visual novel – NINE HOURS, NINE PERSONS, NINE DOORS

A cura di Kratos1984 . Si ringrazia Geddoe per la revisione.

SCHEDA

Titolo originale: Kyokugen Dasshutsu Ku Jikan Ku Nin Kyū no Tobira – (極限脱出 9時間9人9の扉)
Titolo ufficiale: Nine Hours, Nine Persons, Nine Doors
Piattaforma: Nintendo DS
Genere: Visual Novel con gameplay [assenza di doppiaggio] –
Fascia d’età: 16+ (violenza grafica, uso di termini offensivi)
Paese: Giappone
Anno di pubblicazione: 2009 (Giappone), 2010 (USA)

Scheda di vndb: http://vndb.org/v3112
Localizzazione a cura di: Aksys Games
Casa di produzione: Chunsoft
Scenario Writer: Kotaro Uchikoshi [Serie Infinity, Virtue’s Last Reward]
Caratteristiche tecniche: autoread, funzione di skip delle parti di testo già lette, possibilità di giocare le stanze enigma sbloccate dal menù e collezione immagini dei finali ottenuti.
Grafica: background dinamici, stanze enigma in tre dimensioni esplorabili. Ritratto dei personaggi sullo schermo ed immagini in CG.
Musiche: a cura di Shinji Hosoe [Ridge Racer, Xenosaga II]

Reperibilità: non presente sul mercato europeo. La versione americana è compatibile con Nintendo DS e Nintendo 3DS europei.

Serie collegate:
Visual Novel
Zero Escape: Virtue’s Last Reward [Nintendo 3DS]

Schema di flusso (contiene spoiler!): http://www.gamefaqs.com/ds/961351-nine-hours-nine-persons-nine-doors/faqs/62430
Consigliato l’uso solo ai completisti, può rovinare l’esperienza di gioco.

TRAMA

Svegliarsi sul freddo acciaio senza una via di fuga, con un braccialetto impossibile da rimuovere che segna un numero e l’acqua che può divenire portatrice di morte. Questo è l’inizio dell’avventura di Junpei e degli altri personaggi costretti controvoglia a prendere parte ad un sadico gioco. Tutto quello che il ragazzo ricorda è una figura incappucciata con una maschera da gas comparsa alle sue spalle, ma prima di accorgersi di cosa stava accadendo, una nube di gas soporifero lo fece sprofondare in un sonno profondo. L’immagine seguente è quella attuale: una stanza a lui sconosciuta chiusa dall’esterno.
Una via di fuga esiste e richiede l’uso di tutte le proprie conoscenze: cercare indizi e risolvere una serie di semplici enigmi per ottenere una tessera in grado di aprire la porta d’uscita. All’esterno di essa vi sono altri otto individui. Il rapitore impartisce direttive vocali, si fa chiamare Zero e dà tre semplici regole ai partecipanti da lui scelti per il suo gioco, il Nonary Game.
Nove Persone. Nove Ore. Nove Porte. Bisogna cooperare per sopravvivere ed allo stesso tempo chiunque può essere un ostacolo per la propria sopravvivenza. La nave in cui è ambientato il Nonary Game è destinata ad affondare in 9 ore ed è ispirata allo storico Titanic che affondò nel 1912.

Sebbene l’incipit della trama possa ricordare film sul filone dell’Enigmista, il lato degli enigmi prende sempre il sopravvento sull’horror mentre la violenza, raramente grafica, serve a dare maggiore impatto sull’atmosfera e sull’umore dei personaggi.
E’ una storia che cerca continuamente di far ragionare il lettore, donandogli argomenti su cui riflettere. La sopravvivenza è importante, ma c’è molto di più su cui indagare, spesso in direzioni imprevedibili rispetto al quadro iniziale.

GAMEPLAY

Il gameplay si può dividere in due parti: narrazione ed enigmi. La prima parte rappresenta l’elemento Visual Novel, sullo schermo superiore vi sono le immagini ed i dialoghi, in quello inferiore invece si assiste alla cronaca ed alle riflessioni del protagonista. E’ nella fase di narrazione che si compiono le scelte che portano in direzione di alcune porte, in compagnia di personaggi differenti.
Gli enigmi sfruttano il doppio schermo per permettere al giocatore di muoversi in prima persona su uno sfondo prerenderizzato che comprende oggetti con cui interagire tramite l’uso del touch screen. Si ottengono informazioni, indizi e quanto è necessario per poter risolvere enigmi all’apparenza indecifrabili ma presto comprensibili.
999 non cerca di essere complesso ed irrisolvibile, ma spinge il giocatore a ragionare su quanto è presente nella stanza, riducendo la complessità a semplici calcoli matematici e riflessioni, aiutati dalla presenza dei compagni nelle stanze che aiutano a capire il fulcro di ogni prova.
La fase ad enigmi non spezza la trama, piuttosto la assiste dando spunti di riflessione che possono tornare utili in seguito.
Le stanze della nave sono a tema specifico: cucina, sala macchine, camere da letto; riflettono la maestosità del luogo d’appartenenza.

ARCHI NARRATIVI E PERSONAGGI

C’è un singolo arco narrativo che, nonostante i bivi di percorsi, converge in raggruppamenti nella stanza successiva. In base all’ordine delle porte esplorate, cambiano alcuni eventi e si ottengono finali differenti. Per sbloccare il True Ending (la conclusione della storia) si deve prima ottenere un particolare finale.
A seguire, una breve descrizione dei personaggi, priva di qualsiasi dettaglio su di loro, considerata la natura da thriller del racconto.
Zero è una figura avvolta da una maschera anti-gas, ha rapito ognuno dei partecipanti e li ha sottoposti al suo gioco a tempo: il Nonary Game. Misterioso.
Ace (braccialetto: 1) è un uomo con i capelli che ricordano la cresta di un leone. L’asso è la prima carta di un mazzo. Affabile.
Snake (braccialetto: 2) veste come un principe ed è cieco. Prende il nome dal serpente, che ha 2 occhi ma ne esistono famiglie cieche. Colto.
Santa (braccialetto: 3) è un ragazzo dai capelli bianchi senza peli sulla lingua, il suo nome racchiude il 3 (san). Intrattabile.
Clover (braccialetto: 4) è una ragazza vivace con lunghi capelli rosa. Prende il nome dal quadrifoglio, che considera un portafortuna. Vulnerabile.
Junpei (braccialetto: 5) è il protagonista della storia e non fa uso di un soprannome. Scaccia la tensione facendo battute, spesso ignorate dai compagni. Ironico.
June (braccialetto: 6) è un’amica d’infanzia di Junpei, timida e debole nel fisico. Prende il nome dal sesto mese dell’anno, giugno. Cagionevole.
Seven (braccialetto: 7) è un uomo robusto vestito da operaio, soffre di amnesia retrograda. Rozzo ma gentile.
Lotus (braccialetto: 8) è una donna vestita da ballerina esotica. Prende il nome dal fior di loto asiatico, che ha 8 petali. Altezzosa.
Il nono uomo (braccialetto: 9) ha i capelli mossi, gli occhiali ed è nevrotico. Si rifiuta di scegliere un soprannome ed ha un piano immediato per uscire dal gioco. Isterico e diffidente.

CURIOSITA’

Lo Scenario Writer Kotaro Uchikoshi è un veterano delle Visual Novel, in passato ha lavorato alla serie Infinity su PC e con Zero Escape ha creato un nuovo universo narrativo complesso ed affascinante, una trilogia di cui manca ancora il capitolo conclusivo.
Vengono trattati molti temi scientifici all’interno del gioco, al di là degli elementi di finzione sono quasi tutti argomenti realmente appartenenti alla scienza di confine, ricerche scientifiche sotto discussione accademica ma non ancora accettate o screditate.
Sul sito della Aksys Games, la casa che ha localizzato il gioco in lingua inglese, è presente una pagina molto utile con una serie di 74 domande e risposte a Kotaro Uchikoshi per la comprensione dei dettagli della trama non menzionati in maniera esplicita all’interno del gioco. Dalla homepage del sito sono disponibili wallpapers ed avatar da scaricare.
http://aksysgames.com/999/

IMMAGINI clicca per ingrandire

COMMENTI

Hai letto questo volume e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
kratos1984 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
kratos1984
Bazarino
kratos1984

Nine Hours, Nine Persons, Nine Doors è una bella esperienza, sia come lettura che come gioco in sé. E’ molto difficile combinare enigmi ambientali ad una buona storia che non serva soltanto da collante. E’ come una detective novel, si formulano teorie, si ragiona sulla situazione.
Personalmente ho apprezzato molto questo gioco, mi dispiace che non sia uscito in Europa, ma è ancora abbastanza facile comprarlo online. Davvero buona la colonna sonora portante, inoltre i personaggi sono ben caratterizzati e permettono al lettore di lasciarsi coinvolgere.
Consigliato senza ombra di dubbio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi