videogames – KINGDOM HEARTS III

A cura di Wizard09

SCHEDA

Titolo originale: Kingdom Hearts III – (キングダム ハーツIII)
Titolo internazionale: Kingdom Hearts III
Genere: Action/Rpg
Piattaforma: Playstation 4 – Xbox One
Anno di uscita: 25.01.2019 in Giappone – 29.01.2019 in tutto il mondo
Paese: Giappone
Classificazione PEGI: + 12

Developer: Square Enix Business Division 3
Publisher: Square Enix
Director: Tetsuya Nomura, Tai Yasue
Producer: Rie Nishi
Designer: Tai Yasue
Artist: Tetsuya Nomura
Writer: Tetsuya Nomura, Masaru Oka

Titolo in Italia: Kingdom Hearts III
Anno di pubblicazione in Italia: 29.01.2019
Lingua: Inglese sottotitolato in italiano

Trailer

TRAMA

Alla luce degli eventi accaduti durante l’esame di Sora e Riku per diventare maestri del keyblade, Yen Sid comunica che la resa dei conti con il Maestro Xehanort, e la sua Vera Organizzazione XIII, è vicina. Sono necessari sette guardiani della luce, per proteggere gli altrettanti cuori di pura luce contro i tredici di tenebre.
Riku e Topolino andranno nel Mondo Oscuro a cercare Aqua, imprigionata li da anni. Axel, tornato ad essere Lea e scopertosi un possessore del keyblade, si allenerà con Kairi presso il Mago Merlino.
Sora invece, che non ha superato il suo esame e ha perso i suoi poteri, dovrà recarsi da Hercules sull’Olimpo per allenarsi. Una volta tornato in forze, dovrà riunirsi agli altri compagni per combattere in questa nuova “Guerra del Keyblade”.

IMMAGINI clicca per ingrandire

OPERE RELATIVE

Videogames
Kingdom Hearts
Kingdom Hearts: Chain of Memories
Kingdom Hearts II
– Kingdom Hearts Coded
– Kingdom Hearts Mobile
– Kingdom Hearts 358/2 Days
– Kingdom Hearts Birth by Sleep
– Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
– Kingdom Hearts HD 1.5 Remix
– Kingdom Hearts X
– Kingdom Hearts HD 2.5 Remix
– Kingdom Hearts HD 2.8 Final Chapter Prologue

Manga
Kingdom Hearts
Kingdom Hearts: Chain of Memories
Kingdom Hearts II
– Kingdom Hearts Final Mix
Kingdom Hearts 358/2 Days

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Kingdom Hearts” presente sul sito:

RECENSIONI

– Hai giocato a questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Wizard09 Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
Wizard09
Bazarino
Wizard09

Quanto è importante la trama in un videogioco? Beh, sicuramente dipende molto dal genere. I picchiaduro ad esempio non necessitano sempre di una trama approfondita. Negli rpg quasi sempre la trama è il motore che fa girare il gioco. Kingdom Hearts appartiene a quest’ultima categoria.
Nei 13 anni che ci separano dal secondo, fantastico capitolo, la storia si è infittita ed intricata anche piú del necessario. Complici di questo sono i continui spin-off , prequel e midquel pubblicati durante questo lungo periodo. Giochi tra l’altro non tutti all’altezza delle aspettative e diciamo anche un po’ tappabuchi. Quindi dopo molti anni, finalmente, ci troviamo davanti all’ultimo capitolo della lunga saga dei “Cercatori dell’Oscurità”: Kingdom Hearts III. Un capitolo che secondo molti avrebbe risposto a tutte le domande e risolto le questioni in sospeso. Bubbole!
Partiamo dal presupposto che come gioco in se è di buona qualità, a livello di grafica e giocabilità lo si puó definire un buon action/rpg , ma non giustifico i vari 9/10 o 10/10 che gli hanno dato.

La trama è uno dei punti piú dolenti del gioco, gestita in maniera pigra e sbrigativa.
Non verrà infatti approfondito nessuno degli aspetti rilevanti della storia, soprattutto quelli rimasti in sospeso negli altri giochi. La caccia al tesoro di Malefica e Pietro (ma poi anche di Xehanort), alla ricerca della scatola nera perderà di importanza. Il keyblade con l’occhio che scruta creato dal Maestro dei Maestri, verrà anch’esso accantonato e dimenticato.
Peró vengono introdotte nuove sotto trame come il mistero della bambina di Giardino Radioso che coinvolge Axel e Ansem, oppure il mistero legato ai membri dal 9 al 12 dell’organizzazione, riportati in vita apposta poiché sono i“Nessuno” di antichi possessori di keyblade. Tanto niente di quanto riportato troverà mai una risposta o un’utilità negli eventi del gioco. Soprattutto sembrano informazioni messe e date cosí a caso!
Dove sono finiti Squall, Leon e tutti gli altri personaggi di Final Fantasy? Erano fra i personaggi piú importanti! Conoscevano Ansem il saggio, hanno aiutato Sora spiegandogli la natura dei keyblade e degli Heartless. Avevano addirittura contribuito a ricostruire Giardino Radioso!

I mondi giocabili ed esplorabili sono minori rispetto a KH2 ed ogni uno di essi non porta assolutamente avanti la storia. L’andazzo sarà questo per circa ¾ di gioco, arrivando alla triste conclusione che l’esplorazione è solo un grosso riempitivo.
Nei precedenti giochi, quando si entrava in un mondo Diseny, lo si giocava in un ottica completamente nuova. Certo, vi sono rimandi alla trama originale del film, ma esso emergeva senza prendere il sopravvento e adattandosi alle atmosfere adulte e nostalgiche di Final Fantasy.
Un esempio: in KH quando andavi ad Agrabah, trovavi Jafar intento a rapire Jasmine e Sora aiutava Aladdin a salvare la principessa. Le vicende del film venivano riprese solo in alcuni punti, generando una storia nuova che si sposava perfettamente al contesto narrativo, quindi alla missione di Sora. Inoltre in ogni mondo si trovava sempre una serratura, indizi sulla una missione in corso, addirittura in KH2 si poteva tornare piú volte nello stesso mondo per completarlo.
In KH3 invece questa cosa è andata persa. Se vai ad Arendelle giochi a Frozen. Se vai a Corona la stessa cosa, giochi a Rapunzel. In pratica seguono prettamente il filone narrativo dei film. Quindi non è piú un cross over, ma un personaggio della Square che viaggia nei film disney. Dite di no? Eppure mi pare che “Let’it go”, famosa main song di Frozen, sia stata inserita apposta creando in me una sorta di momento alienante: sto guardando il film o sto giocando al videogame? Certo, Atlantica era un mondo musical (ma con anche brani inediti) e nei Pirati dei Caraibi c’è una canzone piratesca. In quei casi le canzoni erano contestualizzate, ad Arendelle NO!
Dei mondi storici rimasti (giocabili) ci sono solo Crepuscopoli e il Bosco dei 100 Acri. Il primo è decisamente poco esplorabile e perde tutta la sua importanza, se non per il ristorante con il topo di Ratatuille gestito da Zio Paperone. Il mondo dell’orsetto Pooh e dei suoi amici è quanto di piú scandaloso si potesse concepire. Inutile, inesplorabile se non per l’orto di Tappo, in cui dovremmo fare SOLO tre mini giochi per terminarlo. Puzzle-games poi che sembrano presi direttamente da Facebook. Squallido.
In linea generale i mondi sono fatti esteticamente molto bene. Tuttavia, l’apparente ampiezza di alcuni non rende sempre memorabile l’esperienza di gioco. Per esempio: non so quante volte nel mondo di Toy Story bisognasse fare continuamente su e giú per i piani. Arendelle non ne parliamo, continuamente a salire e scendere la montagna. In pratica non si fa che girare a ritroso, il tutto diventa dispersivo e si impiega piú tempo a terminare un mondo che sarebbe altrimenti corto.
Quindi dopo 25 ore passate a completare inutilmente i mondi, comincia finalmente la storia di KH3. Esplosa come una bottiglietta di Coca con dentro una Mentos, proprio nell’ultima parte di gioco. Quindi ora le mie domande troveranno delle risposte? La storia acquisirà un senso? Ho paura di no.
La parte finale è decisamente caotica, ma ci regala due mondi inediti davvero belli (Il Mondo Finale e Scala ed Caelum). Comunque, se era necessario il solo lo scontro fra luce e tenebre per generare i frammenti di X-blade, perché non svolgere parte dei combattimenti fra i mondi? Almeno non ci si sarebbe trovati in venti al Cimitero dei Keyblade, coinvolti in combattimenti caotici, frenetici, con troppi eventi compressati. Davvero non sarebbe stato meglio far sconfiggere Marluxia nel regno di Corona, Luxord nei Caraibi o Larxene ad Arendelle?
Si già, praticamente la Vera Organizzazione XIII è l’Organizzazione Riciclo! Larxene ha lodato la fantasia dello sceneggiatore coniando questo simpatico soprannome.
Alla fine comunque si scopre che non ci sono mai stati dei veri cattivi, grazie anche ai loro momenti di redenzione prima di scomparire. I buoni invece sopravvivono tutti e se ne vanno a festeggiare.
Nell’epilogo di questa battaglia sembra che il virus del buonismo Disney abbia contaminato chi si è occupato della sceneggiatura. Infatti introducendo le “repliche” nessuno dei nostri eroi potrà teoricamente morire. Esse sono dei manichini creati da Vexen, che con un cuore al loro interno diventano umani al 100%. Il corrispettivo delle sfere del drago per resuscitare i morti. Un escamotage discutibile: infatti perché piangere gli amici morti se poi puoi resuscitarli infinite volte e apparentemente senza effetti collaterali? Mi chiedo perché far “tornare in vita” Roxas, Naminé e Xion? Soprattutto quest’ultima: una replica della replica nata da dei dati.
A proposito di personaggi: parliamo un po’di loro cominciando da Sora, il protagonista. Direi che imprudente, poco incline alla riflessione e spaccone siano vocaboli che gli si addicono. Sembra la sua versione cartacea del manga di Shiro Amano. Paperino e Pippo invece hanno dei momenti maturità tali che li fanno sembrare piú dei mentori che dei compagni di viaggio. In particolare Pippo riesce a capire i piani dei nemici prima ancora degli altri… Pippo! No comment. Inoltre mi domando che allenamento mai debba fare il nostro protagonista visto che è evidentemente molto piú forte e abile dei precedenti giochi, tanto che il tutto risulta abbastanza facile. Già da subito puó accedere a combo, fusioni e attacchi Trinity in grado di sgominare intere orde di nemici. Gli attacchi con le Giostre Magiche poi, sono assolutamente assurdi e paiono evocazioni di alto livello, degne di un maestro del keyblade, cosa che Sora non è (o vogliono farci credere che non sia, bah!).
Invece l’allenamento di Lea e Kairi è una farsa poiché non lo vedremo mai. Vi aspettavate di vedere serrate battaglie fra i due in attesa dello scontro finale? Ahahahaha! Purtroppo lei è stata troppo impegnata a scrivere lettere a Sora. Una buona occasione per mostrare l’evoluzione della ragazza andata sfumata. Si, una volta tanto che potevano mostrarla in grado di difendersi da sola, magari senza farsi rapire (c’è chi ironizza che i numeri romani di KH siano le volte in cui è stata rapita), andata sfumata in favore dello stereotipo della principessa da salvare o che si sacrifica.
E il nostro amico fulvo? Il Lea grintoso ritrovato in KH3D lascia spazio ad un personaggio depresso, triste che chiede alla compagna di allenamento di chiamarlo nuovamente Axel. Anche lui un promettente possessore del keyblade che combina poco o nulla.
Riku pensavo si sarebbe diviso il ruolo con il protagonista, ma diventerà giocabile solo in pochi momenti e non sarà nulla di memorabile. Addirittura pare piú debole di Sora e senza Topolino a fargli da spalla non sarà facile affrontare le sfide del Mondo Oscuro.
Aqua invece, un personaggio femminile forte che si è rivelato decisivo in KHBbS, ora è diventata la damigella in difficoltà. Ovviamente lei cerca di combattere, tuttavia immancabilmente deve sempre intervenire qualcuno a salvarla. Pensavo che lei, come la sua “protetta” Kairi, potessero in qualche modo dimostrarsi forti quanto i colleghi uomini. Purtroppo la loro importanza come guerriere si riduce solo a fare numero nel gruppo dei sette guerrieri della luce.
Ora peró ho la sensazione di aver dimenticato qualcosa. Ecco! Il finale segreto! Il gioco finisce lasciandoci quasi piú punti interrogativi di prima: Malefica? La scatola nera? Il Maestro dei Maestri? Luxu? Bé se credevamo a Nomura quando diceva che la saga dei “Cercatori dell’Oscurità” sarebbe stata conclusiva (e per me vuol dire chiudere tutti gli aspetti legati a Xehanort), vuol dire che siamo stati buggerati alla grande. Nel finale segreto verranno rimessi in gioco tutti i misteri che, secondo me ed il buon senso, si sarebbero dovuti risolvere in questo capitolo. Ricordiamoci che Xehanort è uno dei successori di Luxu, che aveva ereditato il keyblade con l’occhio scrutatore del Maestro dei Maestri. Non si puó certo dire che le cose non siano collegate! Invece hanno preferito montare su questo gioco solo per accontentare un po’tutti e cogliere l’occasione di dirci che ci sarà un altro futuro capitolo.
Un nuovo KH fondato unicamente sulle aspettative dei fan di avere finalmente risposte. Proprio per questo mi porto dentro un miscuglio di rabbia, delusione e curiosità. Arrabbiato perché questo gioco lo reputo una presa in giro per i fan. Deluso perché mi aspettavo di piú e perché il prossimo capitolo saró costretto a comprarlo spinto dalla curiosità. Che dire, un’ottima strategia di marketing…

Un grazie mille a Luigi per il suo aiuto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi