recensione film e drama – L’INCANTESIMO DEL MANOSCRITTO (The Lost Empire) – di Peter MacDonald

A cura di Carlo

SCHEDA

Titolo originale: The Lost Empire
Titolo internazionale: The Lost Empire
Genere: film tv – fantastico
Paese: USA e Germania
Durata: 150 minuti
Anno di uscita: 2001
Tratto: il film è liberamente ispirato alla leggenda “La scimmia Sun Wu Kung” (o anche chiamata “Saiyuki” ovvero “Viaggio in Occidente”)

Regista: Peter MacDonald
Sceneggiatura: David Henry Hwang
Scenografia: Martin Hitchcock
Direttore della fotografia: David Connell
Costume Design: Barbara Lane
Musiche: John Altman

Titolo in Italia: L’incantesimo del manoscritto
Anno di pubblicazione in Italia: 2003
Trasmissione in tv: sì. Il film è andato in onda nel nostro paese per la prima volta nel 2003 su Italia 1 all’interno del contenitore “Fantastica avventura”
Censura nell’edizione televisiva: no

TRAMA

Nel XVI secolo l’erudito cinese Wu Chèng’en scrisse uno dei capolavori della letteratura cinese: Viaggio in occidente, narrante le imprese del leggendario Re delle Scimmie.
La pubblicazione fu però difficile, a causa di un gruppo d’intellettuali vicini al potere conosciuti come “i Guardiani delle tradizioni”, censori e persecutori di tutto ciò che ritenevano anti-cinese, e fra cui rientrava anche il libro di Wu.

Anche dopo la morte, i quattro guardiani (ora divenuti demoni) cercano di distruggere il libro originale dal mondo degli spiriti, cosa che comporterebbe anche la perdita di tutto l’impatto che esso avuto nella cultura cinese moderna, facendola tornare al XVI secolo.

La dea buddista della misericordia Guanyin viene dunque incaricata di trovare un sapiente dal mondo degli umani (il professor Nicholas Orton) che convinca l’Imperatore di Giada (il re degli dei cinesi) della scelleratezza che i quattro demoni stanno compiendo, con la scusa di preservare i valori tradizionali della Cina e l’appoggio di Confucio (divenuto dopo la morte ministro dell’imperatore).

Horton si ritrova quindi nel mondo degli dei cinesi, affiancato da tre dei protagonisti di Viaggio in Occidente (Sun Wukong, Sha Wujing e Zhu Bajie) con il compito prima di salvare il libro e Wu dai demoni, e successivamente di convincere gli dei dell’importanza del libro.

IMMAGINI clicca per ingrandire

ATTORI E PERSONAGGI

Thomas Gibson*: Nicholas Horton
Bai Ling: Dea Guanyin
Russel Wong: Soun Wukong (“Scimmia” nel doppiaggio italiano)
Eddie Marsan: Zhū Bājiè
Kabir Bedhi**:Sha Wujing
Henry O: Autore Wu Chéng’ēn
Ric Young: Confucio
Burt Kwouk: Professor Sheng

*Greg in Dharma e Greg
** Lo storico Sandokan della TV italiana

COMMENTI

Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Carlo_Manigoldo Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Carlo_Manigoldo
Bazarino
Carlo_Manigoldo

Il brutto di questo film è che l’hanno trasmesso solo due volte in TV, ed è un peccato perché è molto carino, inoltre offre l’occasione di conoscere il celebre romanzo Viaggio in occidente anche se non si hanno mai letto manga o visto anime ad esso ispirati.
Sono molto affezionato a “L’incantesimo del manoscritto” per vari motivi, fra cui quello di aver contribuito al mio interesse per l’oriente e la sua storia insieme ai manga che leggevo in quel periodo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi