anime – IL GIOCATTOLO DEI BAMBINI (Rossana – Kodomo no Omocha) – di Akira Suzuki, Akitaro Daichi e Hiroaki Sakurai

A cura di Eddy92

SCHEDA

Titolo originale: Kodomo no Omocha – (こどものおもちゃ)
Traduzione letterale: Il Giocattolo dei Bambini
Nota: Il titolo fa riferimento alla trasmissione presentata da Sana, che in tv in Italia è diventato “Evviva l’allegria!”.
Titolo internazionale: Child’s Toy
Genere: serie tv – shoujo – comico/drammatico (presenta caratteristiche sia dell’una che dell’altra categoria), sentimentale, idol
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Numero episodi: 102 (conclusa)
Anno di uscita in Giappone: 1996
Tratto: dal manga “Il giocattolo dei bambini” di Miho Obana

Director: Akira Suzuki, Akitaro Daichi e Hiroaki Sakurai
Series Composition: Miharu Hirami
Character design: Hajime Watanabe
Music: Hiroshi Koga, Jun Abe, Keiichi Tomita e Seiji Muto
Studios: Studio Gallop

Titolo in Italia: Rossana
Anno di pubblicazione in Italia: 2000
Trasmissione in tv: Italia Uno
Censura nella trasmissione televisiva: sì, parecchia. Ci sono notevoli cambi di trama, oltre al cambio dei nomi.
Edizione italiana italiana: Purtroppo nel nostro paese non esiste una versione integrale di questo cartone. La serie era stata inizialmente distribuita dalla De Agostini in VHS con 2 episodi per ogni cassetta. In seguito Yamato Video ha riproposto l’edizione di DeAgostini in DVD pubblicando 5 episodi per ogni volume, interrompendosi tuttavia alla quinta uscita, proponendo quindi solo i primi 25 episodi della serie. In entrambe le edizioni il video e il doppiaggio italiano era sempre quello televisivo andato in onda su Italia 1 (comprendendo quindi censure audio e video). Nell’edizione DVD di Yamato Video erano presenti come extra, le sigle originali, inoltre era possibile selezionare l’audio giapponese con i sottotitoli.

Sigle:

Sigle iniziali originali:
1) “7 O’Clock News” dei Tokio (eps 1- 44)
2) “Ultra Relax” di Tomoe Shinohara (eps 45-102)
Sigle finali originali:
1) “Panic” dei Still Small Voice (eps 1-39)
2) “Daijo-Bu” di Tomoko Hikita (eps 40- 74)
3) “Pinch – Love Me Deeper” di Rina Chinen (eps 75-102)

Sigla italiana:
“Rossana” cantata da Cristina D’Avena e Giorgio Vanni

TRAMA

Viene raccontata la movimentata vita di Sana Kurata (Rossana in Italia), ancora una ragazzina ma già cantante e attrice esordiente.
La serie si focalizza sopratutto sul suo rapporto con la strampalata madre, e con Akito, un suo compagno di classe assai problematico.

Ci sono molte differenze tra il manga e l’anime. Ad esempio, in quest’ultimo, Sana decide di andare a New York, cosa che non succede nella versione a fumetti (e anche i finali sono molto diversi!)

IMMAGINI clicca per ingrandire

NOMI ORIGINALI E DOPPIATORI

PERSONAGGI nome originale (nome dato in Italia) – DOPPIATORI ORIGINALI – DOPPIATORI ITALIANI
Sana Kurata (Rossana Smith) – Shizue Oda – Marcella Silvestri (voce) Renata Bertolas (canto)
Akito Hayama (Heric Akito) – Tatsuya Nakazaki – Monica Bonetto (ep 1- 50) Irene Scalzo (ep 51- 102)
Misako Kurata (Catherine Smith) – Hana Kino – Stefania Patruno
Rei Sagami (Robby) – Ryo Naito – Simone D’Andrea (voce) Gianluca Machelli (canto)
Naozumi Kamura (Charles Long) – Omi Minami – Anna Maria Tulli
Tsuyoshi Ohki (Terence) – Mayumi Misawa – Patrizia Scianca (eps 1- 79 e 88 – 102) Angiolina Gobbi (eps 80 – 87)
Aya Sugita (Alyssa) – Akiko Kikuchi – Alessandra Karpoff
Babbit (Bab) – Tomoko Hikita – Luca Bottale
Natsumi Hayama (Nelly Akito) – Akemi Okamura – Daniela Fava (1 voce) Elisabetta Spinelli (2 voce)
Kohauru Hayama (padre di Akito) – Takashi Matsuyama – Gianfranco Gamba (1 voce) Guido Rutta (2 voce)
Zenjiro – Zenjiro – Diego Sabre
Shimura (Patricia) – Kaori Yuasa – Tullia Piredda
Fuuka Matsui (Funny) – Harumi Ikoma – Debora Magnaghi
Ishida (Isidoro) – Akemi Okamura – Renata Bertolas
Asako Kurumi (Alicia) – Azusa Nakao – Elda Olivieri
Mami Suzuki (Marine) – Azusa Nakao – Emanuela Pacotto
Mitsuya-sensei (prof. Myles) – Azusa Nakao – Loredana Nicosia
Onda-san (Oliver) – Masaaki Ishikawa – Nicola Bartolini Carassi
Shinichi Gomi (George) – Masanobu Hirota – Cinzia Massironi
Tanaka-sensei (prof. Zed) – Mitsuo Iwata – Patrizio Prata
Direttore della scuola “Naru naru” (direttore “Suconlavita”) – Yoshikazu Nagano – Marco Balzarotti

OPERE RELATIVE

Manga
Il giocattolo dei bambini
– Il giocattolo dei bambini – La villa dell’acqua
– Deep Clear

Anime
– O.A.V: Nel 1995, l’anno prima della serie animata, è stato creato uno speciale di mezz’ora sulla serie, che finge come prova della serie tv. Uscito in VHS solo in Giappone.

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Il giocattolo dei bambini” presente sul sito:

Altre opere di Hiroaki Sakurai presenti sul sito:

Altre opere di Akitaro Daichi presenti sul sito:

RECENSIONI

– Hai visto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

3
Lascia una recensione

Please Login to comment
3 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
JapanLove98MarichanRanma Saotome Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi
Notificami
JapanLove98
Bazarino

Eccolo qui! Un “cartone animato”, come li chiamavo quando ero piccolissima, che mi viene voglia di rivedere almeno ogni anno. Questo è un anime che ti permette di iniziare a vedere l’amore con occhi a cuoricino, e sogni per tutti i 100 e passa episodi. Ogni personaggio è perfetto nelle sue stranezze e debolezze. Questo anime permette di far vedere ai bambini come può essere una relazione complicata (Heric e Rossana), due “bambini” che si amano in modo maturo, come solo gli adulti sanno fare.
Questo è e sarà per sempre il mio primo anime, che mi rimarrà sempre nel cuore.

Marichan
Staff

– commento di Eddy92 –

Belli i colori e gli sfondi, ma i personaggi sono sproporzionati e tutti identici fra loro se non si considerano i capelli e il colore degli occhi (provate per credere!).

Anche se è stato squartato dalla Mediaset, rimane ugualmente uno degli anime migliori mai trasmessi, perfetto sia come longevità che come originalità.

Inoltre, pur essendo in alcuni momenti un anime drammatico, non crea il classico effetto “magone”, ma anzi, viene trasmesso il giusto equilibrio tra comicità e dramma.

Caldamente consigliato a tutti!

Ranma Saotome
Bazarino
Ranma Saotome

Questo è uno degli anime con cui sono cresciuto XD Ci sono parecchio affezionato, non a caso qualche anno fa mi sono rivisto tutti gli episodi in sole due settimane XD
E’ vero che la pazzia la fa un po’ da padrona qui dentro, ma oltre a ciò c’è molto altro! Un vero peccato che molte scene che sarebbero state bellissime da vedere siano state censurate perché non ritenute adatte ai bambini… XD

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi