4 1 Vota
Vota l'opera (solo registrati)

A cura di Witchy

SCHEDA

Titolo originale: GTO, Great Teacher Onizuka – (グレート・ティーチャー・オニヅカ)
Titolo internazionale: GTO, Great Teacher Onizuka
Autore: Toru Fujisawa
Genere: commedia/drammatico (presenta entrambi i generi), scolastico, slice of life
Target: shounen
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 1997 – 2002
Casa Editrice giapponese: Viene pubblicato per la prima volta nella rivista Shonen Magazine della casa editrice Kodansha.
Volumi: 25 (concluso) – ha avuto poi nel tempo varie riedizioni, in un numero variabile di volumi.

Titolo in Italia: GTO, Great Teacher Onizuka
Traduzione: Seiko Doi
Anno di pubblicazione in Italia: 2003
Casa Editrice italiana: Dynit
Vanta parecchie edizioni, di cui l’ultima (uscita nel 2022) la Black Edition.
Volumi: 25 le prime edizioni (concluso) – 13 la Black Edizion (concluso)

TRAMA

Eikichi Onizuka è un ex teppista di ventidue anni che, dopo essere stato piantato da una liceale per un professore calvo, decide di diventare un insegnante perché pensava potesse essere divertente.
Ma dopo un periodo di tirocinio e dopo essere entrato con non poche difficoltà nell’istituto privato Kissho, si rende conto che non è un lavoro semplice come pensava, soprattutto perchè la preside gli affida la classe più attaccabrighe e complessa dell’intero istituto delle medie!
Del tutto incapace di insegnare la sua materia (scienze sociali), Eikichi però riesce ad insegnare qualcosa di differente ai suoi alunni: umanità, generosità, rispetto per gli altri e per gli adulti, aiutandoli a crescere allegri come ogni ragazzo della loro età.
La serie si diletta a vedere questo mito di un professore ad affrontare le difficoltà con studenti e gli stessi professori, che non vorrebbero avere un insegnante biondo e teppista nelle loro schiere…

Nota: il saluto di Onizuka (“molto piacere”) non è da lui scelto a caso: in giapponese, infatti, gli ideogrammi della parola “piacere”, presi singolarmente, possono significare anche “morte dolorosa nella rugiada notturna”.

IMMAGINI clicca per ingrandire

OPERE RELATIVE

Manga
Bad Company
– Shonan Junai Gumi
– GTO Paradise Lost
– GTO: Shonan 14 Days
– Ino-Head Gargoyle
– GT-R: Great Transporter Ryuji

Anime
GTO: Great Teacher Onizuka – serie tv

Live Action
GTO: Great Teacher Onizuka (1998) – telefilm (drama)
– GTO: Great Teacher Onizuka (1999) – film live action
– GTO: Great Teacher Onizuka (2012) – telefilm (drama) remake
– GTO Aki mo Oni Abare Supesharu! (2012) – special tv – sequel del telefilm 2012
– GTO: Great Teacher Onizuka (2014) – telefilm (drama) remake

LINK inerenti alla serie

Materiale su “GTO” presente sul sito:

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
TheBattlerGalu
TheBattlerGalu
Super
10 anni fa

Ah, quale magnifica opera!
Effettivamente i disegni sono un pò vecchiotti, ma ci si può passare sopra se si considera quanto fa sbellicare XD
L’anime è semplicemente stupendo è più e più volte mi è venuta voglia di rivederlo tutto, anche se sono riuscito sempre a trattenermi (stranamente XD)
Ed ho anche dato un’occhiata al manga (dove, ricordiamolo, il finale è diverso)
Insomma…seguite quest’opera se volete sbellicarvi, cribbio!! XD

Marichan
Staff
Fidato
10 anni fa

– Commento di Witchy –

I disegni dei personaggi non sono granchè. A volte i personaggi non sono molto espressivi, altre volte invece i disegni sono perfetti.
La pecca è che i visi fra uomini e donne si somigliano troppo, sono più le pettinature e le sopracciglia a differenziare i personaggi.
I cosplay di Onizuka e gli abiti sono disegnati però benissimo!
Gli sfondi sono sempre carichi, ma a volte alcune vignette sono volutamente rese con sfondo bianco o nero per esaltare particolari di alcuni disegni.

Chi non vorrebbe avere un professore così pazzo come Eikichi Onizuka?
E’ uno dei manga più belli che siano mai stati pubblicati in Giappone, seppur tocca molti argomenti crudi come teppismo, abbandono della scuola, maltrattamento degli studenti e la rigida etichetta che devono avere gli insegnanti per sembrare idonei per il loro mestiere.
Non è quindi consigliato ad un pubblico giovane.

Chiunque guardi GTO si innamora del protagonista e non riesce a smettere di seguire le sue avventure.

Essendo molto dispendioso però comprare ben 25 volumi, si può anche ripiegare sull’anime dato che la trama è molto somigliante (ed anche meno violenta, potremmo dire.)

2
0
Lascia una recensione!x