recensione videogames – NIGHT SLASHERS

A cura di Wizard09

SCHEDA

Titolo originale: Night Slashers
Titolo internazionale: Night Slashers
Genere: Beat’em Up (fino a 3 giocatori)
Anno di uscita: 1993
Piattaforma Arcade
Lingua: Giapponese – Inglese
Rating: consigliato ad un pubblico maturo

TRAMA

La terra viene invasa da morti viventi, vampiri, lupi mannari e altre creature inenarrabili che stanno portando morte e distruzione fra gli esseri umani. Ma quando la speranza sembra svanire ecco che tre cacciatori di mostri intervengono per indagare su questi misteriosi avvenimenti.

I 3 EROI

0002 Jake: cacciatore di mostri americano soprannominato “Cyborg Sensitivo” per via delle braccia bioniche che ha innestato al posto di quelle vere nel quale sono incorporate anche armi da fuoco. È il più forte del gruppo ma anche il meno agile. I suoi poteri hanno a che fare con la psicocinesi, difatti può sollevare le rocce e le pietre sottostanti per colpire i nemici oppure farli sprofondare nel terreno aumentando la forza di gravità.
0000 Cristopher: famoso cacciatore di vampiri europeo esperto in vari tipi di arti marziali sia occidentali che orientali. Alle sue tecniche di lotta è solito abbinare anche oggetti come l’acqua santa che usa per respingere i nemici e il crocifisso che utilizza come colpo finale nelle sue combo. È il più equilibrato della sua squadra in termini di forza e velocità. I suoi poteri hanno a che fare con l’aria e il gelo potendo generare una tempesta congelante o un potente tornado.
0001 Hong-Hua: Abilissima guerriera asiatica esperta nelle arti marziali cinesi e a neutralizzare la magia nera.  Inoltre sa usare incantesimi e oggetti magici in grado di contrastare le forze malvage come i suoi sigilli incantati “Ofuda”. È la più debole fisicamente ma decisamente la più veloce. I suoi poteri sono legati ai fulmini che scaglia dal cielo contro tutti i suoi nemici e dalle fiamme dal quale evoca una gigantesca maestosa fenice che li riduce in cenere.

CENSURE E DIFFERENZE

Il gioco essendo ispirato a opere di genere Horror/gotico/splatter presenta scene molto pulp, basti pensare che gli zombie sconfitti cadono a pezzi con le interiora in bella vista. Per il mercato estero quindi furono apportate delle censure al gioco limitando il più possibile il “gore” del gioco. Qui sotto ho riportato degli esempi delle censure e delle differenze fra la versione originale giapponese e quella distribuita nel resto del mondo.

Sangue:
La più grossa censura del gioco è proprio il sangue che nella versione estera è stato colorato di verde; una censura a noi molto familiare ed utilizzata soprattutto nei cartoni animati giapponesi. Fra una botta e l’altra i nemici finiscono a pezzi, ma nella versione originale si vedono proprio i dettagli come interiora, teste che saltano ed organi interni. Tra l’altro a me fa più schifo e impressione del liquido verde vomito che esce dal corpo piuttosto che il sangue.

0076

– versione giapponese –

0098

– versione estera –

Crocifisso:
Come già detto Cristopher è un cacciatore di vampiri e come tale utilizza, giustamente, un crocifisso contro i suoi nemici. Nella versione estera esso è stato sostituito da una misteriosa sfera. Questa censura proprio non la capisco, il crocifisso è il deterrente per eccellenza contro i vampiri usato in molti film e libri sul tema, tutti, anche i bambini lo sanno!

0085

– versione giapponese –

0095

– versione estera –

Vai all’inferno:
Altra censura che si può notare è quella apportata all’icona “Go!” che come chi ben sa, in questi giochi indica che si può procedere per il quadro. Nella versione estera è stato tolto un frame nel quale la freccia dopo aver indicato il “Go!” si gira mostrando la scritta insanguinata “To Hell!”. Non so spiegarmi il perché di tale censura, in fondo se non è un inferno un ospedale pieno di morti viventi con un dottore pazzo e un frankenstein assetato di sangue, non ho proprio idea di cosa sia…

0079

– versione giapponese –

Scene tagliate:
Fra un quadro e l’altro vi sono degli intermezzi nel quale spiegano la storia del gioco e il passo successivo che dovranno compiere gli eroi nella loro missione. Alcune scene degli intermezzi sono state tolte apparentemente senza motivo. Ecco alcuni esempi.

0002

– versione giapponese –

0051

– versione estera –

0003

– scena tagliata –

0004

0052

Si possono notare delle differenze in come vengono impostati i dialoghi. Nella versione originale è possibile seguire bene il discorso poiché appare l’icona con il viso del personaggio accanto alla frase, inoltre i dialoghi sono meno ridotti e più “consistenti” rispetto alla versione estera. Non capisco il motivo del taglio della scena centrale, troppi dialoghi da tradurre?

0009

– scena tagliata –

0010

– versione giapponese –

0083

– versione estera –

Come possiamo vedere è stata tagliata una parte di intermezzo con il discorso del vampiro palesemente ispirato a Dracula. Il taglio è da imputarsi molto probabilmente alla scena del cadavere dissanguato della donna ai piedi del mostro.

Differenze di gameplay:
Il gioco originale si presenta più difficile e hai a disposizione meno vite (1) rispetto a quella estera dove il gioco è un po’ più semplice e le vite sono 4.

IMMAGINI clicca per ingrandire

COMMENTI

Hai giocato a questo videogioco e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Wizard09 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Wizard09
Bazarino
Wizard09

Forse uno dei più bei Beat’em Up a cui io abbia mai giocato. A differenza di molti suoi celebri colleghi (Final Fight, Street of Rage, Alien VS Predator ad esempio) ha saputo catturarmi per la sua atmosfera horror/gotica. Il miscuglio arti marziali-misticismo-soprannaturale è una formula che per me è sempre stata vincente e ha saputo attirarmi fin da subito. Peccato solo che gli ultimi due quadri si svolgono tutto in una base aerea e in un complesso laboratorio scientifico e questo smorza un po’ l’atmosfera gotica venutasi a creare fino a poco prima.
I personaggi sono i classici di questo genere: forte, equilibrato e veloce. Tuttavia li trovo ben caratterizzati soprattutto Cristopher (il mio preferito) poiché va a rompere un po’ lo schema classico del cacciatore di vampiri alla Van Helsing con paletti, corona di aglio e bibbia alla mano.
Purtroppo Night Slasher non è disponibile per nessuna console, inoltre mi pare di ricordare che era praticamente sconosciuto ai più e lo vidi solamente una volta nelle sale giochi dell’epoca, fortunatamente è disponibile per MAME in entrambe le versioni, quindi se avete voglia di gioco particolare, poco impegnativo e con una atmosfera lugubre ed affascinate e dove si danno botte da orbi, Night Slasher vi piacerà sicuramente.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi