recensione anime – EREDI DEL BUIO (Yami no Matsuei – La Stirpe delle Tenebre) – di Hiroko Tokita

A cura di Marichan

SCHEDA

Titolo originale: Yami no Matsuei
Traduzione letterale: I Discendenti delle Tenebre
Titolo internazionale: Descendants of Darkness
Genere: serie tv – shoujo, drammatico, soprannaturale
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 13
Anno di uscita in Giappone: 2000
Tratto: dal manga “Yami no Matsuei” di Yoko Matsushita. L’anime prende in considerazione la storia fino al volume 8.

Regista: Hiroko Tokita
Character design: Yumi Nakayama
Musiche: Tsuneyoshi Saito
Studio di animazione: J.C. Staff

Titolo in Italia: Eredi del Buio
Anno di pubblicazione in Italia: 2005
Edizione italiana italiana: Yamato Video, l’intera serie è edita in 4 dvd.
Streaming: in visione gratuita sul canale di youtube della Yamato Video LINK VISIONE.

Sigle:
Sigla iniziale:
“Eden” dei To Destination
Sigla finale:
“Love Me” di The Hong Kong Knife

TRAMA

Nel Meifu, il mondo che si raggiunge dopo la morte, l’organizzazione dei 10 uffici giudiziari giudica e peccati commessi in vita. Uno di questi uffici è dedicato ai casi insoliti, e risponde direttamente al grande re Enma. La sezione speciale “evocazioni” aiuta nel controllo e nell’amministrazione delle anime che su sono smarrite nel mondo dei vivi. Chi vi lavora ha il soprannome di “shinigami” ossia “dio della morte…

Tsuzuki Asato, lavora nel Meifu, e ha 26 anni… da più di cinquanta anni, ossia da quando è morto. E’ uno degli agenti (shinigami) che devono indagare su morti sospette o non autorizzate, o su casi insoliti e spesso al limite del paranormale.
Il nuovo incarico che gli è stato affidato è quello di andare a Nagasaki e indagare su un misterioso “vampiro” che sta mietendo giovani vittime.
Durante l’indagine gli è assegnato un nuovo patner (gli shinigami devono lavorare sempre in coppia), entra così in scena Hisoka Kurosaki, un ragazzo di 16 anni morto da poco, con un carattere molto ombroso, tutto al contrario del solare Tsuzuki.
Altre indagini aspettano i due protagonisti, e intanto farà la sua comparsa un misterioso dottor Muraki, che sembra conoscere bene Hisoka e Tsuzuki, e anche molto sul mondo degli shinigami… quali saranno i suoi reali intenti?

IMMAGINI clicca per ingrandire

EPISODI

Gli episodi sono 13:
1) Nagasaki 1- parte
2) Nagasaki – 2 parte
3) Nagasaki – 3 parte
4) Il Trillo del Diavolo – 1 parte
5) Il Trillo del Diavolo – 2 parte
6) Il Trillo del Diavolo – 3 parte
7) Il Re di Spade – 1 parte
8) Il Re di Spade – 2 parte
9) Il Re di Spade – 3 parte
10) Kyoto – 1 parte
11) Kyoto – 2 parte
12) Kyoto – 3 parte
13) Kyoto – 4 parte

DOPPIATORI

PERSONAGGI – DOPPIATORI ORIGINALI – DOPPIATORI ITALIANI
Tsuzuki Asato – Shinichiro Miki – Gabriele Calindri
Tsuzuki bambino – Yumiko Nakanishi – Renata Bertolas
Hisoka Kurosaki – Mayumi Asano – Massimo Di Benedetto
Muraki Kuzataka – Sho Hayami – Ivo De Palma
Seiichiro Tatsumi – Toshiyuki Morikawa – Marco Balzarotti
Yutaka Watari – Toshihiko Seki – Luca Bottale
il capo Konoe – Tomomichi Nishimura – Marco Pagani
Gushoushin blu – Wasabi Mizuta – Anna Bonel
Gushoushin arancione – Yumiko Nakanishi – Patrizia Scianca
Il conte – Juurouta Kosugi – Paolo Sesana
Wakaba Kannuki – Yuri Shiratori – Jolanda Granato
Oriya Mibu – Kazuhiko Inoue – Diego Sabre
Narratore – Juurouta Kosugi
Watson – Masaya Hashimoto – Aldo Stella
Maria Wong (eps 1-3) – Yuka Imai – Renata Bertolas
matrigna di Maria (eps 1-3) – Masako Katsuki – Dania Cericola
Hijiri Minase (eps 4-6) – Minami Takayama – Paolo Torrisi
Kazusa Otonashi (eps 4-6) – Tomoko Kawakami – Jolanda Granato
Saionji (ep 4) – Hiroyuki Yoshino – Paolo Sesana
Sarganatas il diavolo (eps 4-6) – Ikuya Sawaki – Pietro Ubaldi
Yamashita(eps 4-6) – Kenichi Suzumura – Paolo De Santis
Akiyama (eps 7-8) – Hiroshi Naka – Luca Catanzaro
Shinzo Wakabayashi (eps 7-8) – Shozo Iizuka – Antonio Paiola
Tsubaki Kakyouin (eps 7-9) – Machiko Toyoshima – Elisabetta Spinelli
Tetsuhiro Abiko (eps 7-8) – Takeshi Kusao – Francesco Orlando
Tsuyoshi Kakyouin (eps 7-8) – Yoshitada Ohtsuka – Antonello Governale
Maki (eps 10-11) – Yumi Kakazu – Jenny De Cesarei
Mariko Ikaruga (eps 10-12) – Eriko Kawasaki – Tosawi Piovan
Professor Satomi (eps 10-12) – Nobuo Tobita – Riccardo Rovatti

LINK opere collegate al manga

Materiale su “La Stirpe delle Tenebre” presente sul sito:
– Eredi del Buio – recensione manga
– Avatars, Icons e Firme
– Cosplay
– Fanfiction
– Testi sigle anime

Discussioni sul forum:
– La Stirpe delle Tenebre [manga]
La Stirpe delle Tenebre [anime]

COMMENTI

Hai visto questo anime e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

Un Commento

  1. Marichan
    Commento di Marichan :

    Ho apprezzato il manga, e mi è piaciuto anche il cartone. Per me, questa serie tv ricrea molto bene l’atmosfera del fumetto originale. Anche se gli autori hanno scelto di concentrarsi più sul lato più oscuro di “Yami no Matsuei”, dando più spazio alle situazioni drammatiche e paranormali, e alcune scene (e Muraki) mettono davvero paura!
    Ugualmente il character design è più “dark” rispetto al fumetto, ma confesso che queste scelte non mi sono dispiaciute.
    I personaggi sono meno ambigui nei rapporti tra loro, e se questo forse non potrebbe piacere ad alcuni fan del manga, certamente lo rende appetibile per un pubblico più vasto, anche se permangono accenni shounen ai.

    Gli animatori (e, personalmente, penso che abbiano fatto più che bene) hanno tenuto in conto solo gli episodi principali del manga, tralasciando i secondari. Troviamo così il caso di Nagasaki e il vampiro, il Trillo del Diavolo con il violino maledetto, gli inquietanti fatti della nave da crociera (Il Re di Spade) e infine l’importante caso di Kyoto, che corrisponde al 8 numero del manga.
    Il cartone, infatti, non copre tutto il manga (tra l’altro ancora in corso di pubblicazione) ma termina con un finale aperto che potrebbe far presagire ad un seguito (magari al termine del fumetto originale).

    Bella e particolare la colonna sonora.

    Per l’edizione italiana; più che buona la traduzione, molto fedele. Con forse l’unica eccezione del titolo, mi chiedo come mai abbiano intitolato la serie “Eredi del buio”, quando il manga era già stato pubblicato in Italia come “La stirpe delle tenebre”, e la traduzione più esatta del titolo originale sarebbe “I discendenti delle tenebre”, ma in ogni modo si tratta di un dettaglio.
    Buono anche il doppiaggio italiano, ben azzeccate le voci che mi sono piaciute tutte, in particolare De Palma sul cattivissimo dottor Muraki.

Lascia un commento