anime – INUYASHA – di Masashi Ikeda e Yasunao Aoki

A cura di Eddy92 e Dana

SCHEDA

Titolo originale: Inuyasha – (犬夜叉)
Titolo internazionale: Inuyasha
Genere: serie tv – shounen, avventura, azione, fantasy, horror, sentimentale, soprannaturale
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 167 (concluso), divisibili in sei stagioni
Anno di uscita in Giappone: 2000 – 2004
Rete tv giapponese: Animax
Tratto: dal manga “Inuyasha” di Rumiko Takahashi

Registi: Masashi Ikeda (fino all’episodio 44) e Yasunao Aoki (dal 45 fino alla fine)
Character design: Yoshihito Hishinuma
Musiche: Kaoru Wada
Studio di animazione: Sunrise

Titolo in Italia: Inuyasha
Anno di pubblicazione in Italia: 2001 – 2007
Trasmissione in tv: MTV
Censura nella trasmissione televisiva: no
Edizione italiana italiana: edito in dvd dalla Dynit, sia in dischi singoli che in speciali box
Streaming: in visione, gratuita e legale, sul sito VVVVID

Sigle:

Sigle iniziali
1) “Change the World” di V6 (versione originale) e Massimiliano Alto (versione italiana) – (episodi 1 – 34)
2) “I Am” di Hitomi (episodi 35-64)
3) “Owarinai Yume” di Nanase Aikawa (episodi 65-95)
4) “Grip!” di Every Little Thing (episodi 96-127)
5) “One Day, One Dream” di Tackey & Tsubasa (episodi 128-153)
6) “Angelus” di Hitomi Shimatani (episodi 154-167)

Sigle finali
1) “My Will” di Dream (episodi 1-20, 166-167)
2) “Fukai Mori” di Do As Infinity (episodi 21-41)
3) “Dearest” di Ayumi Hamasaki (episodi 42-60)
4) “Every Heart” di Boa (episodi 61-85)
5) “Shinjitsu no Uta” di Do As Infinity (episodi 86-108)
6) “Itazurana Kiss” di Day after tomorrow (episodi 109-127)
7) “Come” di Namie Amuro (episodi 128-148)
8) “Brand-New World” di V6 (episodi 149-167)

Anime relativi:
Serie tv
– “Inuyasha The Final Act” – serie tv – sequel
Film
Inuyasha – The Movie: Un sentimento che trascende il tempo
Inuyasha – The Movie 2: Il castello al di là dello specchio
Inuyasha – The Movie 3: La spada del dominatore del mondo
– Inuyasha – The Movie 4: L’isola del fuoco scarlatto

TRAMA

Kagome è la nipote di un monaco buddista, un po’ particolare. Il nonno non fa che riempirgli la testa con assurde storie su mostri e demoni, ed in particolare su di uno spettro prigioniero nei sotterranei del tempio.

Un giorno Kagome deve scendere nel sotterraneo e trova un pozzo, ci cade dentro e… viene riportata indietro di 500 anni, nell’epoca Sengoku!
Qui incontrerà Inuyasha, un demone sigillato da una freccia ad un albero… E solo l’inizio di una lunga saga, che vedrà Kagome con il mezzo-demone Inuyasha scontrarsi con demoni di ogni sorta, guidati da Naraku.

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

PERSONAGGI – DOPPIATORI ORIGINALI – DOPPIATORI ITALIANI

Inuyasha – Kappei Yamaguchi – Massimiliano Alto (eps 1 – 26) Francesco Pezzulli (eps 27 – 167)
Kagome Higurashi – Satsuki Yukino – Federica De Bortoli (eps 1 – 27) – Maria Letizia Scifoni (eps 27 – 167)
Shippo – Kumiko Watanabe – Ilaria Stagni (eps 1 – 27) Maura Cenciarelli (eps 27 – 167)
Miroku – Kouji Tsujitani – Fabio Boccanera
Sango – Houko Kuwashima – Stella Musy (eps 1 – 26) Emanuela D’Amico (eps 27 – 167)
Kikyo – Noriko Hidaka – Barbara De Bortoli (eps 1 – 27) Francesca Guadagno (eps 27 – 167)
Naraku – Toshiyuki Morikawa – Andrea Ward
Sesshoumaru – Ken Narita – Massimiliano Manfredi (eps 1 – 26) Niseem Onorato (eps 27 – 167)
Kirara – Tarako
Rin – Mamiko Noto – Letizia Ciampa (eps 27 – 167)
Koga – Taiki Matsuno – Giulio Renzi Ricci (eps 1 – 26) Corrado Conforti (eps 27 – 167)
Kohaku – Akiko Yajima – Fabrizio De Flaviis
Kagura – Izumi Ohgami – Cinzia De Carolis
Kaede – Hisako Kyouda – Solvejg D’Assunta (eps 1 – 26) Cristina Grado (eps 27 – 167)
Jaken – Yuuichi Nagashima – Vittorio Stagni (eps 1 – 26) Fabrizio Mazzotta (eps 27 – 167)
Nonno di Kagome – Katsumi Suzuki – Vittorio Battarra (eps 1 – 26) Vittorio Ruggeri (eps 27-167)
Madre di Kagome – Asako Dodo – Melina Martello (eps 1-26) Lorenza Biella (eps 27-167)
Muonna (madre di Inuyasha) – Kikuko Inoue – Franca D’amato
padre di Sango – Masahiko Tanaka
Onigumo – Hiroshi Yanaka
Kanna – Yukana – Gemma Donati (eps 27-167)
Miyoga – Kenichi Ogata – Oreste Lionello (eps 1- 27) Mino Caprio (eps 27-167)
Jakotsu – Ai Orikasa – Monica Bertolotti
Sota Higurashi – Akiko Nakagawa – Alessio Puccio (eps 1- 26) Alessio Nissolino (eps 27 – 167)
Juromaru – Takumi Yamazaki – Giuliano Bonetto
Kageromaru – Takumi Yamazaki – Giuliano Bonetto
Amari Nobunaga – Akira Ishida – Corrado Conforti
Musou – Hiroshi Yanaka – Vittorio Guerrieri
Mayu – Ayaka Saito – Erika Necci
Madre di Mayu – Shinobu Sato – Francesca Guadagno
Kotatsu – Bin Shimada – Luigi Ferraro
Kyokotsu – Daisuke Gouri – Massimo Bitossi
Kohaku – Akiko Yajima – Giulio Renzi Ricci
Hakkaku – Daisuke Kishio – Gianluca Musiu (eps 27-167)
Tsukomo – Fumihiko Tachiki – Oreste Rizzini
Nazuna – Fumiko Orikasa – Domitilla D’Amico
Sayo – Masayo Kurata – Veronica Puccio
Taromaru – Motoko Kumai – Stefano De Filippis

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Inu Yasha” presente sul sito:

Discussioni sul forum:

Altre opere di Masashi Ikeda presenti sul sito:

COMMENTI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

6 Comments

  1. tensaiga
    Commento di tensaiga :

    Il genio della Takahashi è incredibile. Un anime bellissimo, capace di prendermi e versare fiumi di lacrime o risate incontrollabili. Sono legata particolarmente a Inuyasha perchè è un anime che mi sono vista da piccola ( anche se ammetto che non avrei dovuto) e che ho ritrovato per caso dopo tanto tempo, capendone il vero significato che è: sii te stesso, fatti apprezzare dagli altri per come sei.
    Per me Inuyasha si deve dividere in 4 macro-serie:
    -Le prime 2 stagioni, che ti spiegano i motivi del viaggio e presentano i personaggi;
    -Le serie 3,4,5 che, a mio parere sono le più belle, dove il viaggio alla ricerca della sfera inizia veramente e dove ironia,amore e scontri si uniscono in un connubio perfetto con un cast di doppiatori fenomenali;
    – La serie 6, superflua,pesante, alcune puntate non vedevo l’ora che finissero, creata solo da fare (secondo me) da riempitivo tra la 5 e la 7 serie. Questa stagione, escluso qualche episodio, sarebbe da cestinare;
    -Final act, con il cambio di doppiaggio che,sinceramente, se lo potevano risparmiare. La voce di Alto fa sembrare Inuyasha incavolato ogni secondo, persino nelle scene romantiche.Gli episodi perdono l’ironia che avevano e le storie si fanno più commoventi. Alcune scene un po’ crude se le potevano risparmiare ( come il primo piano di Miroku che, mentre assorbe del miasma, vomita sangue). L’ultimo episodio mi ha commossa in una maniera pazzesca e il finale è si aperto, ma non lascia dubbi riguardo alle sorti dei protagonisti.
    Un anime quasi infinito, ma capace di coinvolgere tutti, dalla prima all’ultima puntata.

  2. Marichan
    Commento di Marichan :

    – commento di Eddy92 –

    I disegni sono belli e piacevoli in tutte le pose, con un gran numero di particolari, che a volte però appensantiscono troppo l’immagine.

    Ottimo anime, in qui l’ horror, l’azione, la drammaticità, il romanticismo e la comicità si fondono in un connubio perfetto. O almeno nelle prime 60 puntate!! (è un numero indicativo per indicare la mastodonticità del numero degli episodi!)
    Purtroppo non c’è niente da fare! La Takahashi è innegabilmente un genio, però non può fare nulla quando ci sono di mezzo le richieste di produzione….
    La trama è stata allungata oltre l’infinito, e con inesorabili digressioni e suspance a fiumi la trama è andata a farsi benedire, persa nei meandri sconfinati del Giappone del ‘500, dove sembra ci siano più demoni (decisamente inca**osi) che particelle di ossigeno!

    In conclusione: un bell’anime, bellissimo certo, adatto a tutti, ma a volte stancante.
    P. S. = per fortuna l’ha comprato Mtv altrimenti, con la Mediaset, saremmo ancora dietro a rivedere la replica della prima serie!

  3. Ranma Saotome
    Commento di Ranma Saotome :

    Sono d’accordo con quasi tutto ciò che ha detto junko XD
    Mi sono sparato quest’anime durante i due mesi prima della maturità e devo dire che un po’ mi sono pentito di non essermelo guardato prima! XD
    Però, almeno ho potuto vedere il finale senza dover attendere troppo… infatti questo è l’anime con il più bel finale che io abbia mai visto! XD
    Beh sì, la parte con la squadra dei sette è un po’ superflua, ma almeno interrompe un po’ la monotonia che si stava creando per allungare il brodo dell’anime in attesa del finale… e poi Jakotsu è un grande lol XD

  4. Commento di junko ko. :

    finalmente dopo molte fatiche, sudore e lascrime sono riuscita a finire quest’ opera a dir poco chilometrica.
    che dire… le prime 60 puntate mi sono piaciute molto, le ho completamente divorate, ma poi… era un continuo scontro con demoni improbabili, alcuni dei quali palesemente inventati di sana pianta. diciamo che la trama si è un pò persa ad un certo punto grazie anche a episodi un pò tanto inutili, tipo quello dove kirara non si trovava più e sango si sentiva in colpa perchè non sempre le aveva chiesto cosa ne pensava degli scontri ecc (ahahahahahahah… quanto ho riso quella volta XD). inoltre ho trovato particolarmente inutile la parte relativa ai sette fratelli jakotsu, bankotsu e compagnia cantante, dove abbiamo potuto vedere con piacere l’arrivo delle bombe e dei bazooka nell’epoca sengoku -.- .
    però c’è stata una netta ripresa alla fine, poichè la serie “final act” mi è piaciuta davvero molto, soprattutto per la grafica, la trama incalzante e il doppiaggio della prima serie (che preferisco rispetto all’ altro). anche qui, però il finale aperto mi ha lasciato un pò… così.
    inoltre, ripensandoci, inuyasha è similissimo all’ opera sorella, ranma 1/2 poichè il rapporto tra i due protagonisti è simile e anche alcuni personaggi ne ricordano altri (koga non sembra ryoga?? ^^), poi come lunghezza ci siamo XD e anche i finali sono entrambi deludenti (anche se quello di InuYasha è molto, molto meno peggio di quello di ranma 1/2).
    ma forse la cosa più simile è il messaggio che passa e questo mi ha colpito positivamente. infatti, parlando di entrambe le coppie, i due protagonisti cercano tra loro un sentimento sincero, che nasca dal cuore e non da un cerotto afrodisiaco o dal fatto che una persona sia la reincarnazione di un vecchio amore.
    dopo, se in ranma emerge maggiormente il rispetto nei confronti del sentimento dell’amore e di cosa significhi effettivamente stare insieme, in InuYasha lo slogan potrebbe essere “just be yourself”, poichè ognuno cerca di farsi accettare per quello che è e soprattutto di accettarsi per quello che è.
    dunque in conclusione si tratta di un’ opera bella, dove si trova un mix perfetto tra una storia romantica, drammatica, l’horror e l’ironia.sicuramente da guardare, anche se bisogna avere un pò di pazienza ;)

  5. Laplace Demon
    Commento di Laplace Demon :

    Anime molto bello, anche se a tratti sembrava quasi di Dragonballiana memoria (la ricerca dei frammenti di sfera fa molto ricerca delle sette sfere, non trovate?), dove la prima volta c’è violenza e questo mi ha fatto non poco piacere. Certo, forse è un po’ troppo lungo (e lo dico io che son cresciuto con anime chilometrici come Ken Il Guerriero o L’Uomo Tigre), ma alla fine, se si toglie magari qualche episodio riempitivo inutile, si rivela un prodotto assai godibile.

  6. Commento di TheBattlerGalu :

    Ennesima opera storica e leggendaria, finita nemmeno troppo tempo fa
    E’ vero, il finale ha aperto molte critiche, ecc… ecc…Ma come opera rimane comunque molto bella, e direi anche piuttosto originale, specie a livello di personaggi (il mio preferito, per la cronaca, è quello odiato da molti: Koga ù_ù)

Lascia un commento