A cura di MrMister

SCHEDA

Titolo originale: 666 Satan
Titolo internazionale: 666 Satan
Autore: Seishi Kishimoto
Genere: avventura, azione, fantasy
Target: shounen
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 2001 – 2007
Casa Editrice giapponese: Square Enix
Volumi: 19 (concluso)

Titolo in Italia: 666 Satan
Anno di pubblicazione in Italia: 2008 – 2010
Casa Editrice italiana: Jpop
Volumi: 19 (concluso)

TRAMA

Protagonista della storia è Jio Freed, un ragazzino orfano che viaggia in completa solitudine perchè evitato da tutti. Jio ha un sogno davvero ambizioso: conquistare il mondo!
Anche se ancora inconsapevole di ciò, Jio ha in sè il potere di realizzare questo suo sogno perchè fa parte dell’1% della popolazione terrestre in grado di usare gli “O-Part”, potentissime e antichissime armi che possono essere usate solo da persone in grado di far fluire in esse il proprio spirito. Jio è insomma un O.P.T (O-Part Tacticians) e questo comporterà non pochi problemi al giovane: il ragazzo infatti non sa che all’interno del suo corpo è contenuto il più potente e terrificante demone mai esistito: Satan!
Sarà grazie a Ruby Crescent (di cui Jio diventerà guardia del corpo) che il giovane scoprirà di essere un O.P.T. e di poter attingere ai poteri di Satan.
Riuscirà Jio a dominare il potere della bestia? E soprattutto, riuscirà nell’intento di conquistare il mondo?

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

A cura di MrMister

– “666 Satan” è stato uno dei primi manga ad essere pubblicato in Italia dalla casa editrice Jpop. E’ anche il primo manga dell’autore pubblicato nel nostro paese, ed è stato il primo manga con cui Jpop ha inaugurato la promozione lancio del primo volume a solo 1€ per tutto il mese di giugno 2010 (promozione che però ha interessato solo le fumetterie aderenti).
– Jio non può combattere contro gli angeli.
– L’autore, Seishi Kishimoto, è il fratello gemello di Masashi Kishimoto, l’autore di Naruto. Forse a causa delle influenze reciproche dei due mangaka, ci sono moltissimi punti in comune tra le due opere:
Entrambi i protagonisti, sono ragazzi evitati da tutti, soli, e all’interno del loro corpo sono racchiusi dei demoni terrificanti;
Tutti e due puntano a grandi obbiettivi convinti che sia l’unico modo per ottenere il rispetto e l’attenzione altrui.
Entrambi sono stati allenati da un eremita;
In entrambe le storie è presente un’organizzazione che ha l’obbiettivo di impadronirsi dei demoni dei rispettivi mondi;
Jio e Naruto possono dialogare con i loro demoni;
Sia in Satan che in Naruto ci sono personaggi che hanno occhi dai poteri speciali;
In entrambe le storie si ha la contrapposizione tra fratelli in conflitto fra di loro perchè uno dei due ha ucciso i propri genitori fuggendo ed entrando a far parte di un’organizzazione segreta;
A capo delle organizzazioni vi è una persona che si credeva morta tempo addietro.
E’ comunque difficile stabilire chi ha copiato da chi e probabilmente si sono copiati a vicenda: Naruto è stato serializzato prima di Satan, ma mentre il primo è ancora in corso di pubblicazione in Giappone, il secondo è un’opera più breve ed è già giunto a termine e, per questo motivo, alcuni elementi sono comparsi prima in Satan.
– Satan ha comunque ripreso in maniera evidente molti elementi da Dragonball:
Jio conoscerà un ragazzo della sua stessa età che lo vedrà come amico/rivale, proprio come succede per Goku e Crilin;
Entrambi vengono sottoposti ad un allenamento particolare per aumentare la propria forza del tutto simili a quelli che si vedono in Dragonball;
Entrambe le storie iniziano con l’entrata in scena di due ragazze (Ruby e Bulma) che convincono i rispettivi protagonisti (Jio e Goku) ad accompagnarle e ad intraprendere un viaggio;
In Satan ha luogo un torneo di combattimenti, così come avviene in Dragonball;
Nel corso del torneo, gli amici/rivali (Jio e Ball in Satan; Goku e Crilin in Dragonball) finiscono per scontrarsi tra di loro.
– Alla fine di ogni volumetto, è possibile leggere delle brevi strisce comiche dell’autore.

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Seishi Kishimoto presenti sul sito:

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Mr.mister
Mr.mister
01/08/2012 20:46

Il manga non cattura l’attenzione fin da subito, l’autore non riesce a rendere la storia accattivante fin dal primo volume e questo penalizza molto l’opera.
Tuttavia, anche se a rilento, dopo i primi capitoli la storia prende avvio: si introducono nuovi personaggi e aumentano le parti dedicate ai combattimenti, in stile Shonen manga, senza per questo mettere da parte l’aspetto narrativo.

Può essere diviso in due parti infatti, dopo i primi 12 volumi, si chiude un ciclo narrativo e se ne apre un altro attraverso un salto temporale di due anni.
Nell’ultima parte del manga ritroveremo dunque tutti i personaggi cresciuti e con nuove abilità in grado di renderli dei temibili combattenti. Trovo che questa si riveli un’ottima mossa, perchè ha permesso all’autore di proseguire nella storia senza dilungarsi troppo rendendola incoerente. Inoltre, grazie a questo espediente, ha potuto introdurre nuovi personaggi, introdurre nuove sottotrame e portarle a conclusione.

Un bel manga con un finale non del tutto scontato.

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi