recensione film e drama – LINDA LINDA LINDA – di Nobuhiro Yamashita

A cura di Clemi

SCHEDA

Titolo originale: Linda Linda Linda
Titolo internazionale: Linda Linda Linda
Genere: film cinematografico
Paese: Giappone
Durata: 114 minuti
Anno di uscita: 2005

Regista: Nobuhiro Yamashita
Sceneggiatura: Kosuke Mukai, Wakako Miyashita, Nobuhiro Yamashita
Montaggio: Ryuji Miyajima
Musiche: James Iha
Direttore della fotografia: Yoshihiro Ikeuchi
Produzione: Bitters End
Cast: Bae Doona (Son), Aki Maeda (Kyoko), Yuu Kashii (Kei), Shiori Sekine (Nozomi), Takayo Mimura (Rinko), Katsuya Kobayashi (Kazuya)

Titolo in Italia: Linda Linda Linda
Anno di pubblicazione in Italia:
Censura nell’edizione italiana: no
Edizione italiana: edito in dvd dalla Ripley’S Home Video; audio giapponese con sottotitoli in italiano (il film non è stato doppiato)

TRAMA

In una scuola superiore giapponese sta per svolgersi l’annuale “festival culturale”, che prevede anche un concerto rock.
Cinque studentesse, Rinko, Moe, Nozomi, Kei e Kyoko, formano un gruppo, ma quando Moe, la chitarrista, si rompe un dito e deve essere sostituita, scoppia una lite tra le due leader, Kei e Rinko, e la band si scioglie a pochi giorni dal concerto.
Nonostante questo, Kei, Kyoko e Nozomi vogliono proseguire ma, dato il poco tempo a disposizione e il fatto che Kei, che è una tastierista, sa suonare a malapena la chitarra, decidono di eseguire tre brani, facili da imparare, di una band molto famosa nel Giappone degli anni ’80, i Blue Hearts, il cui brano più noto è “Linda Linda”.
Come cantante scelgono la prima ragazza che vedono passare nel cortile della scuola, Son, una studentessa coreana che sta partecipando a un programma di “scambio culturale” tra i due Paesi e che conosce poco la lingua giapponese.
Le ragazze provano giorno e notte, destreggiandosi tra la ricerca di una sala libera, gli impegni con gli altri stand del festival, gli ex fidanzati e le impacciate dichiarazioni d’amore di due ragazzi per Kyoko e Son.

CURIOSITA’

– * Il famoso anime “La malinconia di Haruhi Suzumiya” riprende alcune sequenze del film “Linda Linda Linda”.
Nell’episodio 12 della prima stagione di Haruhi Suzumiya, “Live Alive”, si vede infatti Kyon mentre gira tra gli stand del festival culturale della sua scuola e si ferma davanti a un’aula tappezzata di scritte in coreano, in cui trova una ragazza addormentata sul banco (immagine a sinistra). Questa è una citazione della scena di “Linda Linda Linda” in cui la professoressa con cui Son dovrebbe curare una mostra (noiosissima) dedicata alla cultura coreana, la trova addormentata dopo aver provato tutta la notte.
Le scene del concerto di “Live Alive” riprendono quasi fotogramma per fotogramma le inquadrature del concerto che chiude il film, comprese le immagini della scuola sotto la pioggia (vedi IMMAGINI qua sotto).
Anche la chitarra di Kei è la stessa di Haruhi (una Italia Mondial).
– * Bae Doona è una nota attrice coreana, ed effettivamente non conosceva il giapponese prima di partecipare al film. Tra i suoi film realizzati in patria, i più famosi a livello internazionale sono “Sympathy for Mr. Vengeance” (in Italia “Mr. Vendetta”) e “The Host”. Ha anche pubblicato libri di sue fotografie.
– * Shiori Sekine (Nozomi) è una vera musicista: fa parte del gruppo dei Base Ball Bear.
– * Aki Maeda (Kyoko) è stata protagonista del discusso film “Battle Royale”.
– * I Blue Hearts erano un gruppo di punk rock melodico molto famoso in Giappone negli anni Ottanta. Nel film vengono eseguiti i brani “Linda Linda” (attenzione: due sole Linda!), “Boku No Migite” e “Owaranai Uta”.
– * La colonna sonora, a parte i brani dei Blue Hearts, è composta da James Iha, noto chitarrista americano di origine giapponese, già membro degli Smashing Pumpkins.
– * Il film non è mai stato presentato al cinema in Italia, ma è passato, con grande consenso del pubblico, al Far East Film Festival di Udine nel 2006. Analogamente, ha avuto apprezzamenti in altri festival in giro per il mondo, come Toronto e Londra. In italiano è comunque reperibile in dvd sottotitolato.
– * In Giappone è stato realizzato un disco contenente la colonna sonora del film, a nome Paran Maum, il nome della band scelto da Son, che è la traduzione in coreano di Blue Hearts.
– * Il sito ufficiale del film in inglese è http://linda-movie.com/

IMMAGINI clicca per ingrandire

COMMENTI

Hai visto questo anime e vuoi recensirlo, consigliarlo o sconsigliarlo agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto!

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Clemi Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Clemi
Bazarino
Clemi

Tra i film che ho visto sul tema dell’adolescenza, questo è uno dei migliori. La ragione probabilmente sta nel curioso equilibrio che si è creato tra un soggetto in fondo banale come quello della band che deve suonare al concerto della scuola, con tutte le situazioni che ci si aspetta, e il particolare stile del regista, di quel genere molto intellettuale, fatto di lunghi silenzi e piccoli gesti, che in altri contesti sarebbe noioso ma che qui serve al tempo stesso a dare un senso di maggiore realismo, a sottolineare il valore delle piccole cose (che magari a quell’età non sono tanto piccole), e anche a regalare momenti di pura comicità. A cucire il tutto, c’è l’interpretazione della bravissima coreana Doona Bae, nei panni della studentessa in trasferta le cui difficoltà liguistiche rendono ancora più necessari gli sguardi e le “faccine” stralunate dell’interprete, e naturalmente la musica, sempre divertente e trascinante, perfetta per rendere lo spirito di quell’età. Un gioiellino, un piccolo ma perfetto film che consiglio di vedere.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi