anime – MAGI: The Labyrinth of Magic – di Koji Masunari

A cura di Dana

SCHEDA

Titolo originale: Magi – The Labyrinth of Magic
Titolo internazionale: Magi – The Labyrinth of Magic
Genere: serie tv – avventura, azione, fantasy, magia
Target: shounen
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 25 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: 7 ottobre 2012
Rete tv giapponese: TBS
Tratto: dal manga “Magi – The Labyrinth of Magic” di Shinobu Ohtaka

Director: Koji Masunari
Series composition: Hiroyuki Yoshino
Character design: Toshifumi Akai
Music: Shiro Sagisu
Studios: A-1 Pictures

In Italia: inedito.

Sigle:
Sigla iniziale
“V.I.P” by SID
Sigla finale
“Yubi Bōenkyō” by Nogizaka46

Trailer (versione inglese)

TRAMA

Alibaba è un ragazzo povero che lavora duramente, perchè ha degli obiettivi importanti da realizzare. Ma l’incontro con uno strano ragazzino dalla lunga treccia azzurra, Aladdin, cambierà la sua vita.
Aladdin infatti trascinerà Alibabà in un misterioso dungeon, dove gli aspetta una grande sorpresa…

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

DOPPIATORE — PERSONAGGIO
Kaori Ishihara – Aladdin
Yuuki Kaji – Alibabà Saluja
Haruka Tomatsu – Morgiana
Asami Seto – Seishun Lee
Daisuke Ono – Sinbad
Jun Fukuyama – Cassim
Kana Hanazawa – Kougyoku Ren
Keiji Fujiwara – Hinahoho
Kensho Ono – Hakuryuu Ren
Nana Mizuki – Hakuei Ren
Rumi Ookubo – Pisti
Ryohei Kimura – Judal
Showtaro Morikubo – Sharrkan
Takahiro Sakurai – Ja’far
Tomokazu Sugita – Drakon
Toshiyuki Morikawa – Ugo
Wataru Hatano – Spartos
Yoshimasa Hosoya – Masrur
Yui Horie – Yamuraiha

OPERE RELATIVE

Manga
Magi: The Labyrinth of Magic
– Magi. Adventure of Sinbad – spinoff

Anime
– Magi: The Kingdom of Magic – serie tv (2013)
– Magi: Sinbad no Bouken – serie tv, spinoff (2016)
– Magi: Adventure of Sinbad – oav

LINK inerenti alla tua serie

Altre opere di Koji Masunari presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Ranma Saotome Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Ranma Saotome
Bazarino
Ranma Saotome

Ho appena finito di vedere quest’anime… o almeno così credevo, finché non ho scoperto che ho appena finito di vedere la PRIMA STAGIONE di questo, che si prospetta, un anime interminabile (e spero di sbagliarmi).
L’anime comincia con la presentazione di due dei protagonisti: Aladdin e Alibaba. Il primo è un Magi, ovvero un essere dai poteri magici assimilabile ad un mago, ma molto più potente; il secondo è un ragazzo qualunque, a prima vista avido ed egoista, che lavora per un commerciante ma che sogna di conquistare un dungeon e di ottenere grandi ricchezze.
Inizialmente l’anime mi aveva molto colpito: è chiaramente una rivisitazione de “le mille e una notte” e vediamo aladdin e alibaba insieme che collaborano per conquistare questo fantomatico dungeon pieno di mostri, trappole e puzzle di ogni genere! Era una cosa meravigliosa! Poi, come se non bastasse, c’era questo Djinn che Aladdin poteva evocare a suo piacimento fischiando nel flauto che aveva appeso al collo, ed era anche il suo migliore amico, insomma… mi sarei aspettato che i due protagonisti viaggiassero per il mondo a e se ne andassero a conquistare un dungeon dopo l’altro: il classico shonen in cui si esaltano i valori dell’amicizia, del coraggio, ma in un mondo tutto nuovo e con elementi mai visti prima, ma invece non è così!
Dopo un po’ si fa sentire il passato di Alibaba e si scoprono le sue radici, l’anime devia la sua rotta verso un qualcosa di veramente assurdo: economia in crisi di improbabili città portuali, inflazione della moneta legale, lotte per il potere, rivoluzioni delle classi disagiate, intrighi politici, matrimoni combinati, infiltrazioni, spiee, assassini… Insomma, addio dungeon, addio avventura.
E infine, proprio quando si arriva finalmente ad un altro dungeon, ecco che spunta fuori che dietro il tutto c’è un’organizzazione mafiosa e criminale che vuole dominare il potere oscuro e piegare tutto il mondo al suo volere e per questo scatena guerre, diffonde malattie, e così via… Ma non lo fa come ogni organizzazione che si rispetti tipo l’akatsuki, NO! Loro corrompono, si infiltrano nella politica, regalano il potere oscuro ai loro seguaci, i quali giustamente vengono assoggettati da quest’ultimo, con lo scopo di “cambiare il destino” di non so cosa… !
Potrebbe a prima vista sembrare che abbia un contenuto attuale e dinamico, ma dato che il manga è ancora in corso non mi sembra poi tanto diverso dai vari naruto, one piece e bleach, la cui storia è inventata man mano che si va avanti e non è pensata anzitempo.
Non è un anime da cestinare, anzi, è anche molto bello nel complesso, però non è di certo il capolavoro che mi aspettavo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi