le frasi più belle – TOKYO BABYLON

Per aggiungere una citazione da questa opera, inseriscila come commento qua sotto. Avvisa se ci sono spoiler!


2
Lascia una recensione

Please Login to comment
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
2 Comment authors
PumMarichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Pum
Bazarino
Pum

“Tutti gli esseri umani non si muovono che per se stessi. Anche se pensano di voler fare qualcosa per un’altra persona… in realta’ lo fanno perche’ vogliono essere felici loro nel vedere quella persona felice”
– dal numero 6 del manga –

“Non si puo’ parlare della ‘gente’ in generale. La ‘gente’ e’ un concetto inesistente. Siamo tutti persone diverse, uno ad uno. Tu sei diverso dagli altri ed e’ giusto che ragioni e giudichi con la tua testa.”
– dal numero 6 del manga –

Marichan
Staff

Dialogo tra Subaru e Seishirou:
Sei: “Io amo questa città.”
Sub: “E perchè?”
Sei: “Perchè è l’unica città al mondo che corre sulla strada della distruzione divertendosi”

“Se gli uomini fossero tutti uguali, il mondo non si sarebbe sviluppato così tanto.”
– Seishiro Sakurazuka –

SPOILER!
“Io… sono stata uccisa dalla mia mamma. Sai, papà era morto e aveva lasciato un sacco di debiti. E la mamma diceva ‘Tu sei la cosa più importante che ho e non posso lasciarti sola’. Però…ecco io non ero la mia mamma, io ero io e basta! I giornali l’hanno chiamato ‘doppio suicidio’…ma è sbagliato, perchè io non volevo morire!….
Lei si sentiva triste e sola; e per questo mi ha uccisa. Immagino che anche quest’altra mamma si sentisse sola.
Forse, tutti quelli che fanno cose cattive… in fondo sono tristi e soli.”
– una bambina-fantasma a Subaru, nell’ultimo episodio del manga –

SPOILER!
Subaru parlando ancora con la bambina-fantasma:
Subaru: “Aspetta…forse…nel posto dove stai tu c’è anche mia sorella…”
Bambina: “Com’è fatta?”
Subaru: “Assomiglia a me”
Bambina: “Allora non c’è…Qui non c’è nessuno che abbia degli occhi tristi come i tuoi”

SPOILER!
Dialogo tratto dall’episodio “Call” nel manga. Mentre Subaru è svenuto, Seishiro affronta le tre ragazze che si credono i prescelti per salvare il mondo:
Ragazze:” Io sono speciale!”
Seishiro: “Che merito c’è nell’essere speciali?”
Ragazze: “Nella vita precende ero un guerriero! Perciò lo sono anche in questa vita!”
Sei: “A che serve riandare nella vita precedente?
Ragazze: “Noi siamo diverse! Non vogliamo essere normali! Non vogliamo essere come gli altri! Non vogliamo diventare come gli altri, ed essere ignorata!
Sei: “A me pare ci sia un equivoco. I più grandi del mondo sono quelli che se ne stanno con i piedi per terra, e si danno da fare per vivere ogni giorno la loro esistenza normale. Che si alzano presto ogni giorno, vanno a scuola, lavorano. E piangono, ridono, si preoccupano o soffrono, ma fanno di tutto per vivere la realtà… Voi piuttosto che deridete le persone normali… siete in grado di vivere come fanno loro?!?”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi