manga – AKIRA – di Katsuhiro Otomo

A cura di Fabio

SCHEDA

Titolo originale: Akira
Titolo internazionale: Akira
Autore: Katsuhiro Otomo
Genere: seinen – fantascienza, azione
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 1982 – 1990
Casa Editrice giapponese: Kodansha
Volumi: 6 (completo)

Titolo in Italia: Akira
Pubblicazione italiana: 
– 1° edizione: edito dalla Glenat nel 1990, in una edizione tradotta non dall’originale giapponese, ma dalla versione americana. La serie contava ben 38 volumi. Ogni numero aveva poche pagine, ma interamente a colori: la colorazione era state eseguita da Steve Oliff per l’edizione americana (mentre l’edizione originale giapponese era in bianco e nero).
2° edizione: ristampato dalla Planet Manga nel 1998, in 13 volumi, tradotti dall’originale giapponese e nel nativo bianco e nero.
– 3° edizione: sempre la Planet Manga ripubblica “Akira” nel 2005 in una edizione con sovracopertina, in 6 volumi come in originale. Prezzo: € 8,00 l’uno.

Trasposizione su video: 
– film d’animazione per il cinema: Otomo stesso ha curato come sceneggiatore e regista l’adattamento animato di “Akira“, uscito nei cinema giapponesi nel 1988 con grande successo.

TRAMA

Nel 2019, in una Neo-Tokyo ricostruita dopo la Terza Guerra Mondiale, la banda di motociclisti di Kaneda sfreccia su di una strada chiusa, verso l’area dove fu scagliata la bomba che diede il via al conflitto.
All’improvviso compare in mezzo alla strada un bimbo, con la faccia da vecchio, ed un 26 tatuato sul palmo della mano: Tetsuo, per evitarlo, sbanda e la sua moto si incendia.
Invece dell’ambulanza e della polizia arriva però l’esercito, che porta via Tetsuo senza dire niente a nessuno.

Il giorno dopo Kaneda, inseguendo una ragazza che ha notato in un locale, si imbatte nuovamente nel bambino col 26, che però si rivela essere dotato di poteri psico cinetici. Infatti la ragazza fa parte di un’organizzazione antigovernativa che lo ha liberato, attirando così l’esercito, che riprende il 26 con l’aiuto di un altro bimbo con la faccia da vecchio.
A questo punto le domande sono: Chi sono questi bambini? Che fine ha fatto Tetsuo? La sua “sparizione” ad opera dell’esercito è legata alla “comparsa” del 26? Ma soprattutto, chi o cosa è Akira?

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Katsuhiro Otomo presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Marichan
Staff

– Commento di FABIO –

L’ambientazione nel “solito” futuro post-conflitto atomico potrebbe non lasciar sperare nulla di buono, l’argomento è già stato eviscerato abbastanza.
Invece la trama è ben congegnata, tra colpi di scena, segreti di Stato mal custoditi e poteri psichici devastanti la storia si fa tesa e inquietante.

I disegni sono curati, anche se la grafica dei personaggi risente dell’età (diciamo che è vintage).

Quando non ci sono scene d’inseguimento, dove al massimo ci sono linee cinetiche, gli sfondi sono molto curati: vedere ad esempio le ultime pagine del numero 3.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi