grande da poterci sedere sopra, Pollon diventerà una dea!
Così la nostra eroina passa le giornate cercando di compiere buone azioni, accompagnata dal suo migliore amico Eros, il dio dell’amore (che invece di essere come il classico Cupido biondo e bello, è piuttosto bruttino!). Nonostante le buone intenzioni, i due però spesso combineranno dei grossi guai!

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

Personaggio – Doppiatore italiano
Pollon: Liliana Sorrentino
Eros: Fabrizio Mazzotta
Apollo: Guido Sagliocca
Zeus: Giorgio Bandiera
Era: Anita Bartolucci (1° voce) e Rosalinda Galli (2° voce)
Afrodite: Emanuela Fallini
Atena: Aurora Cancian
Artemide: Alba Cardilli
Selene: Cinzia De Carolis
Dioniso: Luca Biagini
Poseidone: Romano Malaspina
Persefone: Francesca Palopoli
Efesto: Maurizio Mattioli
Eco: Chiara Salerno
Icaro: Vittorio Guerrieri
Narciso: Riccardo Rossi
Cha Cha Cha: Vittorio Battarra
Sfinge: Daniela Gatti
Narratore: Renzo Stacchi

LINK opere collegate all’anime

Materiale su “C’era una volta Pollon” presente su questo sito:
Testo della sigla italiana.

Discussioni sul forum:
Pollon…Pollon combina guai! [Anime]

Altri anime per la regia di Takao Yotsuji recensiti da questo sito
Bryger.

COMMENTI

Hai visto questo anime e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

2 Comments

  1. Commento di vittoria 74 :

    E’ un anime simpaticissimo, molto ironico che consiglio vivamente, e poi mi ricordo che a scuola se conoscevo le divinità greche era grazie a Pollon !!! Naturalmente poi c’è tutta l’ironia dei vari personaggi! Non lasciatevelo scappare!

  2. Carlo_Manigoldo
    Commento di Carlo_Manigoldo :

    MITICA!
    Sarà un aggettivo scontato, ma non vedo altre parole per descrivere la simpaticissima Pollon e la sua allegra banda co-primari, in primis nonno Zeus (inseguito da Era, s’intende), papino Apollo e quel brutto pennuto/nanerottolo di Eros!

    E come dimenticare la nota polverina (e i giochi di parole ad essa legati)?

    Ed il bello è che poi nella mitologia il carattere degli dei greci è proprio questo (collerici, vanitosi ecc…), qui è solamente messo in ridicolo, e alla fine è proprio la nostra Pollon quella con più buonsenso!

    Difficile dire chi sia il personaggio migliore, perchè sono tutti simpatici e comici: da un’Atena definita “vecchia zitella” , alla gelosa Era, passando per Dioniso sempre più ubriaco fino al mitico pigro Apollo svegliato tutte le mattine dalla dea dell’Aurora Eos (da noi indicata erroneamente come dea del tempo a causa del desing!).

    Andando in rete ho scoperto anche che imolti sorpannomi o vezzeggiativi (poppante, pennuto, papino ecc…) sono un “valore aggiunto” dei doppiatori italiani, ma non importa visto che Pollon forse non sarebbe tale senza di loro!

    Inoltre grazie alle sue varie repliche estive nel corso degli anni Pollon ha potuto divertire e far sorridere più di una generazione di bambini: un anime intergenerazionale, un vero ponte!

Lascia un commento