recensione libri – MUSASHI – di Eiji Yoshikawa

A cura di Stregatta

SCHEDA

Titolo originale: Miyamoto Musashi
Autore: Eiji Yoshikawa
Genere: Romanzo
Anno di pubblicazione: 1939
Paese: Giappone
Casa editrice:

Titolo in Italia: Musashi
Anno di pubblicazione in Italia: 1985 (1 edizione), 1994 (2 edizione)
Casa editrice: Bur
Traduzione: il romanzo è stato tradotto dalla versione inglese, e non quella originale giapponese.
Pagine: versione integrale di 800 pagine

TRAMA

Miyamoto Musashi fu senza dubbio uno dei più grandi samurai di tutti i tempi, venerato in patria come eroe nazionale e protagonista di innumerevoli opere d’ingegno, piece teatrali, film e persino manga.

Yoshikawa nella sua opera narra la vita e la formazione di questo grande eroe come se fosse un romanzo epico, fatto di spade e battaglie, amori e uccisioni, delineando un personaggio quanto mai attuale e reale nelle sue incertezze e nei suoi dubbi.
Un essere umano, dunque, anche nel momento in cui decide di dedicare la sua vita al perfezionamento dell’arte della spada, cercando di distaccarsi dalle passioni umane così come vuole la via del bushido.
Nato in un piccolo villaggio sotto il nome di Shinmen Takezo ( Takezo si scrive con gli stessi ideogrammi della parola Musashi ), viene emarginato dalla gente del suo villaggio a causa del suo carattere violento e impulsivo. Considerato alla stregua di un vero e proprio fuorilegge, verrà affidato alle cure del monaco Takuan, i cui insegnamenti risveglieranno in Takezo l’istinto di compiere grandi gesta, vivendo una vita di studio e di allenamento e compiendo imprese sempre più grandiose. Cambiato il suo nome in Musashi, inizierà un viaggio in giro per il Giappone, facendosi conoscere e temere, ridicolizzato da alcuni e venerato da altri, incontrando nemici e accogliendo nuovi discepoli, fino al momento della battaglia finale con colui che , eguagliandolo in forze, si troverà ad essere suo rivale, Sasaki Kojiro detto Ganryu.

COPERTINE clicca per ingrandire

(Nota sulla copertina italiana: non si sa come mai su un romanzo ambientato nel medioevo giapponese, sia stata messa la figura di un modernissimo atleta di kendo, che non c’entra nulla con la storia…).

COMMENTI

Hai letto questo volume e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Marichan
Staff

– commento di Stregatta –

800 pagine di battaglie cruente, ma andando oltre a questo aspetto superficiale, credo che attraverso il cammino di Musashi, il suo andare per tentativi sbagliando e riprovando, il suo non credersi mai perfetto ma sempre migliorabile, imparando da ogni singola esperienza della vita, noi uomini moderni possiamo imparare molte cose: che credere in se stessi è la chiave per raggiungere ogni obiettivo… mantenendo sempre però quel poco di umiltà che ci permetta di imparare dai nostri errori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi