A cura di Glochan

SCHEDA

Titolo originale: The Tarot Cafè
Titolo internazionale: The Tarot Cafè
Autrice: Sang Sun Park (storia e disegni, ma i volumi 2 e 3 hanno la storia scritta da Kim Jung Soo)
Genere: horror, mistero, sentimentale, soprannaturale
Target: josei
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Corea: 2002
Casa Editrice giapponese: Sigongsa
Volumi: 7 (conclusa)

Titolo in Italia: The Tarot Cafè
Anno di pubblicazione in Italia: 2005
Casa Editrice italiana: Flash Book
pagine tutte in b/n, con sovracopertina, € 5,90
Volumi: 7 (conclusa)

TRAMA

La storia è ambientata nell’odierna Inghilterra.
Pamela è una cartomante che gestisce una caffetteria, appunto il “tarot cafè”. Dopo la mezzanotte, riceve clienti molto speciali a cui predire il futuro attraverso i suoi tarocchi: spiriti, fate e altre creature magiche che sono entrate a contatto con gli esseri umani.
Pamela si fa pagare da tali entità con una perla della collana di Berial: lei è una ragazza umana immortale, ma vuole rinunciare alla sua immortalità e quindi morire. Così fa un patto con Bellus che se avesse completato la collana di Berial, Pamela avrebbe realizzato il suo desiderio.
Le storie degli spiriti si intrecciano col travagliato passato di Pamela, targata fin da piccola come “figlia del demonio” per via del fatto che riesce a predire quello che accadrà e vedere gli spiriti seppure abbino forma umana…

DESCRIZIONE CAPITOLI AUTOCONCLUSIVI

Oltre alla storia di Pamela, ci sono delle storie autoconclusive degli spiriti che vanno a farsi fare i tarocchi da Pamela. Ecco in breve la loro storia.
Attenzione: contiene un po’ di spoiler.

Spoiler title
Volume 1
Cap1: Il gatto che realizza i sogni degli altri
Esistono gatti che esaudiscono i desideri. Alisha è la figlia di un mafioso, non può camminare senza stampelle per problemi ad una gamba. Lo trova e se lo porta a casa. Lui esaudisce i desideri della ragazza, come quello di farle guarire la gamba. Lui è innamorato della sua padrona e realizza il desiderio di passare un po’ di tempo con un ragazzo (il gatto divenuto umano) ma lei si innamora di un ragazzo, che è figlio della banda rivale del padre.
Finale: i due scappano insieme e il gatto si sacrifica per lei facendosi uccidere perché li aiuta a scappare.

Cap2: la bellezza dell’immortalità
Qui si parla di un vampiro, un famoso modello, Kalip Cepesh, che si innamora di una mortale, Isabel. Per i vampiri esistono due regole: non bere il sangue da un cadavere e non provare emozioni per gli esseri umani. i due si innamorano ma lui beve il sangue della sorella, uccidendola. Isabel lo scopre e si uccide
Finale: dopo molto tempo (ai giorni nostri), finalmente Kalip riesce a rivedere l’amata, ma commette lo stesso errore. Alla fine lui si fa uccidere da lei.

Cap3: la fata
Una fata, vittima di un incantesimo (non può sposare il ragazzo che ama, una fata/maschio) deve realizzare col cuore il sogno di un umano. Così incontra una ragazza che lavora in una pasticceria. La ragazza, che è molto esigente per quanto riguarda gli uomini (li vuole ricchi, belli e intelligenti) è innamorata del suo collega ma non ha il coraggio di dirglielo. Così la fata realizza il suo desiderio e la rende più bella e le procura pure una macchina ultimo modello da una zucca come la favola di Cenerentola (infatti la stessa fatina confessa di essere lei la fata di Cenerentola).
Finale: alla fine si scopre che il ragazzo è gay e lei rimarrà da sola con la convinzione che tutti i ragazzi belli e intelligenti siano omosessuali. La maledizione della fata viene sciolta ma il suo amato è diventato un vecchio bacucco!

Cap4:
la principessa senza cuore, l’alchimista e il pagliaccio

(la prima parte è nel capitolo 1, la seconda nel capitolo 2)
Qui si parla di Mihael, un alchimista innamorato di una principessa. I due scappano assieme e fanno un patto: se lui fosse riuscito a farla ridere lei l’avrebbe sposata. Lui crea ogni giocattolo e ogni gioco per farla divertire, ma lei niente, nemmeno un sorriso. Così Mihael crea un pagliaccio e finalmente la principessa accenna un sorriso. Ma dopo i giochi innocenti per lei sono noiosi, così comincia a seviziare il pagliaccio, rompendogli gli arti e picchiandolo, e lui la teme. Inoltre è l’unico giocattolo a perdere sangue ed ad avere sentimenti.
Finale: lei cerca di uccidere il pagliaccio e durante la lotta furibonda fa cadere dell’acido muriatico e la sua faccia è rovinata in eterno. Il suo aspetto ora rispecchierà il suo cuore mai contento e viziato.

Volume2
Cap6: il ragazzo lupo

(la storia di Aron)

Volume3
Cap8: La stella della gelosia
Selim è il figlio del Re della Turchia. Un giorno nel “bottino” delle donne per l’harem del figlio (schiave dalla Grecia) c’è un ragazzino. Selim se ne innamora e lo predilige su tutte le altre concubine. Il ragazzino, che viene chiamato Reard, vuole sapere da dove è originario ma lo scopre da una delle concubine che vuole mettere zizzania fra lui e Selim.
Finale: Selim cerca di uccidere Reard ma lui scappa e si nasconde, facendo il profeta e aiutando il prossimo, anche se sarebbe ufficialmente morto.

Cap9: la ragazza del lago
Un ragazzo (Bread) si innamora di questa ragazza, golosa di formaggio che si fa chiamare Cheese. I due si innamorano e lui si trova un lavoro migliore per poterla mantenere e darle il pane e formaggio di cui è golosa. Questa ragazza in verità è uno spirito del lago e naviga su di una barca d’oro. Soltanto c’è una regola: non bisogna toccarla bruscamente per 3 volte altrimenti non può mettere più piede sulla terraferma.
Finale: per una litigata Bread tocca Cheese bruscamente e lei non può raggiungere più il suo amato. Così lui si trasferisce su una barca e creano un chiosco sulla loro casa/barca. Così vivranno felici e contenti!

Volume4
Cap11: le farfalle nel sogno
Parla di un bambino e della sorellastra, sempre accusata di far morire le persone. Lui viziato e riverito, lei in soffitta ad ammirare le farfalle dalla finestrella.
Finale: si scopre che la gente moriva per la malaria. La bambina muore in solitudine.

Cap13: Ryanonsy (capitolo in 2 parti, una nel volume4 e una nel volume5)
Cesya è un aspirante cantante che vuole sfondare. Così chiede aiuto a Ryanonsy, la dea che ha dato ispirazione ai più famosi cantanti, solo che quando la sua carriera sarà al culmine lui deve morire.
Finale: Bellus si finge Cesya e fa finta di morire, Cesya è ufficialmente morto e partirà da zero senza l’aiuto di nessun dio.

Cap5: l’albero e il cervo volante
Un bambino viene maltrattato dai suoi genitori e per scappare alla loro ira, si rifugia sotto un albero a vedere i cervi volanti. Lì incontra un vecchio (che poi è lo spirito dell’albero) e i due diventano amici.
Finale: si scopre che il bambino a causa delle percosse e delle cattive condizioni è gravemente malato. Il vecchio paga l’operazione al bambino che si salva.

IMMAGINI clicca per ingrandire

LINK inerenti alla serie

Altre opere di Sang Sun Park presenti sul sito:

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Marichan
Staff
03/01/2013 02:17

– commento di Glochan –

Io questa opera l’ho veramente gustata. Mi è piaciuta tantissimo! È una storia cruda, ma descritta in maniera egregia.
La consiglio a chi piacciono le storie gotiche con queste atmosfere dark. Lo sconsiglio (ma poi neanche, a parer mio) a chi odia lo shonnen-ai perché ci sono molti riferimenti (ovviamente senza scene di sesso esplicite) ai rapporti amorosi omosessuali. Lo sconsiglio a chi vuole leggere uno shoujo allegro e non impegnato (ovviamente per i temi trattati è tutto l’opposto). Lo consiglio agli amanti del fantasy e alle storie d’amore strappalacrime, magari anche a chi ama la cartomanzia e i tarocchi, mentre lo sconsiglierei a chi legge manga o manhwa per la prima volta, ma forse nemmeno.

L’atmosfera tesa viene un po’ “sfuocata” da alcuni capitoli molto frivoli (vedi quello della fata e della dea del lago) e dalle litigate fra Aron, Bellus e Pamela. Gli altri capitoli (quello del cervo volante, per esempio) sono molto struggenti.

Il disegno è bellissimo, bello l’uso dei retini anche se viene usato prevalentemente il nero e il bianco. Belle le ambientazioni e i tratti dei personaggi.
Unica pecca: le sfumature sugli occhi sembrano ombretti, quindi i maschi effemminati (vedi Aron) sembrano delle ragazzine, ma secondo me il tratto è molto curato e delicato. Bellissime le espressioni.

Pamela mi ha ricordato molto Nana Osaki di “Nana” di Ai Yazawa (per l’aspetto fisico e forse perché entrambe sono orfane, ovviamente per motivi diversi).

Le copertine sono molto belle. Belle le illustrazioni delle carte, fra un capitolo e un altro (alcune sono in mezzo al capitolo senza per forza “separarli”).

È pieno di colpi di scena, in particolare nell’ultimo volume, nel sesto e settimo si capiscono tante cose di questa intricata storia.

Quindi, in sostanza…
Storia: 9 (abbastanza innovativa, per il fatto dei tarocchi e della cartomanzia, poco menzionati nei manga)
Disegni: 10 (sembrano quelli dei manga nipponici, ma sono molto curati, belle le copertine)
Grafica: 9/10
Edizione: 8 (rilegata abbastanza bene. Una cosa che odio è quando i balloon sono troppo vicini alla rilegatura e ti tocca aprire fino all’inverosimile il libricino per leggere)

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi