A cura di Marichan

SCHEDA

Titolo originale: Fruits Basket
Traduzione letterale: Cestino di Frutta
Titolo internazionale: Fruits Basket
Autrice: Natsuki Takaya
Genere: shoujo – fantasy, sentimentale, drammatico/commedia (ha entrambe le caratteristiche)
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 1998 – 2007
Casa Editrice giapponese: la serie era pubblicata a puntate sulla rivista “Hana to Yume” della casa editrice Hakusensha, e poi raccolta in volumi.
Volumi: 23 (concluso)

Titolo in Italia: Fruits Basket
– 1° edizione italiana –
Anno: 2004
Traduzione: Arika Tanabe
Casa Editrice italiana: Dynit. Disponibile anche la ristampa deluxe, chiamata “big love edition”. Concluso.
– 2° edizione italiana- 
Anno: 2017
Casa Editrice italiana: Planet Manga
Volumi: 17 (in corso)

TRAMA

Da quando Toru Honda ha perso la mamma è andata a vivere in una tenda, nell’attesa di essere ospitata da dei parenti. Invece, per una serie di coincidenze, si ritroverà a vivere in casa di un suo compagno di classe, l’affascinate Yuki Soma, e con suo cugino Shigure, in cambio di occuparsi delle faccende domestiche che i due proprio non sanno svolgere (la loro casa, prima che Toru se n’occupasse, assomigliava molto ad un mare di marciume senza fondo!). A loro tre presto si aggiungerà Kyo Soma, impetuoso ragazzo dai capelli color arancione, da sempre in lotta con Yuki.
La famiglia dei Soma nasconde però un segreto, alcuni dei suoi componenti, quando vengono a forte contatto con una persona di sesso opposto (per esempio un abbraccio), si trasformano negli animali dell’oroscopo cinese! Yuki, per esempio, si trasforma in un topo, Shigure in un cane e Kyo in un gatto.
Questa maledizione colpisce i componenti della famiglia Soma da generazioni, ed è un segreto così importante da tenere nascosto che il capofamiglia dei Soma, il misterioso Akito, fa cancellare i ricordi di chi, estraneo alla famiglia, ne viene per caso a conoscenza.
Nonostante questo, a Toru è concesso di ricordare tutto e di continuare a vivere con i tre ragazzi… ma per quale motivo?
Intanto pian piano Toru comincia a far conoscenza con gli altri componenti della famiglia Soma, persone con caratteri diversi e a volte contrastanti, mentre si fa sempre più stretto il suo rapporto con Yuki e Kyo. Ma ci sono ancora tanti segreti sui Soma da svelare, e saranno drammatici…

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’: L’OROSCOPO CINESE

L’Oroscopo Cinese, d’origini antichissime, si basa sull’associazione della propria data di nascita ad un particolare ciclo di tempo determinato dai movimenti lunari. Un ciclo completo dura 60 anni ed è formato di cinque cicli semplici di 12 anni ciascuno. Il succedersi degli anni è determinato dalla data della prima luna nuova nell’anno lunare, e non coincide quindi con il primo gennaio. Ad ogni anno fu associato un animale, seguendo una leggenda. Come nell’astrologia occidentale, il segno che governa il momento della nascita plasma la personalità della persona.

Secondo la leggenda il Buddha prima di lasciare la terra chiamò a raccolta tutti gli animali del globo terrestre, ma di questi solo 12 andarono ad offrire il loro saluto. Come premio per la loro fedeltà, il Buddha decise di chiamare ogni anno del ciclo lunare con il nome di ciascuno dei 12 animali accorsi ad offrire il loro saluto.
Il topo, furbo e veloce di natura, arrivo’ per primo. Il diligente bue arrivò secondo, seguito dall’intrepida tigre e dal pacifico coniglio. Il drago arrivò quinto seguito subito dal suo fratello minore, ovvero il serpente. L’atletico cavallo fu settimo e l’elegante pecora ottava, subito dopo arrivò l’astuta scimmia, e poi ancora il coloratissimo gallo, il fedele cane, per poi finire con il fortunato cinghiale che arrivo’ appena in tempo per salutare anch’egli il Buddha.

OPERE RELATIVE

Manga
– Fruits Basket Another – sequel/spinoff

Anime
Fruits Basket – serie tv
Fruits Basket (2019) – serie tv

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Fruits Basket” presente sul sito:

Altre opere di Natsuki Takaya presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Marichan
Staff

La prima volta che si legge la trama di “Fruits Basket” si può avere l’impressione di avere a che fare con un manga leggero e divertente, basato magari sulle gag della trasformazione dei personaggi (magari pensando a un manga apparentemente simile, “Ranma 1/2”). Niente di più sbagliato, basta sfogliare i primi numeri per capire che si tratta di qualcosa di molto più profondo.

“Fruits Basket” significa “cestino di frutta”, indica che siamo tutti diversi (come i frutti per colore, origene, sapore…) ma alla fine siamo sempre tutti ugualmente frutta. Inoltre, come spiegato anche nel manga, è anche il nome di un gioco giapponese (simile al nostro “lupo mangia frutta”) in cui tutti i bambini sono in cerchio, ad ognuno è assegnato il nome di un frutto e quando sono chiamati dal bambino al centro devono alzarsi. A Toru, che era spesso presa in giro dagli altri bambini, era sempre assegnato “l’onigiri” (polpetta di riso) col risultato che non era mai chiamata, e stava seduta sentendosi esclusa dagli altri.
Anche i membri della famiglia Soma si sentono degli esclusi. Il peso della loro trasformazione è enorme. A partire dal passato, con genitori spesso che non riuscivano ad amare dei figli così diversi dagli altri bambini; fino al presente, dove si trovano a cercare e volere una vita normale (scuola, lavoro, amici, amore…) e indipendente, che o non riescono a raggiungere, o che ancora cercano.

La trama si sviluppa tra segreti e colpi di scena, tra momenti comici e drammatici, tra i molti personaggi con caratteri diversi tra loro; tra problemi e speranze, tutto splendidamente amalgamato dalla abilità dell’autrice, che riesce a raccontare una storia che fa riflettere, pur partendo da un contesto quasi comico e banale.

Per concludere, è un manga che consiglio a tutti!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi