manga – STORIA DI UN VIAGGIO A PARIGI (Ikoku Meiro No Kurowaze) – di Hinata Takeda

A cura di Beppe Black Red

SCHEDA

Titolo originale: Ikoku Meiro No Kurowaze
Traduzione letterale: Il crocevia di un labirinto straniero
Titolo internazionale: Ikoku Meiro no Croisée – Croisée in a Foreign Labyrinth
Autrice: Hinata Takeda
Genere: shounen – storico, slice of life, sentimentale
Rating: adatto a tutti
Anno di pubblicazione in Giappone: 2007
Casa Editrice giapponese: Kadokawa Shoten
Volumi: 2 (interrotto). Il manga si è fermato nel 2011 al 2 volume per problemi di salute dell’autrice, che poi è venuta a mancare nel Gennaio 2017.

Titolo in Italia: Storia di un Viaggio a Parigi
Anno di pubblicazione in Italia: 2013
Casa Editrice italiana: JPop
Volumi: 2 (interrotto)

Trasposizione video:
– “Ikoku Meiro no Croisée” serie tv di 12 episodi.

TRAMA

La trama narra le vicende di Yune, una giovane ragazza giapponese, che va nella Francia del XIX° secolo, portata lì dal mercante itinerante Oscar, a lavorare a Parigi per il negozio di insegne “Enseignes du Roy” della sua famiglia.
Suo nipote Claude, accetta con un’iniziale riluttanza la presenza di Yune, dovuto a diverse problematiche fra i due…
Riuscirà la piccola Yune ad abituarsi alla frenetica Parigi?

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Storia di un Viaggio a Parigi” presente sul sito:

COMMENTI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

Un Commento

  1. Beppe Black red
    Commento di Beppe Black red :

    Vista la triste dipartita dell’autrice, ho pensato di recensire questo manga che ho adorato davvero molto.
    Ottimi i disegni ricchi di dettagli, e decisamente molto carina la trama che affronta in maniera (a volte semplice) il vivere in un paese straniero. Ho molto apprezzato il clima tenero fra Yune e Claude, grazie ai disegni molto toccanti, in un contesto davvero molto bello e con dettagli e classe ovunque, anche nelle scene più malinconiche e tristi con flashback sul passato dei protagonisti e le loro difficoltà, con comprimari niente male come la famiglia Blanche e l’estroverso Oscar. Diversi episodi ancora da chiarire, ma anche ottimi spunti di riflessione che ho apprezzato davvero molto; con diverse frasi che ho trovato splendide e toccante.
    Fra i contro è un vero peccato che quasi sicuramente non avrà un finale…
    Ottima l’edizione a jpop con sovracopertina (in cui è stampato l’indice) e pagine a colori a inizio volume ben impaginato e con gran cura dei dettagli

Lascia un commento