A cura di Dana e M.

SCHEDA

Titolo originale: Le Chevalier D’Eon
Traduzione letterale: Il Cavaliere d’Eon
Titolo internazionale: Le Chevalier D’Eon
Autori: Tow Ubukata (sceneggiatura) e Kiriko Yumeji (disegni)
Genere: azione, horror, mistero, soprannaturale, storico
Target: seinen
Rating: consigliato ad un pubblico adulto
Anno di pubblicazione in Giappone: 2005
Casa Editrice giapponese: Kodansha
Tratto: sia il fumetto che il cartone animato di “Le Chavalier D’Eon” prendono spunto da un romanzo di Tow Ubukata (che ha collaborato nella sceneggiatura dell’anime e del manga).
Volumi: 8 (concluso)

Titolo in Italia: Le Chevalier D’Eon
Anno di pubblicazione in Italia: 2007
Casa Editrice italiana: Edito dalla Star Comics
edizione economica; a 3,50 euro al volume.
Volumi: 8 (concluso)

TRAMA

Parigi, 1753. Charles D’ Eeon, capo della polizia segreta, condivide il suo corpo con l’anima della defunta sorella Lia, uccisa in circostanze ancora tutte da chiarire, assieme ad altre ragazze.
Charles deve scoprire la verità, ma durante le indagini verranno alla luce diversi intrighi di palazzo, che coinvolgono una sette segreta e anche alcune delle figure più prestigiose di Francia…

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’

L’opera è ispirata ad un personaggio storico realmente esistito (anche se romanza molto la vicenda reale).
Charles Geneviève Louis Auguste André Timothée Éon de Beaumont, questo il suo vero nome, era al servizio di Luigi XV (penultimo re di Francia, nonno di quel Luigi XVI che finirà sulla ghigliottina). Fino al 1776 era un ottimo soldato, finché lo stesso re annunciò pubblicamente che in realtà si trattava di una donna, facendo credere che per molti anni si era travestita da uomo.
Da allora indossò sempre abiti femminili e, sotto mentite spoglie, si infiltrò per moltissimi anni nelle corti europee (soprattutto in Russia) facendo da spia segreta al re, che aveva la massima fiducia in lui.
Fino alla sua morte, i contemporanei rimasero sempre nel dubbio se fosse davvero uomo o donna. Solo dopo la sua scomparsa si scoprì che era di sesso maschile.
Alcuni storici pensano che Eon si travestì da donna solo per questioni di spionaggio, altri invece sospettano che ci fosse di più, e che sia il primo caso documentato di “travestito” della storia.
Se vi interessa la vicenda storica, è possibile trovare in libreria diversi libri e saggi che ne parlano.

OPERE RELATIVE

Anime
Le Chevalier D’Eon serie tv

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Marichan
Staff
03/01/2013 00:08

– commento di Dana –

Un disegno intenso e molto mobile, che ben si adegua alla trama ricca di suspance.
Vignette pulite e lineari, alternate ad altre grondanti di inchiostri e di volti deformati dalla follia.
Bello.

Manga interessante, ma a volte un po’ troppo assurdo nel far vedere un uomo nel ‘700 che si veste con un abito di pizzi e merletti, per combattere contro invasati poeti che cercano di comporre i PSALMS…
A volte leggi e ti viene da pensare “Boh?”; anche se i disegni sono molto ben realizzati.

Compratelo solo se quello che ho scritto finora stimola la vostra curiosità.

Molto ben strutturato e più coerente l’anime.

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi