libro – ELECTRIS GEISHA

A cura di Mr.Mister

SCHEDA

Titolo originale: Electric Geisha
Sottotitolo: Tra cultura pop e tradizione in Giappone
Curatore: Atsushi Ueda
Genere: saggio
Anno di pubblicazione: 1996
Casa editrice: Feltrinelli

TRAMA

Il libro è un insieme di saggi, che cercano di dare uno sguardo al modo di vivere giapponese.

COPERTINA clicca per ingrandire

CURIOSITA’

– Atsushi Ueda è un architetto e insegna all’Università Seika di Kyoto.

COMMENTI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!
– Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Mr.mister Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Mr.mister
Bazarino
Mr.mister

Il libro è diviso in cinque parti, ognuna delle quali si occupa di un determinato argomento:

– tempo libero
– stile di vita
– politica ed economia
– tendenze
– la città giapponese

Riguardo al tempo libero trovo molto interessanti i capitoli dedicati ai bagni pubblici, al pachinko e ai viaggi di piacere. Grazie ad essi, è possibile apprendere il piacere dei giapponesi nell’andare spesso nei bagni pubblici, un vero e proprio luogo dove rilassarsi dopo una dura giornata di lavoro.
Il pachinko è invece una vera e propria droga per i giapponesi: possiamo paragonarlo alle nostre sale da gioco.
Molto interessante è poi scoprire come i giapponesi siano spesso coinvolti in viaggi di comitive, spesso organizzati dalle proprie aziende e di come sia difficile che si ritrovino a viaggiare autonomamente in paesi esteri senza che sia l’azienda a mandarli.
Trovo poi molto interessante anche l’ultima parte, dedicata alla struttura delle città. Questo è uno dei pochi libri in cui se ne parla e si evidenzia come il modo di orientarsi sia assai differente rispetto a quello occidentale: in Giappone non ci sono vie, ma solo i numeri che indicano il quartiere e le abitazioni che vi si trovano

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi