anime – MANIE MANIE: I RACCONTI DEL LABIRINTO (Manie Manie: Meikyuu Monogatari) – di Rintaro, Yoshiaki Kawajiri e Katsuhiro Otomo

A cura di Marichan

SCHEDA

Il film è composto da 3 storie, girate ognuna da un diverso regista.
Titolo originale: Manie Manie – Meikyuu Monogatari
Titolo internazionale: Manie Manie – The Labyrinth Tales
Genere: film d’animazione – fantasy, soprannaturale, psicologico, fantascienza
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 3 (concluso)
Durata: 50 minuti (totale)
Anno di uscita in Giappone: 1983

Music: Yoshino Micky
Studios: Madhouse

Titolo in Italia: Manie-Manie – I Racconti del Labirinto
Anno di pubblicazione in Italia: 2003 prima edizione (in videocassetta), poi ripubblicato nel 2006 (in dvd).
Trasmissione in tv: Il film è stato anche trasmesso in televisione su MTV
Censura: no
Edizione italiana italiana: edito in dvd dalla Dynit

TRAMA

EPISODIO 1 – LABIRINTO (Labyrinth)
Regia: Rintaro
Storia originale: Taku Mayumura
Character Design: Atsuku Fukushima, Manabu Ohashi, Reiko Kurihara
Questo episodio è diviso in due tempi, che aprono e chiudono il film.
Una bambina, che lavora con i genitori in un circo, perde il suo gatto Cicerone. Mentre lo cerca, entra in un misterioso labirinto, dove s’imbatte in strane visioni, tra sogni e macchine fantastiche.

EPISODIO 2 – L’UOMO CHE CORREVA (Hashiru Otoko)
Regia: Yoshiaki Kawajiri
Storia originale: Taku Mayumura
Character Design: Yoshiaki Kawajiri
Un giornalista deve scrivere un pezzo sul famoso Zach Hugh, pilota di una pericolosissima corsa d’auto del futuro, che porta i piloti al limite della sopportazione fisica e mentale… Si dice che anche Zack stia impazzando… Si dice anche che quella di stasera sarà la sua ultima gara…

EPISODIO 3 – FERMATE I LAVORI! (Koji chushi Meirei)
Regia: Katsuhiro Otomo
Storia originale: Taku Mayumura
Character Design: Katsuhiro Otomo
In un ipotetico futuro, l’ingegnere Sugioka viene mandato nella giungla a fermare i lavori di un cantiere di costruzioni. Il cantiere impiega solo droidi, che inspiegabilmente non ubbidiscono e si rifiutano di smettere di lavorare. Il povero impiegato dovrà fare i conti con l’efficientissimo robot capo del cantiere…

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

PERSONAGGI
DOPPIATORI ORIGINALI
DOPPIATORI ITALIANI
1 Episodio
Bambina
Kazumi Tanaka
Towasi Piovani
Mamma
Yuusaku Yara
Patrizia Salmoiraghi
il gatto Cicerone
Hideko Yoshida
Luca Bottale
2 Episodio
Zack Hung
Banjou Ginga
Marco Pagani
Giornalista
Masane Tsukayama
Massimiliano Lotti
3 episodio
Sugioka
Hideko Yoshida
Simone D’Andrea
Robot 444-1
Hiroshi Ohtake
Daniele Demma
Supervisore
Iemasa Kayumi
Marco Balzarotti

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Yoshiaki Kawajiri presenti sul sito:

Altre opere di Katsuhiro Otomo presenti sul sito:

Altre opere di Rintaro presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Marichan
Staff

Tre grandi registi nipponici realizzano tre diverse storie che presentano, ma in modo assai diverso, i temi dell’immaginario, del rapporto dell’uomo con la tecnologia, della volontà umana.
E’ davvero interessante vedere i diversi risultati ottenuti, le differenze di animazione e scelte stilistiche.
Gli elementi comuni sono la scarsa trama (o appena accennata), i dialoghi ridotti all’osso, e una gran quantità di simboli e visioni, non sempre chiari.

Questo è davvero un film importante ma, come un po’ tutti i classici, c’è chi li adora… e chi sbadiglia a solo sentirli nominare ^_^.
Per Manie Manie è lo stesso, se siete fan di questi registi o vi ispira cosa ho scritto finora, allora potete tranquillamente compralo e godervelo.
Se invece vi piacciono cartoni più “normali”, con una trama chiara e meno surreale, è meglio che stiate alla larga, potrebbe non piacervi e annoiarvi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi