anime – KOIKIMO: Koi to Yobu ni wa Kimochi Warui – di Naomi Nakayama

1
2.5 2 Voti
Vota l'opera (solo registrati)

Scheda a cura di Marichan.

SCHEDA

Titolo originale: Koi to Yobu ni wa Kimochi Warui – Koikimo – (恋と呼ぶには気持ち悪い )
Titolo internazionale: It’s Too Sick to Call this Love – Koikimo
Genere: serie tv – commedia, sentimentale
Target: josei
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 12 (concluso)
Anno di uscita in Giappone: Aprile 2021 – Giugno 2021
Trasmissione: lunedì alle 22:00 (JST)
Tratto: manga di Mogusu.

Director: Naomi Nakayama
Series Composition: Yuuko Kakihara
Character design: Mariko Fujita
Music: Hiroaki Tsutsumi
Studios: Nomad

In Italia: in visione sottotitolata in italiano su Crunchyroll.
Titolo nello streaming in Italia: Koikimo
Distributore: Crunchyroll

Sigle:
Opening
“Monokuro City” by Ace Collection
Ending
“Rinaria” by MaRuRi to Ryuga

Trailer

TRAMA

Un giorno di pioggia l’impiegato Ryo Amakusa viene aiutato da una studentessa delle superiori, Ichika Arima. Nonostante il bell’impiegato sia un donnaiolo che passa da una storia all’altra, si innamora a prima vista, e in modo serio, della ragazza.
Così Ryo si fa avanti in modo piuttosto insistente, ma Ichika lo rifiuta subito in modo netto; ma lui decide di conquistarla a tutti i costi.

IMMAGINI clicca per ingrandire

DOPPIATORI

Doppiatore – Personaggio
Toshiyuki Toyonaga – Ryo Amakusa
Yurie Kozakai – Ichika Arima
Junya Enoki – Kai Tamaru
Kana Hanazawa – Arie Matsushima
Rena H-egawa – Rio Amakusa
Ryohei Kimura – Masuda

RECENSIONI

Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Haruka
Fidato
6 mesi fa

No. No. Avevo iniziato questo anime con interesse leggendo la trama, ma quello che mostra è, alla fine, un inquietante adulto che perseguita una ragazza di 17 anni che più volte lo rifiuta. Ma lui non demorde e fa di tutto, coinvolgendo altre persone e seguendo dovunque la ragazza.
Mi rendo conto che si tratti di un’opera di finzione, ma mi ha infastidito. Non la diffrenza di eta’ o che lei fosse minorenne, ma proprio come il tutto viene trattato. Una commedia che non fa ridere. Non consiglio.

1
0
Lascia una recensione!x