censure anime – SLAYERS – Slayers Next: ultimi episodi

SLAYERS (Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina)

materiale inviato da: Marichan, Nia-sama, Carlo_Manigoldo

pokemon1 slayers2 slayers3 censure
slayers nex censure slayers nex ultimi slayer evolution r

SLAYERS NEXT: ULTIMI EPISODI

PREMESSA

next01“Slayers” è stato un anime molto censurato, ma il peggio è toccato alla seconda serie (“Slayers Next”) dove gli ultimi 3 episodi della serie (24, 25 e 26) in Italia sono stati fusi assieme in 1 episodio, massacrando la trama originale.
Pensato solo che i 3 episodi erano della durata totale di 1 ora (20+20+20 minuti = 60 minuti); mentre in Italia sono stati fusi in un episodio di soli 17 minuti, e potete capire da soli quanto è stato tagliato, oltre 40 minuti di scene e dialoghi!
Su Italia Uno durante la prima trasmissione e anche nella successiva replica è andata in onda la versione tagliata che qua esponiamo;  ma molti anni dopo nella replica sul canale a pagamento Hiro le tre puntate sono andate in onda singolarmente, anche se comunque censurate (tolto il sangue e parte dei combattimenti, e alterati comunque dei dialoghi sul tema della morte).

Perché è stata fatta una censura tanto penalizzante? Difficile dirlo con certezza. Possiamo fare due teorie:
– In queste 3 puntate ci sono sì delle battaglie e dei ferimenti, ma non sono più violenti di quelli della prima e terza serie, dove il finale è stato più o meno (cambiamenti ce ne sono stati, ma non addirittura il taglio d’intere puntate) tenuto integro. Potrebbe essere stata fatta però per tenere nascosta la condizione degli abitanti di Sailag che, morti alla fine della 1° serie di Slayers, qua tornano in “vita” come zombie, delle bambole umane sotto il controllo di Phibrizio, difatti la maggioranza delle scene tagliate riguarda proprio questo fenomeno (il concetto di “morte” è stato censuratissimo all’interno delle serie). Può essere che, dato che anche in Italia si era visto precedentemente la città di Sailag saltare letteralmente in aria e si era capito la triste fine dei suoi abitanti (anche se da noi – indovinate? – nei dialoghi non veniva detto), gli adattatori italiani  non sapessero che “salti mortali” fare per spiegare la situazione.
– Ma la più probabile è che il “taglia e cuci” sia stato fatto all’ultimo momento per terminare prima la serie, poiché il giorno dopo, allo stesso orario della messa in onda del cartone, cominciava un torneo sportivo; e perciò la censura era dettata da una fretta di chiudere il prima possibile la serie. Poi nella successiva replica, il materiale è stato mandato in onda così com’era, senza ricordarsi di rimetterlo a posto (difatti sul canale Hiro le tre puntate sono state mandate poi in onda anni dopo comunque con delle censure, il che fa pensare che erano già pronte così). Il che rimane comunque una decisione assurda e poco seria verso i propri telespettatori.

Qua sotto troverete il resoconto della trama in Italia, e delle puntate in Giappone, che vi farà capir bene quali e quante differenze ci sono.
Ovviamente ci sono SPOILER enormi!

ULTIMO EPISODIO COSI’ COM’È’ ANDATO IN ONDA IN ITALIA

Puntata numero 24 (comprende anche le 25 e 26 originali)
Titolo “Rina, torna tra noi!”

Nella puntata precedente Rina, Zelgadiss, Amelia, Martina e Zangloss incontrano in un bosco Shilpiel (apparsa nella prima serie) e poi subito dopo sono attaccati da un misterioso cavaliere nero fortissimo.
Durante il combattimento al cavaliere cade la maschera, e si scopre che si tratta di Guido (questo il nome che gli è stato dato in Italia, il nome originale, che userò dopo, è “Gourry”) che è ipnotizzato sotto il controllo del Principe delle Tenebre Phibrizio.
La puntata si apre con un breve dialogo tra le due parti, poi Phibrizio avvolge Guido in un incantesimo nero pere portarlo via, Rina si getta in avanti per fermarlo, ma non fa in tempo e cade in ginocchio sul prato mentre nell’aria riecheggia la voce di Phibrizio che afferma che presto ci sarà in un luogo dove si scontreranno definitivamente, e che succederà molto presto…
Dopo la veduta di una città tutta nera (non si capisce che luogo sia…) e di uno squarcio in un misterioso muro, si vedono Rina, Silphiel e Zangloss che corrono in una specie di corridoio, mentre di sottofondo si sente un lungo monologo di Rina che ricapitola cosa successo finora, e dice che “Phibrizio voleva probabilmente attirami qua…” peccato non dica che luogo sia!
Mentre corrono Silphiel pensa “Devo sconfiggerlo per vendicare mio padre e i cittadini di Sailag”… peccato che Sailag sia stata distrutta alla fine della prima serie, e non da Phibrizio ma da un altro demone, e non si capisce assolutamente cosa centri qua!!! Mah… andiamo avanti!

Improvvisamente dal nulla compaiono Amelia, Zelgadiss e Martina, anche loro che correvano per una misteriosa ragione in un posto che non si capisce…, e soprattutto, perché prima erano assieme in un bosco e ora sono divisi in gruppi in una specie di strano edificio? Come ci sono arrivati? Mah!

Appena il gruppo si riunisce all’improvviso compare anche Phibrizio, ma la cosa sorprendente è che se prima eravamo in un corridoio ora siamo improvvisamente in una grossa sala con le pareti di cristallo! Il principe delle tenebre afferma che “Ho voluto riunirvi per farvi rivedere la cara Rina, ma non durerà a lungo… sto tutti per trasferirvi nella dimensione parallela!”.
Il gruppo si mette in posizione d’attacco, ma Phibrizio tira fuori delle specie di biglie gialle, ne rompe una e magicamente tutti gli amici di Rina (che stranamente sono tutti sdraiati per terra con gli occhi chiusi, come se dormissero… ma un attimo prima non erano in piedi?) sono imprigionati in delle specie di bare di cristallo. Phibrizio spiega che il cristallo è l’unico collegamento che hanno ancora con questo mondo, se per caso li rompesse andranno per sempre persi nella dimensione parallela… per salvarli deve sconfiggerlo, e per sconfiggerlo deve evocare il potente incantesimo Luce nelle Tenebre!
All’esitazione della maga (perché se per caso la magia le sfuggisse di mano per il mondo sarebbe la fine) il ragazzo le annuncia che allora farà del male ai suoi amici. Vedendo che Rina non è ancor convinta, per stuzzicarla comincia a rompere il cristallo dov’è imprigionato Guido. A questo punto la maga disperata comincia a recitare la formula per invocare la Luce nelle Tenebre (però l’invocazione non è mostrata tutta, ma è troncata a metà).
Le immagini dopo sono molto veloci e un po’ confuse… si vedono, mischiate assieme, edifici della misteriosa città nera di prima che sono distrutti da delle specie si lampi scesi dal cielo, Rina che tiene in alto tra le mani un’enorme sfera nera, Phibrizio che esulta mentre parla, dei cristalli che tintinnano, un misteriosa cupola che si disintegra mentre dal suo interno fuoriesce una luce scura, poi Rina che è inghiottita dalla sfera nera, vedute del cielo pieno di lampi.

Subito dopo tutto improvvisamente si calma… l’enorme sfera nera si assottiglia, e compare Rina immersa in della luce gialla, ma ha qualcosa di strano negli occhi… Phibrizio dice che non è possibile che sia riuscita a controllare la forza dell’incantesimo, e Rina gli risponde e che non è più lei… è il Signore degli Incubi, che ha preso possesso del corpo di Rina per punirlo e farlo tornare nelle tenebre! E mentre Phibrizio urla disperato, è colpito da una specie di raggio nero e finisce svenuto a terra.
Dopo continuano a scorrere altre immagine confuse… scene di nuovo di distruzione, un’enorme colonna nera che dalla cupola di prima sale verso il cielo, delle persone (che non si sa chi siano…) che sbiadiscono e spariscono.

Subito dopo si vede Martina che urla a qualcuno verso l’alto “Ehi! Non potete lasciarmi qui!!!” e poi è afferrata da Zangruss che le dice che questo è il momento di invocare Zoamaster (una specie di entità superiore a cui crede solo lei ) per salvarli, dato che attorno a loro tutto sta andando a frantumi!

Guido, intanto, è in aria che sta inseguendo una specie di globo dorato che sale verso l’alto… all’interno del quale c’è Rina ancora impossessata dal Signore degli incubi. Guido le urla di tornare indietro, di non portarsi via Rina, mentre Amelia e Zelgadiss cercano invano di trattenerlo…
Il resto è stato miracolosamente non censurato (tranne in alcune battute, ma almeno le scene ci sono!) perciò per sapere cosa succede leggete il racconto delle puntate originali!

In conclusione, vi sareste resi conto anche voi che era impossibile capire qualcosa del reale svolgimento dei fatti da questo pachwork di immagini, spesso non concordanti tra loro. Dato che l’episodio è durato 17 minuti, è che per ovvie ragioni le immagini scorrevano veloci, non davano il tempo al telespettatore di soffermarci sopra … col risultato che non si capiva nulla delle singole scene!!! Io stessa per fare questo riassunto ho dovuto riguardalo più e più volte, mettendo anche il rallenty per captare alcune scene, e ci sono riuscita anche grazie al fatto che avevo in testa la trama originale… davvero incommentabile il lavoraccio che hanno fatto!!!

TRAMA DELLA 24 PUNTATA ORIGINALE

Titolo: “La trappola diventa malvagia! La misteriosa città fantasma!”

La puntata si apre con la scoperta che il misterioso spadaccino che aveva attaccato Rina, Zelgadiss, Amelia, Martina, Zangruss e Silphiel non è altri che Gourry (“Guido” in Italia) controllato e manovrato da Phibrizio. Dopo un breve dialogo, Phibrizio avvolge Gourry in un incantesimo per trasportarlo via. Rina di getta in avanti per fermarlo, ma non ci riesce e cade in ginocchio a terra… mentre nell’aria risuona la risata di Phibrizio che invita Rina a raggiungerlo al più presto per il secondo round.

Nella scena seguente è notte fonda, e il gruppo è in un ristorante attorno ad un tavolo per discutere il da farsi. Sanno che a Phibrizio interessa solo Rina, ma decidono di andare tutti assieme a Sailag per affrontarlo. Zangruss però si alza dal tavolo affermando che vuole combattere da solo, e si allontana… seguito dallo sguardo innamorato di Martina, che si è presa una cotta per lui!!!

La mattina dopo sono in viaggio verso Sailag. Rina ricorda ciò che successe lì in passato (nel finale della 1 serie) quando combatteremo contro la Bestia Demoniaca, che nella sua malvagità rase al suolo la città uccidendone tutti gli abitanti. Sebbene sia successo poco tempo fa, Shilphiel afferma che misteriosamente la città è di nuovo integra, ma con un particolare, è seccato improvvisamente il Flagoon, l’Albero Sacro che era alle porte del paese.

Il gruppo entra di soppiatto a Sailag nascosti in un carro di fieno. Da lì Silphiel nota un particolare inquietante… la città è completamente uguale a prima della distruzione! Per avvalorare l’ipotesi, porta i compagni vicino ad un albero in cui sono incise delle tacche per segnare l’altezza, che erano state fatte da suo padre quando era bambina. L’albero era andato distrutto, com’è possibile che si sia rigenerato? Mentre pensano a cosa può essere successo, si avvicina a loro il padre di Silphiel… che in teoria era morto nella battaglia!
L’uomo invita tutti a casa sua dove gli spiega l’amara verità… in realtà né lui né gli altri sono vivi, né le cose si sono davvero tornate come prima. Il Principe delle Tenebre con il suo potere ha rigenerato la città distrutta, ma solo per poco tempo. In realtà lui, come tutte le altre persone, sono morti, degli “zombie”. Il padre di Silphiel gli spiega anche che non sa perché il demone abbia fatto tutto ciò, e anche che finché rimangono in quella forma di “morti viventi” obbediscono a Phibrizio e non si possono ribellare in alcun modo.
Phibrizio si nasconde al centro della città, in un enorme tempio ed è lì che Rina e gli altri andranno a stanarlo!

Il gruppo così si ritrova davanti a quest’enorme edificio… senza aperture. Difatti non riescono a trovare un entrata, sembra che non esistano né porte e finestre per penetrare all’interno. Così Rina comincia a lanciare degli incantesimi per fare una breccia nel muro. Purtroppo però non ci riesce, perché c’è uno scudo protettivo. Mentre Rina sta per evocare il Dragon Slave, magicamente dallo scudo si apre un passaggio. La ragazza ci si fionda dentro ma… si ritrova all’esterno! Anche gli altri provano, e si accorgono che quando uno cerca di entrare in realtà esce (c’è una scena molto bella in cui Amelia infila un braccio nella breccia… e lo vede uscire verso di lei!).
Improvvisamente degli abitanti di Sailag si avvicinano con fare minaccioso. A questo punto, il gruppo decide di andarsene per tornare di notte, quando non c’è nessuno in giro.

Di sera il gruppo esce di soppiatto dalla casa del padre di Silphiel. Hanno deciso di dividersi in gruppi per cercare informazioni in città su un modo per entrare nel tempio. Lina decide di andare da sola, e il gruppo si divide. Silphiel però colta da un presentimento, segue Rina. E difatti la trova che sta andando alle mura del tempio, decisa ad entrare ad ogni costo, però senza coinvolgere gli altri. Improvvisamente però vengono attaccate dagli abitanti di Sailag, che vogliono fermarle! In un’altra parte della città anche Martina, Zelgadiss e Amelia sono nella stessa situazione.
Rina pensa di fuggire volando, ma sopra le loro teste vede un mugolo di creature alate che l’aspettano… sono in trappola! I “zombie”, sobillati da Phibrizio, vogliono ucciderli tutti!
I due gruppi si difendono come posso. Rina colpisce una bambina che crolla a terra come morta, e a questo punto la maga rimane sconvolta dal fatto… ma Silphiel cerca di scuoterla affermando che in realtà sono tutti già morti da molto tempo. Mentre parlano vengono attaccate da altre persone, ma vengono salvate da Zangruss, apparso all’improvviso, che sgrida Rina per la sua momentanea debolezza e afferma che abbatterli è l’unico modo per raggiungere Phibrizio. I tre si aprono con fatica un varco, e corrono in direzione del tempio.

Dall’altra parte, invece, Amelia ha evocato un incantesimo del sonno, facendo cadere addormentati parte dei nemici. Ma non basta, molte altre persone si fanno avanti… sembrano non finire mai!

Intanto Rina, Silphiel e Zangruss sono arrivati al tempio. Rina vuole rompere lo scudo a tutti i costi, e piena di rabbia, anche per cosa è successo prima, invoca la Laguna Blade, la scaglia contro il muro… e miracolosamente lo rompe aprendo una grossa breccia!

Phibrizio, da una grossa sala all’interno del santuario, sorride soddisfatto… mentre alle sue spalle c’è Gourry ancora sotto il suo controllo.

La maga entra nella breccia, seguita da Silphiel a Zangruss Rina: “Gourry… sto venendo a salvarti!”

FINE PUNTATA

slayers24-1 slayers24-2 slayers24-3 slayers24-4
slayers24-5 slayers24-6 slayers24-7 slayers24-8

TRAMA DELLA 25 PUNTATA ORIGINALE

Titolo: “Le anime dei morti! La decisione finale di Rina!”

La puntata si apre con Rina che fa il riassunto delle puntate precedenti, mentre lei, Silphiel e Zangross corrono nei bui corridoi del tempio. Intanto Amelia, Zelgadiss e Martina sono ancora alle prese con gli abitanti di Sailag.

Rina e gli altri arrivano alla fine di un lungo corridoio, e davanti a loro si apre un lungo pozzo, dal quale non di vede il fondo. Ai fianchi c’è un passaggio che scende a spirale, lungo le pareti del pozzo. Il gruppo così comincia a scendere lentamente verso l’oscurità… A quasi alla fine della discesa vedono degli strani cristalli azzurri, sospesi a mezz’aria… avvicinandosi vedono che all’interno ci sono delle persone… gli abitanti di Sailag!

Phibrizio improvvisamente gli da il benvenuto. Sul fondo del pozzo, infatti, si apre una grande sala con le pareti di cristallo, dove il Principe delle Tenebre gli sta aspettando. Una volta arrivati davanti a lui, il ragazzo gli spiega che questi cristalli contengono le anime degli abitanti della città, e finché sono nel cristallo lui le può comandare come vuole…
Rina chiede a Phibrizio dov’è Gourry, e lui glielo mostra, si trova in una specie di bara di cristallo (simile a quelli visti prima) apparentemente congelato. Spiega che Gourry è ancora vivo, ma che il cristallo gli sta pian piano risucchiando l’energia… se Rina non lo sconfiggerà velocemente, lo spadaccino morirà. Zangruss estrae la spada e si avventa sul demone, che lo scansa facilmente. E’ così la battaglia inizia…

Intanto Zelgadiss sta per essere colpito alle spalle da un enorme uomo, ma Amelia si mette in mezzo, rimanendo colpita al suo posto (per fortuna non gravemente).
A questo punto Zel decide che è inutile restare lì a combattere, prende in braccio Amelia e spara un incantesimo verso terra. Si apre una voragine che li trascina sotto terra assieme a Martina. I tre sono finiti in un passaggio sotterraneo. Zel, con ancora in braccio Amelia ferita e rossa in viso per l’imbarazzo (scena troppo bella  ^_^), si mette a correre verso l’uscita, seguita da Martina!

L’altro gruppo è ancora contro Phibrizio. Purtroppo però tutti i loro colpi risultano inutili. A Silphiel viene un’idea: chiede prima di tutto a Rina di evocare un Dragon Slave (in Italia è stato ribattezzato “Fulmine rosso”…) e poi, a sorpresa, ne invoca anche lei uno! I due Dragon Slave si uniscono in un unico grande incantesimo che si dirige verso Phibrizio. La forza è tale che tutta la sala e il pozzo si riempiono di una enormi fiamme che sprigionano luce rossa!

Una volta sparito l’incantesimo Rina è molto stupita di vedere che Silphiel sa evocare il Dragon Slave, e poi i 3 vanno da Gourry… stranamente lo trovano ancora inerme nella bara di cristallo! Ma com’è possibile dato che con la sconfitta di Phibrizio tutto sarebbe dovuto tornare come prima? Una risata dietro le loro spalle gli da la risposta… il Principe delle Tenebre è ancora vivo! E’ non solo, è molto arrabbiato…

Nei sotterranei, intanto, Zelgadiss, Amelia (che si auto fatta un incantesimo di guarigione e ora sta bene) e Martina sono di nuovo alle prese con i cittadini di Sailag, che li hanno inseguiti fino laggiù. Improvvisamente però i 3 spariscono nel nulla…
… e ricompaiono all’interno del santuario, vicino a Rina e gli altri!
Phibrizio spiega che gli ha trasportati lì perché così Rina possa vederli morire uno dopo l’altro… e così decidersi a evocare il Giga Slave!

Phibrizio da un sacchetto estrae 5 biglie gialle. Le stringe in mano, affermando ridendo che ora gli farà vedere perché il suo soprannome è “Hellmaster”. Amelia si mette in posizione di guardia, pronta a difendersi. Il principe la guarda, dicendo che avrebbe cominciato da lei… e poi rompe una delle biglie. Amelia improvvisamente urla e poi si accascia a terra… morta.
Il demone ha il potere di controllare la morte, e uno per volta, in scene davvero toccanti ç_ç rompe le biglie, uccidendo tutti gli amici di Rina, che non riesce a fare nulla.

Poi Phibrizio rinchiude tutti i corpi in delle bare di cristallo, come quella in cui è Gourry, e poi le alza da terra, portandole dietro alle sue spalle. Poi spiega a Rina che i cristalli rappresentano il poco spirito di vita che ancora rimane nei loro corpi… se vengono frantumati, loro moriranno per sempre. Se invece lei lo sconfiggerà saranno salvi… ma l’unico modo per ucciderlo è usare il Giga Slave.
Dato che Rina è ancora incerta, il principe decide di stuzzicarla cominciandone a romperne uno… e sceglie quello di Gourry. Rina allora disperata comincia a evocare il potente incantesimo (immagine a fianco!).
Dalle mani della maga si forma una sfera nera, che pian piano diventa sempre più grande. La solleva in alto sopra la testa, mentre attorno si abbattono scariche elettriche. Anche all’esterno del tempio tutto è nel caos, e fulmini cadono su Sailag distruggendola, mentre il cielo si fa nerissimo.

Quando il globo che tiene Rina raggiunge la sua massima potenza, Phibrizio urla che il corpo della maga ora verrà inghiottito dal caos, e che il Giga Slave, senza più controllo, distruggerà il mondo!
Come profetizzato, la sfera nera scende verso terra risucchiando Rina, che è come imbambolata, poi la sfera esplode.
Il tempio viene completamente distrutto, un onda di energia spazza via quello che ancora rimaneva di Sailag, e una colonna d’aria sale verso il cielo.
Phibrizio è al settimo cielo… il Giga Slave sta per distruggere ogni cosa di questo mondo!

Ma improvvisamente l’energia nera si assottiglia… ritorna ad essere una sfera… sempre più piccola… diventa di color oro ed è tenuta in mano da Rina, miracolosamente viva e avvolta da una forte luce dorata.Phibrizio è stupidissimo… come ha potuto la maga controllare l’energia dell’incantesimo?

Da Rina diparte una raffica di energia che investe il Principe delle Tenebre facendolo sbattere contro un muro.
Poi la maga inizia a parlare con una voce non sua (un timbro molto “dark” con delle distorsioni audio… mentre in Italia gli adattatori hanno pensato bene di lasciarle la voce uguale!) affermando che è qui per distruggerlo!
Un’altra scarica di energia colpisce Phibrizio, mandandolo a cadere a pochi passi da Rina… lui la guarda spaventato e mormora: “Tu…chi… chi sei?”
La ragazza risponde: “Io sono la madre di tutte le tenebre… Colei che ha sognato per innumerevoli secoli di riacquistare la sua forma originale…”
Muove un passo verso Phibrizio.
Rina: “Io sono l’oscurità, il buio più nero…”
Un altro passo.
Rina: “… più profonda della notte più scura…”
Continua a camminare verso Phibirizio.
Rina: “… io sono la fonte di tutto il Caos e la sua governatrice. E’ così che voi mi descrivete…”
La maga apre gli occhi per la prima volta, guardando Phibrizio.
Rina: “Io sono… la Lord of Nightmares.”
Phibrizio urla in preda al terrore.

(Nota: “Lord of Nighmares” significa “Signore degli Incubi”, nonostante il nome maschile viene indicata come un’entità femminile, difatti si rivolgono sempre a lei con appellativi al femminile, non è un errore di grammatica ^_^)

FINE PUNTATA

slayers25-1 slayers25-2 slayers25-3 slayers25-4
slayers25-5 slayers25-6 slayers25-7 slayers25-8

TRAMA DELLA 26 PUNTATA ORIGINALE (il vero finale)

Titolo: “Go to next! E ancora…”

La puntata si apre con visioni della città distrutta, mentre una colonna di luce parte da quel che rimane del tempio e sale verso il cielo disperdendo le nubi nere. La terra vicino si frantuma, e pezzi di terra e roccia salgono verso l’alto. Viene fatta vedere la scena che ha chiuso la scorsa puntata, con Rina, impossessata dalla Lord of Nighmares, che dice a Phibrizio qual è la sua vera identità.
Dopo il titolo della puntata, si vede Rina immersa nella luce dorata con in mano il Giga Slave, mentre attorno a lei ci sono i suoi amici, ancora nelle bare di cristallo. Phibrizio è in preda al panico, il Giga Slave dovrebbe evocare il potere del Caos della Lord… ma non invocare lei di persona!
Intanto quel poco della città che rimaneva si disintegra, mentre gli abitanti guardano quello che sta succedendo. Il padre di Silphiel commenta che il potere di Phibrizio sta finendo, e che è giusto che la falsa Sailag e i falsi abitanti scompaiano.

Anche il tempio è in rovina, quel poco che era ancora in piedi si stacca e sale verso l’alto.
Phibrizio è come impazzito, ride forte dicendo che non se lo aspettava… era così vicino alla realizzazione dei suoi desideri, e ora questo colpo di scena è la fine di tutto! Poi improvvisamente si abbatte a terra, batte i pugni contro il pavimento, sembra piangere.
Poi, alza lo sguardo vero Rina, dicendogli che è così che lei l’ha creati… la Lord ha creato i Mazoku (nome comune di tutti i demoni del mondo di Slayers) mettendo nel loro animo il desiderio di distruggere tutto!

Rina, con in mano ancora la sfera d’oro, non risponde. Si vedono immagini con diagrammi che riportano le varie gerarchie dei Mazoku, con all’apice la Lord. Phibrizio la guarda ancora. Poi afferma che il corpo di quella ragazza è troppo piccolo per contenere il suo potere (ecco perché dei sconvolgimenti climatici attorno a loro) … e che se lo distrugge liberà tutta la sua potenza, portando comunque tutta la distruzione nel mondo!
Così spara verso Rina un potente colpo di luce nera. L’oscurità avvolge Rina… ma non li reca alcun danno.
La maga guarda Phibrizio e dice: “Tu, che disperatamente cerchi la distruzione… sarai distrutto” Poi tende la mano con la sfera dorata (il Giga Slave) verso Phibrizio. Il principe finisce a terra, contorcendosi e urlando. Dei raggi neri lo colpiscono… (immagine a fianco) finché non si muove più. Le bare di cristallo, ancora integre, per il contraccolpo finiscono a terra (prima erano a mezz’aria)

Gli abitanti “zombie” di Sailag spariscono uno alla volta. L’ultimo a svanire è il padre di Silphiel.

Silphiel si sveglia. Non è più imprigionata nel cristallo. Stupita si guarda attorno, e vede le bare di Amelia e Zelgadiss svanire, e i due svegliarsi a loro volta. Più in là, ancora a terra, Martina e Zangluss. Poi guarda davanti a se… e vede Gourry! Felice gli fa per corrergli incontro, ma viene fermata da Zelgadiss.
Gourry sta guardando davanti a sé, dove c’è una grossa sfera gialla. Al suo interno si vede Phibrizio, che poco a volta svanisce risucchiato dalla luce.

La sfera si assottiglia poco a poco… finché si raccoglie in cima ad un promontorio, attorno a Rina. Tutti sono felici di vederla e stanno per andare verso di lei… quando compare Xellos, che si è appena tele trasportato, e afferma che quella non è più Rina.… nel suo corpo c’è ora la Lord of Nighmares.

E’ la Lord stessa a spiegare il resto: Rina l’ha evocata assieme al Giga Slave, tanto era forte ma anche puro il suo desiderio, anche se questo avrebbe voluto dire la sua morte. Infatti, dice, Rina ha voluto sacrificare la sua vita per salvare quella di Gourry (ç_ç).

Lo spadaccino, rimasto turbato alla notizia, afferma che non ha capito bene tutto e non gli importa… l’unica cosa che vuole è che Rina torni!
Rina, avvolta dalla luce dorata, sta cominciando a salire lentamente verso l’alto… Gourry disperato la segue verso l’alto, seguito da Amelia, Zelgadiss e Silphiel.

Martina invece rimane a terra, urlando verso l’alto di non lasciarla lì! Viene afferrata da Zangruss, che le dice che è il momento giusto per evocare lo Zoamaster per salvarli. I due si stringono mentre attorno a loro tutto si sfalda.

Intanto nel cielo, sfruttando le forti correnti d’aria, Gourry è sempre più vicino a Rina, facendosi largo con la spada di luce tra le rocce che gli volteggiano attorno, urlandole a più non posso di svegliarsi e tornare indietro da lui, e che la salverà ad ogni costo, come lei ha fatto per lui!
Zelgadiss, Amelia e Silphiel non riescono a stargli dietro, tanto lui è veloce.
Rina è arrivata in cielo, dove c’è un enorme globo di energia nera, dove pian piano sparisce. Gourry con la spada di luce apre un varco e si infila dentro la sfera scura, nonostante Zelgadiss gli urli di fermarsi.
Una terribile esplosione parte dalla sfera, spingendo Zelgadiss, Amelia e Silphiel verso il basso.
All’interno della sfera Gourry rincorre sempre Rina, che sta ancora salendo verso una luce nella parte alta dell’interno del globo. Perde la spada di luce, pezzi della sua armatura vanno in frantumi, ma lui continua a salire verso di lei… finché la afferra proprio mentre si trova immersa nella luce bianca.

Rina apre gli occhi… è tornata se stessa. Mormora il nome di Gourry, e poi i due si baciano, tra sfere di luce che, tipo lucciole, gli danzano attorno (che bella scena ç_ç).

Esternamente tutto è tornato tranquillo, il cielo è azzurro con il sole, che batte sulle rovine di Sailag, bagnate da un piccolo lago.
Zelgadiss, Amelia e Silphiel sono disperati, pensando alla fine dei loro amici… quando improvvisamente Silphiel nota qualcosa in aria…
Improvvisamente, a mezz’aria, compaiono Gourry e Rina, ancora abbracciati!
I due si guardano attorno… senza capire cosa sia successo. Quando però Rina si accorge che Gourry la sta abbracciano gli tira un mega pugno ^^ mandandolo a fare il bagno nel lago! I due cominciano a litigare ^^ mentre gli altri guardano sollevati, ma anche imbarazzati, la scena.
Dall’alto di un muro Xellos invece guarda sorridendo il cielo.

E’ passato un po’ di tempo, e il gruppo si trova in una locanda a mangiare. Rina e Gourry stanno raccontando che non si ricordano assolutamente nulla di cosa sia successo dentro la sfera nera, addirittura i ricordi della maga si interrompono a quando ha cominciato a evocare il Giga Slave. Entrambi però hanno la sensazione che sia successo qualcosa di molto, molto importante… ma non ricordano cosa. All’improvviso entra Martina con Zangruss, e tutti sono stupiti di vederli ancora vivi!!! Martina spiega che sono salvi solo grazie a Zoamaster, e poi fa una battutina a Rina su lei e Gourry, e la maga arrossisce.
Nella scena dopo si celebra un matrimonio! Siamo all’esterno di una chiesa, dove una folla sta festeggiando il matrimonio tra Martina e Zangruss!
Mentre Zelgadiss e Gourry sono abbastanza sorpresi dalla cosa , Rina fa una faccia imbarazzata, invece Amelia e Silphiel sono felici con gli occhi luccicanti ^_^ e invece il re di Zoana, padre di Martina maltrattato dalla figlia, è contento che finalmente è libero XD!

Improvvisamente la facciata della chiesa crolla! In realtà era solo una scenografia di legno XD che travolge sposi e invitati, tranne Rina e Gourry!
La maga allora dice che oramai possono andarsene, e quando Gourry risponde dove, lei le dice che devono cercare una nuova spada per lui.
Una voce gli dice che non ce ne sarà bisogno, è Xeloss, che si è appena tele trasportato lì. Ha in mano la spada di luce e la restituisce a Gourry. Poi sparisce asserendo che si incontreranno di nuovo.

Rina da una pacca sulla spalla a Gourry, dicendo ancora una volta che è ora di andare. Si mette poi a correre, inseguita da Gourry e poi da Amelia, Zelgadiss e Silphiel, in cerca di nuove avventure!

FINE DELLA PUNTATA
FINE DELLA SERIE

slayers26-1 slayers26-2 slayers26-3 slayers26-4
slayers26-5 slayers26-6 slayers26-7 slayers26-8

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi