manga – ONE PIECE – di Eiichiro Oda

A cura di Marichan e Shoko_chan

SCHEDA

Titolo originale: One Piece – (ワンピース)
Titolo internazionale: One Piece
Autore: Eiichiro Oda
Genere: shounen – azione, avventura, combattimenti, fantasy
Rating: consigliato ad un pubblico maturo
Anno di pubblicazione in Giappone: 1997 – in corso
Casa Editrice giapponese: Shueisha
Volumi: 89 (in corso)

Titolo in Italia: One Piece
Anno di pubblicazione in Italia: 2001 – in corso
Casa Editrice italiana: Star Comics, ogni volume ha circa 192 pagine, per 3,50 euro al numero. Esiste anche la ristampa, intitolata “One Piece New Edition”.
Traduzione: Chigusa Namihira
Volumi: 87 (in corso)

TRAMA

Ognuno di noi ha un sogno, e quello di Ruffy D. Monkey (nella serie animata in Italia è stato ribattezzato Rubber) è quella di diventare Re dei Pirati, seguendo le orme di Gold Roger, il pirata più famoso in assoluto.
Questo mitico corsaro nascose il suo fantastico tesoro (prima di essere catturato e poi giustiziato dalla Marina), frutto di anni di rapine, alla fine della rotta chiamata “All Blue “, la rotta più pericolosa e misteriosa che esista, costellata d’ostacoli di qualsiasi genere.
Incurante della difficoltà che sicuramente lo attendono, un giorno Ruffy parte dal villaggio dove ha sempre abitato per realizzare il suo sogno.
Oltre ad una grande dose di coraggio, ad aiutarlo nell’avventura c’è anche una sua strabiliante caratteristica fisica: da quando ha mangiato, per sbaglio, il frutto Gom-Gom (uno dei misteriosi “frutti del diavolo” che, una volta ingoiati, trasformano le persone con incredibili mutazioni) il suo corpo è diventato di gomma, quindi elastico e allungabile quanto vuole!
Di contro c’è il fatto che, chiunque mangi uno di questi frutti, non può più nuotare né stare a galla… cosa molto pericolosa, dato praticamente che tutta la storia si svolge in mare!
Nel suo viaggio incontrerà amici, forti nemici, una nave (la mitica Going Merry!), una serie incredibile d’avventure e soprattutto le persone con le quali formerà la sua ciurma: la ladra Namy, lo spadaccino Zoro, il bugiardo Usopp, il cuoco Sanji, il medico Chopper e la misteriosa Nico Robin (e, per un po’ di tempo, anche la principessa Bibi), ognuno con una propria personalità e un personale sogno, e tutti determinati ad arrivare in fondo alla rotta All Blue…… Ciurma forza all’arrembaggio!

IMMAGINI clicca per ingrandire

CURIOSITA’ – DERIVAZIONE DI ALCUNI NOMI

Monkey D. Ruffy: il nome si leggerebbe “rubby” che è l’abbrevazione di “rubber” ovvero “gomma”, in riferimento ai suoi poteri. “Monkey” è una parola inglese che significa “scimmia” ed è una sorta di citazione di Goku, protagosista di Dragon Ball (famoso manga di Akira Toriyama) fumetto preferito di Oda, autore di One Piece.
Rolonoa Zoro: “Rolonoa” è il corrispettivo giapponese di “Ollonnais”, cognome di un famoso pirata (François L’Ollonnais, per l’esattezza). E’ stato uno dei bucanieri più crudeli e audaci, navigava nei Caraibi e assaltava soprattutto navi spagnole, e non erano pochi quelli che preferivano morire piuttosto che cadere nelle sue mani, dato che la tortura era una sua pratica comune. “Zoro” invece, come si può intuire, deriva da “Zorro”, famoso spadaccino mascherato protagonista di tanti fumetti e film.
Gold Roger: la prima cosa che viene in mente, parlando di pirati, è il famoso vessillo formato la un teschio con due ossa incrociate su fondo nero. La bandiera che segnalava le navi pirata veniva effettivamente usata dai bucanieri, ma i pirati più famosi apportavano delle piccole modifiche (fondo rosso invece che nero, teschio di lato anzichè di davanti…ecc.) per distinguersi. Il teschio venne anche battezzato col nome “Jolly Roger”, di qua il nome del Re dei Pirati di One Piece! “Gold”, invece, significa “oro”, forse per indicare il famoso e ricco tesoro che Gold Roger ha nascosto nella rotta di All Blue.
Portoguese D. Ace : il fratello di Ruffy prende parte del nome da un pirata molto coraggioso, Bartholomew Portugues. E’ noto per una sua fuga spettacolare: benchè non sapesse nuotare, riuscì a scappare dalla prigione di una nave della marina grazie a dei barili di vino vuoti che usò come zattera di fortuna! Raggiunta la riva, infestò le acque dei Caraibi con la sua ciurma finchè non venne arrestato definitivamente.
Lady Albida: la pirateria non era solo una perogativa maschile, esistevano anche famose piratesse, tra cui spicca Albida (che ha dato il nome anche alla piratessa all’interno di One Piece) se non altro per la particolarità della storia. La ragazza era una principessa che fuggì in mare per non dover sottostare al matrimonio che il padre gli aveva combinato con il principe Alf. La fiera capitana era al comando di un equipaggio composto da sole donne, che depredarono per molto tempo le navi in rotta nel mare svedese. Fu poi catturata poi proprio da Alf, che la costrinse a sposarlo.
Barbanera: Molte leggende sorsero intorno al famoso e temuto pirata Barbanera. Nato in Inghilterra, sembra che avesse 14 mogli e altrettanti cognomi, anche se ufficialmente si chiamava Edward Teach. Veleggiava per i mari di tutto il mondo, seminando il terrore e attaccando ogni nave capitasse a tiro, senza distinzione di nazionalità. Quando andava in battaglia, Barbanera si metteva dei pezzi di miccia accesi sotto il capello: in questo modo era sempre avvolto da una fitta nuvola di fumo, mettendo ancora più paura agli avversari. La marina inglese riuscì faticosamente a catturarlo, dopo molti inseguimenti, nell’insenatura di Ocracoke nel 1718.
Ammiraglio Morgan: il cognome è preso da Henry Morgan, famoso bucaniere del ‘600. Da ragazzo venne rapito dall’Inghilterra, dove viveva, e portato alle isole Barbados. Invece di disperarsi, imparò a vivere in quell’ambiente e in mezzo a gente di ogni sorta, e da grande divenne il più famoso capo dei corsari. Morgan combatteva per il governo inglese, per il quale affondava le nemiche navi spagnole in tutti i Caraibi. Le sue imprese gli valsero il titolo di baronetto inglese e il titolo di governatore della Giamaica. Morgan era famoso per la precisione militare con la quale organizzava le spedizioni, pensava ogni attacco fin nei minimi dettagli.
Drakul Mihawk: lo spadaccino più famoso del mondo di One Piece prende il nome dall’ancora più famoso vampiro Dracula, che deriva da una figura veramente esistita, il sanguinario conte Vlad III di Transilvania. Ironia della sorte, la spada di Drakul nel manga è a forma di croce, e secondo la leggenda proprio le croci sono i punti deboli dei vampiri. Mihawk è una parola composta da “mi”, che deriva da “me” che significa “occhio” in giapponese, mentre “hawk” significa “falco” in inlgese, in riferimento al suo soprannome (“occhio di falco” appunto).

CURIOSITA’ – I FRUTTI DEL DIAVOLO

ATTENZIONE possibili spoiler!

SPOILER! clicca -Apri- per leggere --> Apri

OPERE RELATIVE

Manga
– Chopperman – spin-off

Serie tv:
– “One Piece” anime è tutt’ora in corso di trasmissione in Giappone

Film d’animazione:
1) One Piece: Per tutto l’oro del mondo
2) One Piece movie 2: Avventura all’Isola Spirale
3) One Piece: L’isola del tesoro del Re
4) One Piece: Trappola mortale
5) One Piece: La spada delle sette stelle
6) One Piece: L’isola segreta del barone Omatsuri
7) One Piece: I misteri dell’isola meccanica
8 ) One Piece: Un’amicizia oltre i confini del mare
9) One Piece: Episode of Chopper Plus
10) One Piece: Strong World
11) “One Piece 3D: Mugiwara Chase”
12) One Piece Film Z
13) One Piece movie 13: Gold

LINK inerenti alla serie

Materiale su “One Piece” presente sul sito:

RECENSIONI

– Hai letto questa opera e vuoi recensirla, consigliarla o sconsigliarla agli altri utenti del sito? Basta solo che scrivi un Commento qua sotto! – Oppure leggi i Pareri all’opera dati dagli altri visitatori del sito, sempre qua sotto! – Puoi anche discuterne sul nostro Forum.

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca prima su "maggiori informazioni" e poi su "Accetto" se desideri continuare MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per informazioni vedi Privacy Policy

Chiudi