videogames – RESIDENT EVIL (Bio Hazard)

A cura di Leonatos

SCHEDA

Titolo originale: Bio Hazard
Titolo internazionale: Resident Evil
Genere: Azione – Survival Horror
Piattaforma: È uscito originalmente su PlayStation, ed è stato successivamente convertito per il Sega Saturn e PC, più tardi è stato ripubblicato due volte su Play Station nella versione Director’s Cut. Nel 2002 è uscito un remake del gioco per il Nintendo GameCube, con una nuova grafica ed un nuovo doppiaggio e altri cambiamenti significativi. Una conversione per il Nintendo DS è stata pubblicata nel 2006. Nel giugno del 2009 la collaborazione tra Capcom e Nintendo ha portato all’uscita del remake di Resident Evil per Nintendo Wii.
E’ inoltre possibile scaricarlo, in versione HD, su playstation 3 e playstation 4 grazie a PlayStation Network. La versione HD, oltre ad avere una grafica migliore, ha un boss in più e qualche altro piccolo cambiamento.
Supporto: 1 cd
Anno di uscita: 1996 (prima edizione)
Paese: Giappone
Classificazione PEGI: + 16 anni

Produttore: Capcom
Pubblicazione: Virgin Interactive
Direzione: Shinji Mikami

Titolo in Italia: Resident Evil
Anno di pubblicazione in Italia: 1996 (prima edizione)
Lingua: inglese con sottotitoli in italiano

TRAMA

Raccoon City è una classica cittadina industriale del Midwest americano, situata ai piedi dei monti Arklay e prosperosa grazie all’impresa farmaceutica Umbrella Corporation.
Nell’ultimo periodo si sono verificati vari casi di violenti omicidi nella fortesta, le vittime venivano fatte a pezzi ed in parte sbranate.
Il dipartimento di polizia invia quindi la squadra Bravo della S.T.A.R.S. (Special Tactics And Rescue Service) ma se ne perdono i contatti. Viene così inviata la squadra Alpha che, però, viene attaccata da dei cani furiosi. Il pilota dell’elicottero fugge senza pensarci troppo, ed i nostri protagonisti sono costretti a rifugiarsi in una magione, isolata nella foresta ed apparentemente disabitata.
Lì iniziano le ricerche sui loro compagni scomparsi e di indizi che spieghino che cosa stia succedendo.

IMMAGINI clicca per ingrandire

OPERE RELATIVE

Videogames
Resident Evil 2
Resident Evil 3: Nemesis
– Resident Evil: Code Veronica X
Resident Evil 4
– Resident Evil: Revelations
Resident Evil 5
– Resident Evil: Revelations 2
– Resident Evil 6
– Resident Evil 7: Biohazard
– Resident Evil Outbreak
Resident Evil 2 (Remake)

Manga
Resident Evil: Marhawa Desire
Resident Evil: Umbrella Chronicles – Prelude to destruction

Film d’animazione
Resident Evil Damnation
Resident Evil: Degeneration

LINK inerenti alla serie

Materiale su “Residen Evil” presente sul sito:

RECENSIONI

– Hai giocato a questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

1
Lascia una recensione

Please Login to comment
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Marichan Recent comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami
Marichan
Staff

– commento di Leonatos –

L’inizio di una grande e fortunata saga! La trama è avvincente e più si va avanti e più segreti si scoprono riguardo gli zombi, gli omicidi ed il vero scopo di Villa Spencer!
Gli indovinelli sono tra i più difficili della saga e, probabilmente proprio per questo, danno una gran soddisfazione una volta risolti.

Il livello di difficoltà cambia a seconda del personaggio scelto: difficoltà alta con Chris Redfield e più moderata con Jill Valentine.
La difficoltà si nota sin da subito dato che Chris non dispone inizialmente della pistola, ma solo del coltello, e gli zombi vomitano acido, cosa che non fanno giocando con Jill.

Differenze tra i due personaggi sono anche i compagni dell’avventura: Jill sarà aiutata da Barry Burton, suo compagno della squadra Alpha, mentre Chris da Rebecca Chambers, medico della squadra Bravo. A differenza dei suoi successori non vi è la mira automatica, cosa che era piuttosto utile soprattutto quando vi sono molti nemici sparsi.

Altra caratteristica che ne aumenta la longevità è la presenza di una moltitudine di finali. Difatti il nostro alter ego virtuale potrà fuggire da solo od in compagnia di uno o più dei propri compagni a seconda di come ci si comporta durante la partita.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi