5 2 Voti
Vota l'opera (solo registrati)

A cura di Byron

SCHEDA

Titolo originale: Akira – (アキラ)
Titolo internazionale: Akira
Genere: film d’animazione – seinen, azione, fantascienza
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Durata: 124 minuti
Anno di uscita in Giappone: 1988
Tratto: dal manga “Akira” scritto e disegnato dallo stesso regista, Katsuhiro Otomo.

Director: Katsuhiro Otomo
Series composition: Katsuhiro Otomo e Izo Hashimoto
Character design: Takashi Nakamura
Music: Shoji Yamashiro e Geinoh Yamashirogumi
Studios: Tokyo Movie Shinsha

Titolo in Italia: Akira
Trasmissione in tv: trasmesso su Rai4 e Rai Movie (la vecchia versione, prima del 2018)
Censura: no
Edizioni italiane:
– Il film fu distribuito in Italia per la prima volta direttamente in VHS dalla Multivision nel 1992, traducendo però i dialoghi dalla versione USA e non dall’originale giapponese (non con pochi errori)
– Successivamente il film uscì nei cinema distribuito da Nexo Digital, per un solo giorno, il 29 maggio 2013, in occasione del 25° anniversario. L’11 dicembre 2013 è stato reso disponibile da Dynit per l’home video l’edizione restaurata in Dvd o Blu-ray. L’edizione però ha lo stesso doppiaggio del 1992 (con sottotitoli invece fedeli all’originale giapponese).
– Il 18 Aprile 2018, in occasione del 30° anniversario di Akira, il film esce nei cinema italiani ridoppiato, traducendolo per la prima volta dall’originale giapponese. A Novembre 2018 esce in Bluray e Dvd, grazie alla casa editrice Dynit.

Sigle:
opening
“Keneda” di Geinoh Yamashirogumi
ending
“Requiem” di Geinoh Yamashirogumi

Trailer italiano

TRAMA

Neo-Tokyo 2019: questa è la città nata dalle macerie di un’altra vittima del nucleare. Il governo opprime tutti, e non si fa scrupoli a sperimentare con giovani dai poteri psichici.
Tetsuo è un ragazzo particolare già di suo, e appena manifesta i poteri si lascia trascinare, tanto da ergersi come un dio. Il suo amico Kaneda, leader di una banda di motociclisti, cerca di fermare l’amico, perché sta causando un’altra catastrofe. Questo solo perché Tetsuo vorrebbe affrontare direttamente il cosiddetto “Akira”.

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

– Pur iniziando in maniera identica, ci sono poi molte differenze tra Manga e Anime. Il fumetto è anche più lungo, con diverso finale.
– È considerato da molti critici uno dei più grandi film d’animazione e di fantascienza di tutti i tempi (fonte: Wikipedia inglese)

DOPPIATORI

Doppiatori giapponesi
Kaneda: Mitsuo Iwat
Tetsuo: Nozomu Sasaki
Kei: Mami Koyama
Roy: Kazuhiro Kandô
Colonello: Tarô Ishida
Professore: Mizuho Suzuki
Takashi: Tatsuhiko Nakamura
Kaori: Yuriko Fuchizaki

Doppiatori italiani, edizione 1992
Kaneda: Angelo Maggi
Tetsuo: Alessandro Quarta
Kei: Antonella Baldini
Roy: Fabrizio Pucci
Colonello: Paolo Buglioni
Professore: Valerio Ruggeri
Takashi: Massimo Corizza
Kaori: Monica Ward

Doppiatori italiani, edizione 2018
Dialoghi italiani: Lina Zargani
Traduzione: Ruben Baita
Direzione del doppiaggio: Stefano Santerini
Fonico di doppiaggio: Gabriele Castaldi
Fonico di mix: Mauro Lopez
KANEDA – Manuel Meli
TETSUO – Alessio Puccio
SHIKISHIMA – Pierluigi Astore
DOTT ONISHI – Gaetano Lizzio
KEI – Emanuela Damasio
KAI – Alessio De Filippis
KIYOKO – Giorgia Venditti
YAMAGATA – Alessandro Campaiola
RYU – Alberto Bognanni
MASARU – Giulio Bartolomei
TAKASHI – Alex Santerini
NEZU – Pieraldo Ferrante
KAORI – Jessica Bologna

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Katsuhiro Otomo presenti sul sito:

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Jiyuu
Jiyuu
Bazarino
6 anni fa

una mia compagna di classe mi ha detto “devi assolutamente guardare Akira! Così capirai com’è veramente un anime…” e allora lei mi ha dato il DVD. Vi dico che come genere non mi piace… ma l’ho trovato SENSAZIONALE! ha una storia davvero intrigante e mi ha ricordato un po’ NEON GENESIS EVANGELION :D, un’altro bell’anime di genere fantascientifico. Mi sono piaciuti gli scenari e le grafica, considerando poi l’anno in cui è stato prodotto, li ho trovati davvero ben fatti.
Non so cosa intendesse la mia compagna con “così capirai com’è veramente un anime”…ma in Akira l’animaione, i movimenti dei personaggi, facevano sembrare tutto reale; non mi veniva in mente che tutto fosse stato fatto da un computer…pensavo che ci fossero delle anime che muovessero quei personaggi e che tutto fosse stato ripreso da una telecamera, forse era questo che intendeva la mia compagna di classe…
Ovviamente dopo aver visto il film la mia passione per gli anime è aumentata ^_^ spero di avere la possibilità di leggere anche il manga, così vedo le differenze ;)

1
0
Lascia una recensione!x