recensione videogames – THE ELDER SCROLLS V: SKYRIM

A cura di Leonatos

SCHEDA

Titolo originale: The Elder Scrolls V: Skyrim
Titolo internazionale: The Elder Scrolls V: Skyrim
Genere: GDR
Piattaforma: PC – Xbox – Ps3
Supporto: dvd
Anno di uscita: 2011
Paese: USA
Classificazione PEGI: + 18 anni

Produttore: Bethesda Game Studios
Pubblicazione: Bethesda Softwork

Titolo in Italia: The Elder Scrolls V: Skyrim
Anno di pubblicazione in Italia: 2011
Lingua: supporto italiano completo

Videogames collegati:
The Elder Scrolls III: Morrowind
The Elder Scrolls IV: Oblivion

TRAMA

ATTENZIONE! POSSIBILI SPOILER SUL FINALE DEL PRECEDENTE CAPITOLO!

Sono passati 200 anni da quando Martin Septim, figlio illegittimo di Uriel Septim VII, ha sacrificato la vita per sconfiggere Merhunes Dagon e chiudere per sempre i cancelli di Oblivion. Senza la famiglia imperiale l’Impero è imploso ed è ridotto a meno della metà di ciò che era e gli altmer, elfi alti, hanno ricreato il loro antico regno riportandolo alla potenza di una volta. L’Impero viene sconfitto dagli elfi e firma il Trattato dell’Oro Bianco bandendo così il culto di Talos, ovvero il primo imperatore Tiber Septim (originario di Skyrim) che ascese come divinità. Cosa ritenuta eretica dagli elfi alti, che odiavano particolarmente il primo imperatore dato che pose fine al regno Aldmeri annettendo gli elfi all’impero. Uno degli jarl di Skyrim, Ulfric Manto della Tempesta, si rifiuta di accettare quel trattato e da inizio ad una ribellione: per liberare le terre dei Nord dal dominio imperiale e ristabilire il culto di Talos.
Nell’ultima battaglia i Manto della Tempesta sono stati sconfitti ed Ulfric catturato con molti altri prigionieri, tra cui anche una persona che ha avuto la sfortuna di passare vicino al campo di battaglia. Verranno tutti portati alla cittadina di Helgen per essere giustiziati dal generale imperiale Tullius, ma quando tocca al prigioniero innocente un gigantesco drago nero fa la sua apparizione e rade al suolo Helgen, Ulfric riesce a scappare ma non è il solo. Il prigioniero è libero e dovrà informare gli jarl del ritorno delle creature che tutti credono estinte: i draghi!
Secondo le Pergamene degli Antichi solo i Sangue di Drago, come la dinastia Septim, potevano ucciderli definitivamente ed una profezia dice che solo un Sangue di Drago può uccidere Alduin…

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK opere collegate

Materiale su “The Elder Scrolls” presente sul sito:
Testi delle canzoni della saga di videogiochi

Discussioni sul forum:
The Elder Scrolls [saga]

COMMENTI

Hai giocato a questo videogioco e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi